Apri il menu principale

Le Suore Missionarie Domenicane del Rosario (in spagnolo Hermanas Misioneras Dominicas del Rosario) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla M.D.R.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

 
Ascensión Nicol Goñi, fondatrice della congregazione

Nel 1913[2] il missionario spagnolo Ramón Zubieta y Lés (1864-1921), religioso domenicano, venne nominato vicario apostolico di Urubamba, nell'Amazzonia peruviana: per l'apostolato presso le popolazioni indigene il vescovo pensò di creare una congregazione femminile e, d'intesa con papa Pio X e l'arcivescovo di Lima, trasformò l'ex convento domenicano di Alameda de los Descalzos in casa di formazione per religiose missionarie.[3]

Per gestire l'opera vennero chiamate cinque monache domenicane del convento aragonese di Huesca, religiose di clausura ma tradizionalmente dedite all'insegnamento: il gruppo, guidato da Ascensión Nicol Goñi (1868-1940), lasciò la Spagna il 16 giugno 1915.[3]

La congregazione ha ricevuto il pontificio decreto di lode il 22 dicembre 1931 ed è stata approvata definitivamente dalla Santa Sede il 21 maggio 1940: il 25 marzo 1920 è stata aggregata all'Ordine dei Predicatori.[3] Madre Ascensión Nicol, cofondatrice dell'istituto, è stata beatificata nel 2005.[4]

Attività e diffusioneModifica

Le Missionarie Domenicane sono attive soprattutto presso le popolazioni indigene di Asia, Africa e America latina[2] e si dedicano a varie opere educative, sanitarie e socio-assistenziali.

Sono presenti in Europa (Portogallo, Spagna), in Africa (Angola, Camerun, Mozambico), in Asia (Cina, India, Filippine, Macao, Taiwan, Timor Est), in Australia e in America (Bolivia, Cile, Repubblica Dominicana, Ecuador, Guatemala, Messico, Nicaragua, Perù, Porto Rico):[5] la sede generalizia è a Madrid.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 792 religiose in 141 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1577.
  2. ^ a b Enciclopedia Rizzoli Larousse, vol. X (1969), p. 136, voce Missionario.
  3. ^ a b c DIP, vol. V (1978), coll. 1536-1537, voce a cura di T. Piccari.
  4. ^ Riti di Beatificazione approvati dal Santo Padre, su vatican.va. URL consultato il 28-6-2009.
  5. ^ Misioneras Dominicas del Rosario: presencia misionera, su misionerasdominicas.org. URL consultato il 28-6-2009.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo