Susanna Huckstep

modella e showgirl italiana
Susanna Huckstep
Susanna Huckstep Miss Italia 1984.jpg
Altezza178 cm
Misure89-60-90
Occhimarroni
Capellicastani
MissItalia 1984

Susanna Huckstep (Trieste, 10 giugno 1969) è un'ex modella e showgirl italiana. Di origine inglese attraverso il padre[1], è stata eletta Miss Italia a Salsomaggiore Terme nel settembre 1984[2].

CarrieraModifica

Figlia di Gianni e Marisa Huckstep[3], nel settembre 1984 è la seconda più giovane vincitrice del concorso di Miss Italia, a soli 15 anni, prima di lei fu eletta Anna Kanakis nel 1977 alla sua stessa età. In seguito prenderà parte anche a Miss Universo 1986.

Dopo aver debuttato accanto a Philippe Leroy nel film per la televisione Baciami strega di Duccio Tessari, iniziò ben presto una promettente carriera come modella: ingaggiata sin dal 1986 dalla nota agenzia Fashion Model di Milano, sfilò in tutto il mondo per stilisti come Versace, Valentino e Armani.

Nel 1987 è protagonista del videoclip di OK Italia di Edoardo Bennato, premiato al Festivalbar di quell'anno come miglior video musicale dell'anno. Nel 1990 posa senza veli per il calendario di Max fotografata da Helmut Newton. Nel 1991 è protagonista di diverse campagne fotografiche di Fabrizio Ferri e Oliviero Toscani e nel 1992 è testimonial del profumo di Versace.

Dopo una pausa per maternità, torna a sfilare e saltuariamente è ospite in vari programmi televisivi. Nel 1999 conduce Tutto sposi con Pippo Baudo e nel 2003 il Tour di 105 per Radio 105. Dal 2005 è testimonial della linea di abbigliamento Bora Nera. Nel marzo 2010 partecipa al programma Rai Soliti ignoti - Identità nascoste.

PubblicitàModifica

  • Pierre Cardin (1992)
  • Concorso "Wind vinci in partenza" (2000)
  • Parco divertimenti Gardaland e Parah costumi da bagno (2003)

Vita privataModifica

Dal 1991 è sposata con l'imprenditore napoletano Pietro Savarese, da cui ha avuto un figlio nel 1999.

Aderisce nel 1992 alla campagna contro l'anoressia nervosa promossa dal fotografo Oliviero Toscani. È amante degli animali e presta la sua immagine alla campagna contro l'abbandono dei cani nel 2005.

NoteModifica

  1. ^ Stampa Sera, 4 settembre 1985, pagina 16
  2. ^ Stampa Sera, 3 settembre 1984, pagina 8
  3. ^ Stampa Sera. 3 settembre 1984, pagina 10

Collegamenti esterniModifica