Apri il menu principale
Sundar Pichai nel 2014

Pichai Sundararajan, சுந்தர் பிச்சை in tamil (Chennai, 12 luglio 1972), è un dirigente d'azienda statunitense, amministratore delegato di Google Inc. dal 2 ottobre 2015.

Indice

Gli iniziModifica

Pichai è nato a Chennai, Tamil Nadu, India[1], dove ha passato la sua infanzia. Suo padre è stato un ingegnere elettrico presso la General Electric e ha diretto un'azienda operante nel medesimo settore.[2][3][4] Pichai si è laureato in ingegneria dei metalli presso l'Istituto Indiano di Tecnologia di Kharagpur.[5] Ha inoltre conseguito un Master of Science all'Università di Stanford e un Master in business administration alla Wharton School of the University of Pennsylvania.[6]

CarrieraModifica

 
Pichai durante il Mobile World Congress a Barcellona, Spagna

Pichai ha lavorato nel campo dell'ingegneria nel product management presso la Applied Materials e come consulente amministrativo alla McKinsey & Company.[7] Pichai è entrato in Google nel 2004, dove ha curato la gestione di alcuni prodotti dell'azienda come Google Chrome[8], Chrome OS e Google Drive. Ha anche supervisionato lo sviluppo di diverse applicazioni come Gmail e Google Maps.[9][10] Nel novembre 2009, Pichai ha presentato Chrome OS e il Chromebook, la cui fase di sperimentazione è iniziata nel 2011 per concludersi l'anno successivo, quando tali prodotti vennero commercializzati. Nel marzo del 2013 Pichai ha iniziato a sovraintendere anche ad Android, il sistema operativo per mobile di Google.[11] Nel 2014 delle voci lo davano come uno dei candidati all'amministrazione di Microsoft.[12] Pichai è stato annunciato come amministratore delegato di Google il 10 agosto 2015 dopo essere stato precedentemente nominato Product Chief dal precedente CEO, Larry Page, il 24 ottobre 2014. Ha ricoperto il suo ruolo a partire dal 2 ottobre 2015, una volta completata l'apertura della Alphabet, una holding del colosso statunitense.[13]

Vita privataModifica

È sposato con Anjali Pichai, ingegnere chimico, conosciuta presso l'Istituto Indiano di Tecnologia di Kharagpur, con cui ha avuto due bambini.[14][15]

NoteModifica

  1. ^ Sundar Pichai and the world of Indian CEOs, su bbc.com.
  2. ^ Ten things about Sundar Pichai, dailyo.in, 11 agosto 2015.
  3. ^ Sundar Pichai – An Inspiring Migrant Story, Y- AXIS, 11 agosto 2015.
  4. ^ Sundar Pichai, the man who runs Android, The Indian Express, 11 agosto 2015.
  5. ^ Chennai's Sundar Pichai is dark horse, in indiatimes.com.
  6. ^ The rise and rise of Sundar Pichai, su thehindu.com.
  7. ^ Dhanya Ann Thoppil, Who Is Google Android’s Sundar Pichai?, in The Wall Street Journal. URL consultato il 29 aprile 2014.
  8. ^ Dave Lee, Sundar Pichai: Google's new boss from humble roots, in BBC, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015.
  9. ^ Charles Cooper, Meet Google new Android chief Sundar Pichai, in CNET, 13 marzo 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.
  10. ^ Charles Cooper, Sundar Pichai: The man Google, Twitter fought for, in CNET. URL consultato il 14 marzo 2013.
  11. ^ Nathan Olivarez-Giles, Google Replaces Android Boss Andy Rubin With Chrome’s Sundar Pichai, in Wired, 13 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  12. ^ John Furrier, Google SVP of Chrome & Apps Sundar Pichai now front runner for Microsoft CEO job, in SiliconANGLE, 31 gennaio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  13. ^ Official Google Blog: G is for Google, in Official Google Blog.
  14. ^ Sundar Pichai, biography, 11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2015).
  15. ^ Sam Thielman, Sundar Pichai: Google rising star reaches the top (like his teacher said he would), su The Guardian, London. URL consultato l'11 agosto 2015.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN143147118228326341516 · LCCN (ENn2016246310