Apri il menu principale
Documenti rilevanti all'unione personale
e legislativa all'unione dei
paesi componenti il Regno Unito
Trattato di Windsor 1175
Trattato di York 1237
Trattato di Perth 1266
Trattato di Montgomery 1267
Trattato di Aberconwy 1277
Statuto di Rhuddlan 1284
Trattato di Edinburgh–N'hampton 1328
Trattato di Berwick 1357
Poynings' Law 1495
Leggi negli atti del Galles 1535–1542
Crown of Ireland Act 1542
Trattato di Edimburgo 1560
Unione delle corone 1603
Union of England and Scotland Act 1603
Act of Settlement 1701
Act of Security 1704
Alien Act 1705
Trattato di Unione 1706
Atto di Unione 1707
Personal Union of 1714 1714
Wales and Berwick Act 1746
Costituzione irlandese 1782
Atto di Unione 1800
Government of Ireland Act 1920
Trattato anglo-irlandese 1921
Royal and Parliamentary Titles Act 1927
North Ireland (Temporary Provisions) Act 1972
Northern Ireland Assembly 1973
North Ireland Constitution Act 1973
Northern Ireland Act 1998
Government of Wales Act 1998
Scotland Act 1998
Government of Wales Act 2006
Scotland Act 2012
Accordo di Edimburgo 2012
Un diagramma di Eulero-Venn che spiega le relazioni fra i termini

     Elementi geografici

     Entità giuridiche

Unità amministrative del Regno Unito

Il Regno Unito, uno stato sovrano a nord-ovest dell'Europa continentale, è suddiviso nelle quattro nazioni costitutive (Home Nations): Inghilterra, Scozia, Irlanda del Nord e Galles, che, a seguito di vari atti di unione, hanno portato alla costituzione dell'attuale stato unitario.

Per il governo locale nel Regno Unito, Inghilterra, Irlanda del Nord, Scozia e Galles hanno ciascuno un proprio sistema di demarcazione amministrativa e geografica.

Considerato che non c'è nessun documento scritto che racchiude in modo completo la costituzione britannica, ed a causa di una storia complicata della formazione del Regno Unito, una varietà di termini è usato per riferirsi alle sue parti costituenti, che a volte sono chiamate le quattro Nazioni del Regno.

Indice

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Tre regni (Isole britanniche).

Governo localeModifica

Le quattro nazioni hanno al loro interno suddivisioni amministrative peculiari.

InghilterraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Suddivisioni dell'Inghilterra.
  • 9 regioni senza competenze delegate
  • Governo metropolitano di Londra (livello regionale)
  • 34 contee
  • 47 enti unitari di contea
  • 33 consigli comunali di Londra (compresi la «City of London» e la corporazione della City)
  • 36 distretti metropolitani
  • 238 distretti
  • circa 7.900 circondari e consigli comunali

GallesModifica

ScoziaModifica

  • Parlamento scozzese
  • 32 enti unitari

Irlanda del NordModifica

  • Assemblea semiautonoma dell'Irlanda del Nord
  • 26 consigli unitari

Territori dipendentiModifica

Inoltre il Regno Unito comprende alcuni altri territori d'oltremare, rimasti sotto il Regno dopo la fine dell'Impero britannico:

L'isola di Man, situata nel mare tra Irlanda e Inghilterra, non fa parte del Regno Unito ma è una dipendenza della corona britannica, mentre le Isole del Canale (Isole Anglo-Normanne), situate nel canale della Manica, hanno uno status simile a Man, appartenendo al re d'Inghilterra in qualità di duca di Normandia. Le Isole Orcadi e Shetland, invece, fanno semplicemente parte della Scozia.

Rappresentanza democraticaModifica

ParlamentoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Parlamento del Regno Unito.

Il governo localeModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Regno Unito