Apri il menu principale

Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi

38°06′23.9″N 15°38′21.2″E / 38.106639°N 15.639222°E38.106639; 15.639222

Sede della Stazione sperimentale

La Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi, in acronimo SSEA è una azienda speciale della Camera di commercio di Reggio Calabria con sede nella stessa città, via Generale Tommasini, 2.

Ospita una biblioteca[1] e il Museo del Bergamotto.

StoriaModifica

 
Una sala della biblioteca

Istituita come ente pubblico di ricerca applicata, scientifica e tecnologica con decreto legislativo luogotenenziale 20 giugno 1918, n. 2131.[2][3] La Stazione, con decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 540 è stata trasformata in ente pubblico economico[4].

Commissariamento e soppressioneModifica

Dopo un periodo quinquennale di commissariamento (2006 - 2010)[5][6][7], il decreto attuativo della legge n. 99 del 23 luglio 2009 sul riordino delle stazioni sperimentali per l'Industria -che prevedeva la soppressione e l'accorpamento della sola SSEA alla Stazione sperimentale per l'industria delle conserve alimentari[8][9][10] con sede a Parma- è stato superato dalla manovra economica straordinaria del maggio 2010 (decreto-legge 78/2010) che prevede la soppressione di tutte le stazioni sperimentali. I compiti e attribuzioni della SSEA sono passati alla Camera di commercio di Reggio Calabria.[11][12][13][14][15]

Il decreto interministeriale attuativo del 1º aprile 2011 ha fissato i tempi e modalità di trasferimento dei compiti e delle attribuzioni, del personale e delle risorse strumentali e finanziarie della soppressa SSEA alla rispettiva Camera di commercio.[16][17][18]

Trasformazione in azienda specialeModifica

La Giunta della Camera di commercio di Reggio Calabria con delibera n. 40 dell'11 giugno 2010 ha costituito l'azienda speciale "Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi" mantenendo formalmente la stessa denominazione dell'ente soppresso.[19][20][21]

Nel dicembre 2011 Lucio Dattola, presidente della Camera di commercio di Reggio Calabria e presidente pro tempore dell'azienda speciale SSEA[22], ha annunciato ufficialmente l'acquisizione e presa in carico da parte dell'ente camerale della Stazione Sperimentale.[23][24]

La legittimità giuridica della costruzione ad hoc delle aziende speciali, quali soggetti giuridici nei quali far confluire direttamente i dipendenti delle soppresse stazioni sperimentali è stata rigettata dalla sentenza pronunciata il 5 aprile 2013 dal giudice del lavoro del Tribunale di Nocera Inferiore, nel ricorso presentato dai dipendenti della sede periferica della SSICA situata ad Angri, nei confronti della CCIAA di Parma. Accertati e dichiarati trasferiti ope legis i rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato, intercorrenti tra i ricorrenti e la soppressa Stazione sperimentale SSICA, alla Camera di commercio di Parma, a decorrere dall'entrata in vigore del D.L. 31.05.2010 n.78.[25][26]

Nell'ottobre 2015 il senatore Antonio Caridi presenta un emendamento al DDL n. 2111 con il quale propone la soppressione e parziale trasferimento dei compiti e delle attribuzioni della ex Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi, alla Stazione sperimentale per l'industria delle conserve alimentari di Parma.[27]

Direttori della SSEAModifica

StrutturaModifica

 
Vista del retro della Stazione

Da statuto l'azienda speciale SSEA è composta da un comitato scientifico e da due comitati operativi: uno per le essenze e l'altro per i derivati agrumari.[23]

La struttura si articola nei laboratori chimici, biologici e tecnologici così denominati:

  • oli essenziali (agrumari e non agrumari)
  • succhi e derivati
  • microbiologia
  • qualità prodotto

L'allestimento del laboratorio diossine e microinquinanti (in collaborazione con la Stazione sperimentale per l'industria delle conserve alimentari con sede a Parma[29]) è stato definitivamente annullato con la trasformazione della Stazione in azienda speciale, in quanto non rientrante tra i compiti e gli obiettivi della stessa.

Accordo di collaborazione con l'UNIRCModifica

Il 30 luglio 2013, in prefettura alla presenza del prefetto Vittorio Piscitelli, è stato firmato un accordo di collaborazione tra l'azienda speciale SSEA e l'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria (UNIRC).[30][31] L'accordo prevede un investimento di 5 milioni di euro in attrezzature, e la riqualificazione del campo sperimentale come campo catalogo.[32]

Gli obiettivi della StazioneModifica

La stazione promuove il progresso tecnico e tecnologico delle industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi. Nel 2005 ha ottenuto la designazione da parte del Ministero delle politiche agricole e forestali (decreto ministeriale 15 novembre 2005, n. 66456[33][34]) di "autorità pubblica, incaricata di effettuare i controlli sulla denominazione di origine protetta "Bergamotto di Reggio Calabria - olio essenziale", registrata in ambito Unione europea, ai sensi del regolamento (CEE) n. 2081/92". Nei suoi laboratori si effettua il controllo di qualità degli oli essenziali derivanti da vari agrumi e il rilascio dei certificati di purezza per quelli destinati all'esportazione.

Per l'olio essenziale di bergamotto la Stazione è per legge il solo ente autorizzato, eseguite le opportune analisi (chimico-fisiche, gascromatografiche e gascromatografiche chirali) e riconosciuta la genuinità dell'essenza, a rilasciare il certificato di purezza valido per l'esportazione[35][36][37][38][39]. La Stazione ha anche il compito di rendere noti i caratteri dell'essenza di bergamotto e le eventuali variazioni annuali e di definire gli intervalli di tali caratteri entro i quali una essenza possa definirsi "genuina".

DOP olio essenziale di bergamottoModifica

A causa della difficile situazione dell'azienda speciale SSEA, quest'ultima non è più l'ente certificatore della denominazione di origine protetta "Bergamotto di Reggio Calabria - olio essenziale". Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con decreto 15 nov. 2012, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 281 del 1º dicembre 2012, ha decretato l'affidamento dei controlli e verifiche per la denominazione di origine protetta all'istituto certificatore denominato "ICEA - Istituto per la certificazione etica e ambientale", sito in Bologna.[40][41][42][43][44][45]

Museo agrumario (o del bergamotto)Modifica

 
Museo del bergamotto: La macchina calabrese

Ospita diversi macchinari utilizzati per l'estrazione del succo e delle essenze dagli agrumi tra cui la macchina da bergamotti "Gangeri", derivata dal modello di "macchina calabrese" inventato nel 1840 da Nicola Barillà. Inoltre il museo ospita una raccolta fotografica che illustra la coltivazione, la raccolta e la lavorazione del gelsomino, coltivazione introdotta nel 1928 dalla stessa Stazione sperimentale nella provincia di Reggio Calabria (cfr. Costa dei gelsomini) e la coltivazione del papavero da oppio.

Nuovo Museo del bergamottoModifica

Dopo la rinuncia - per mancato interesse - da parte della Stazione sperimentale, il nuovo Museo del bergamotto, finanziato dalla Provincia di Reggio Calabria, sorgerà a Melito Porto Salvo.[46][47]

Campo sperimentaleModifica

38°05′56.91″N 15°38′20.81″E / 38.099142°N 15.639114°E38.099142; 15.639114

 
Campo sperimentale

Rientra nel patrimonio della SSEA un campo, erroneamente definito orto botanico, di circa 7000 metri quadrati,[45] situato in pieno centro cittadino e utilizzato in passato come campo sperimentale. Attualmente versa in stato di abbandono.[48][49][50]

L'accordo di collaborazione tra l'azienda speciale SSEA e l'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria, prevede la riqualificazione del campo sperimentale come campo catalogo.[30][31][32]

NoteModifica

  1. ^ Biblioteca della Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati degli agrumi[collegamento interrotto]
  2. ^ Senato della Repubblica, Legislatura 15 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-01419
  3. ^ a b c d e f SSEA, Cenni storici, SSEA - Sito ufficiale. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2013).
  4. ^ Decreto Legislativo 29 ottobre 1999, n. 540 "Riordino delle stazioni sperimentali per l'industria, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59"
  5. ^ a b Decreto 26 novembre 2005 "Nomina del commissario straordinario della Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi (SSEA), in Reggio Calabria"[collegamento interrotto], Gazzetta Ufficiale - Ministero Delle Attività Produttive, 11 gennaio 2006.
  6. ^ a b Mario Mazza Commissario Straordinario, Ilpaese.info, 7 gennaio 2006.
  7. ^ a b Decreto del Ministero per lo Sviluppo Economico del 23 ottobre 2006 Archiviato il 7 luglio 2012 in Archive.is.
  8. ^ Il riordino delle stazioni sperimentali rischia di penalizzare l'ente reggino[collegamento interrotto], Gazzettadelsud.it, 24 aprile 2010.
  9. ^ Allarme Stazione Sperimentale: quasi certa la fusione con Parma, Strill.it, 15 aprile 2010.
  10. ^ A monte della crisi della Stazione Sperimentale per le Essenze, Strill.it, 19 aprile 2010.
  11. ^ Stazione sperimentale conserve confluirà in Camera commercio, Repubblica.it, 28 maggio 2010.
  12. ^ Decreto - Legge n. 78 del 31 maggio 2010 recante "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica" pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Supplemento Ordinario n. 114 del 31 maggio 2010.
  13. ^ Decreto-legge 31/05/2010, n.78 - Allegato 2, su semaforoverde.it. URL consultato il 6 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2012).
  14. ^ Bergamotto, azioni condivise per valorizzarlo[collegamento interrotto], Gazzettadelsud.it, 24 ottobre 2010.
  15. ^ Stazione delle essenze sotto l'ombrello protettivo [collegamento interrotto], in Gazzetta del Sud, 24 giugno 2010.
  16. ^ Relazione Illustrativa decreto trasferimento funzioni ex SSI. Versione Definitiva, firmata. (PDF), Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell'Economia e delle Finanze, 1º aprile 2011.
  17. ^ Decreto Interministeriale 1 aprile 2011 - Tempi e modalità di trasferimento dei compiti e delle attribuzioni, del personale e delle risorse strumentali e finanziarie delle soppresse Stazioni Sperimentali per l'industria., Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell'Economia e delle Finanze - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 141, 20 giugno 2011.
  18. ^ Decreto Interministeriale 1º aprile 2011 (PDF)
  19. ^ Agenzia ANSA, Reggio, Camera di Commercio: pronta l'azienda per stazione essenze, in ReggioTV, 23 giugno 201.
  20. ^ Camera di Commercio di Reggio Calabria, Reggio: nota della Camera di Commercio su Stazione Sperimentale delle Essenze, in Strill.it, 23 giugno 2010.
  21. ^ Reggio: nota della Cgil sulla Stazione sperimentale delle essenze, Strill.it, 2 novembre 2010.
  22. ^ Stazione sperimentale per le industrie delle essenze: Dattola si dimette, in Strill.it, 6 novembre 2012. URL consultato l'8 novembre 2012.
  23. ^ a b Damiano Praticò, Reggio: la Camera di Commercio investe in Btp, Stazione Sperimentale ed Aeroporto dello Stretto, in Strill.it, 21 dicembre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  24. ^ Camera Commercio Reggio acquisisce Stazione Sperimentale Agrumi [collegamento interrotto], in AGI.it, 21 dicembre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  25. ^ Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Parma - Determinazione del Segretario Generale N. 147 del 12-12-2012 (PDF), Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Parma, 12 dicembre 2012. URL consultato il 15 giugno 2013 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2016).
  26. ^ Tribunale di Nocera Inferiore - Sezione Lavoro - Causa N. 1361-2012 Ruolo gen. - Sentenza del 5 aprile 2013
  27. ^ Caridi - Proposta di modifica n. 33.0.5000 al DDL n. 2111 - Soppressione e parziale trasferimento dei compiti e delle attribuzioni della ex Stazione sperimentale per le industrie delle essenze e dei derivati dagli agrumi, su senato.it. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  28. ^ Reggio: Natina Crea nuovo Segretario Generale CCIAA, in Strill.it, 12 marzo 2013.
  29. ^ Ricerca e selezione SSEA
  30. ^ a b Reggio: riparte la SSEA, nuove strutture di ricerca per il settore agrumicolo e delle essenze, in Strill.it, 30 luglio 2013. URL consultato il 31 luglio 2013.
  31. ^ a b Reggio Calabria - Accordo con l'Universita' degli Studi Mediterranea, Camcom.gov.it Portale delle Camere di Commercio d'Italia, 29 luglio 2013. URL consultato il 31 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2013).
  32. ^ a b 30 luglio Sottoscritto l'accordo per la Stazione Sperimentale Essenze dagli Agrumi, Università Mediterranea di Reggio Calabria, 30 luglio 2013. URL consultato il 31 luglio 2013.
  33. ^ Decreto Ministeriale 15 novembre 2005, n. 66456[collegamento interrotto]
  34. ^ ISMEA Normative pdf Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive.
  35. ^ D.M. del 18 novembre 1930, Norme per il rilascio dei certificati di analisi dell'essenze di bergamotto destinate all'esportazione
  36. ^ Circolare N. 119 dell'8 maggio 1954 del Ministero delle Finanze, Direzione generale delle Dogane e I.I. - Esportazione essenze agrumarie. Certificato di purezza
  37. ^ D.M. del 13 novembre 1974
  38. ^ Legge 4 maggio 1983, n. 170 (GU n. 127 dell'11/05/1983) Modifica della disciplina relativa all'esportazione delle essenze agrumarie e dei loro derivati.[collegamento interrotto]
  39. ^ Difesa della purezza dell'essenza di bergamotto
  40. ^ Alfonso Naso, Bergamotto, il futuro dipende da...Bologna (PDF), in Gazzetta del Sud, 3 febbraio 2013, p. 30. URL consultato il 26 marzo 2013.
  41. ^ Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali -Decreto 15 novembre 2012- Autorizzazione all'organismo denominato "ICEA - Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale", in Bologna ad effettuare i controlli per la denominazione di origine protetta "Bergamotto di Reggio Calabria - Olio essenziale" registrata in ambito Unione europea., Gazzetta Ufficiale n. 281, 1º dicembre 2012.
  42. ^ Stazione Sperimentale Le tappe del crac, in Gazzetta del Sud, 12 agosto 2013. URL consultato il 18 agosto 2013.
  43. ^ Francesco Russo, Bergamotto, i controlli passano a Bologna Marchio di qualità, schiaffo dal Ministero dell'Agricoltura, in Calabria Ora, 21 agosto 2013, p. 11.
  44. ^ Francesco Russo, «Costretti a indicare Bologna per non perdere il marchio» Bergamotto, parla il produttore Pizzi: e lì paghiamo meno, in Calabria Ora, 22 agosto 2013, p. 12.
  45. ^ a b Demetrio Battaglia, Interrogazione a risposta scritta 4-02327 - 29 ottobre 2013, seduta n. 107, su Atto Camera, Camera dei deputati, 29 ottobre 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  46. ^ Anna Foti, A Melito Porto Salvo il museo del bergamotto, in Strill.it, 1º febbraio 2011.
  47. ^ Anna Foti, Presto a Melito, il museo del Bergamotto, in Reggiotv.it, 31 gennaio 2011.
  48. ^ Reggio: associazione Temerariamente denuncia degrado aree Viale Calabria e Pentimele, in Strill.it, 17 novembre 2011. URL consultato il 30 novembre 2011.
  49. ^ Fiera di Pentimele e orto botanico, l'associazione Temerariamente accende i riflettori sul degrado, in Newz.it, 17 novembre 2011. URL consultato il 30 novembre 2011.
  50. ^ RC. Circolo "Eracles" (idv) interessa De Caridi per Orto Botanico, in ZoomSud.it, 29 novembre 2011. URL consultato il 29 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2012).

BibliografiaModifica

  • Angelo Di Giacomo, I criteri seguiti dalla stazione sperimentale di Reggio Calabria per l'accertamento della qualità degli oli essenziali estratti a freddo, in Ess. Deriv. Agrum., nº 42, 1972, pp. 232–242.
  • Angelo Di Giacomo e Biagio Mincione (a cura di), Gli Olii Essenziali Agrumari in Italia RAISA - CNR Sottoprogetto 4 Tematica 4.3.2 Nuovi prodotti di estrazione, separazione, frazionamento e purificazione, Reggio Calabria, Laruffa Editore, 1994.
  • (ITEN) Francesco Gionfriddo e Domenico Castaldo, Ridefinizione dei parametri analico-composizionali dell'olio essenziale di bergamotto estratto a freddo / Ridefinition of analytical compositional parameters for "cold pressed" bergamot essential oil, in Essenze Derivati Agrumari, nº 74, 2004, pp. 151–152.
  • Alp Kunkar-Ennio Kunkar, "Il bergamotto e la sue essenze", EDIZ "AZ", 1997
  • Alp Kunkar, "Gli agrumi e la tecnologia dei loro derivati", Edizione CdR
  • Alp Kunkar, "GLI AGRUMI. storia, botanica, morfologia e costituenti", Stampato presso Thefactory per gruppo Editoriale L'Espresso S.P.A.© 2016
  • ALP KUNKAR, "Gli oli essenziali agrumari", Stampato presso Thefactory per gruppo Editoriale L'Espresso S.P.A.© 2016
  • Alp Kunkar, "I componenti degli oli essenziali agrumari", Stampato presso Thefactory per gruppo Editoriale L'Espresso S.P.A.© 2016
  • Alp Kunkar, "Derivati agrumari: Tecnologia e Processi", Stampato presso Thefactory per gruppo Editoriale L'Espresso S.P.A.© 2016

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica