Apri il menu principale
Sulla via di Damasco
Sulla via di Damasco.png
PaeseItalia
Anno2002 - in produzione
Generereligioso
Durata45 minuti circa
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreMons Giovanni D'Ercole dal 2002 al 05 gennaio 2019; Eva Crosetta dal 20 gennaio 2019
RegiaAlessandro Rosati, Raffaele Genovese, Marina Gambini, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà
AutoriVito Sidoti, Roberto Milone fino al 2013
Casa di produzionestagione 2009-2011 Anna Santopadre, Annarita Trimarchi
Rete televisivaRai 2

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano trasmesso da Rai 2 di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del Cattolicesimo, condotto, dal 20 gennaio 2019, da Eva Crosetta. Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D'Ercole[2][3]. Rai 2

Il programmaModifica

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuo, Millennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e all'estero. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[4].

CreditiModifica

Il programma è ideato e scritto dallo stesso Giovanni D'Ercole[5] con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest'ultimo fino al 2013). Mons. Giovanni D'Ercole nel 2019 passa il testimone alla conduttrice Eva Crosetta .In onda tutte le domeniche alle 8.45 circa. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 ad oggi il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10]. Collaborano Domitia Caramazza Emiliano Fiore. Registi Marina Gambini Raffaele Genovese Alessandro Rosati Paola Vannelli Maria Cristina Buttà. Realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica