Tarzan 2

film d'animazione Disney del 2005 diretto da Brian Smith
Tarzan 2
Tarzan 2.JPG
Tarzan in una scena del film
Titolo originaleTarzan 2
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2005
Durata68 min
Genereanimazione, avventura, commedia
RegiaBrian Smith
SoggettoEdgar Rice Burroughs (Personaggi)
SceneggiaturaJim Kammerud
Casa di produzioneDisneyToon Studios, Walt Disney Pictures
MusicheMark Mancina e Dave Metzger
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Tarzan 2 è un film d'animazione del 2005 prodotto dalla Walt Disney Pictures. Il film, edito soltanto per l'home video, è un prequel-midquel del Classico Disney Tarzan (1999), ampliando la sequenza accompagnata dalla canzone "Son of Man" di Phil Collins che appare in quest'ultimo film.

TramaModifica

Il film comincia con Tarzan che viene inseguito da un terribile mostro chiamato "Zugor", durante la fuga Tarzan coinvolge anche Tantor e così scappano via insieme, in realtà lo Zugor era solo Terk travestita per allenare Tarzan a scappare, dopodiché Tarzan cerca di imitare quello che fa Terk ma senza successo, ma la cosa peggiore è che quando vengono coinvolti anche i cuccioli delle colleghe di Kala quest'ultime se la prendono con Tarzan rimproverandolo e discriminandolo, Tarzan rimane così profondamente ferito. Quella notte dice a Kala che come scimmia non vale niente e che sarebbe meglio per tutti se lui non ci fosse, Kala lo porta a vedere l'albero più forte della giungla che resiste a ogni temporale grazie agli alberi che ha intorno, gli fa capire che anche se è diverso è comunque parte della famiglia e tutti hanno bisogno di lui.

Il giorno dopo scoppia un temporale e la famiglia di scimmie deve attraversare un burrone passando su un albero caduto, tuttavia a causa di un corso d'acqua il tronco comincia a cedere e tutti corrono per mettersi in salvo, Tarzan rimane però bloccato all'interno del tronco e Kala cerca di tirarlo fuori, sfortunatamente viene colpita da un pezzo del tronco e sbalzata via e così Tarzan precipita nel burrone, tuttavia riesce ad aggrapparsi a una liana e a salvarsi ma sbatte contro una parete finendo quindi su uno spuntone di roccia perdendo così i sensi; Kala pensando di aver perso Tarzan rimane devastata. Dopo essersi ripreso Tarzan risale in cima al burrone e corre a cercare Kala, la ritrova mentre dice a Kerchak che avrebbe dato la vita per salvarlo dalla caduta; nel sentire questo Tarzan rimane sconvolto, poco dopo sente le colleghe di Kala che dicono che loro e Kala staranno meglio senza di lui, a quel punto credendo di non essere importante per la sua famiglia Tarzan scappa via andando lontano.

Dopo un lungo viaggio Tarzan si ferma a riposare ma viene attaccato da Sabor il leopardo, dopo essere stato inseguito Tarzan sta per essere sbranato da Sabor, ma all'improvviso nell'aria echeggia il richiamo dello Zugor facendo scappare via Sabor, guardando davanti a sé Tarzan scopre di aver raggiunto la montagna nera, il luogo dove vive lo Zugor. Mentre vaga per la valle rocciosa Tarzan viene trovato da un gorilla di nome Uto che, credendolo un uccellino, lo porta da suo fratello Kogo che smentisce tutto, i due gorilla si mettono così a litigare finché non arriva la loro madre Mama Gunda che li fa smettere. Tarzan dopo aver detto di essere un scimmia viene interrogato da Mama Gunda su come è arrivato lì, capisce che deve essere passato dalla gola, unica via d'accesso alla valle, Mama Gunda dice anche che la gola è sorvegliata dallo Zugor che mangia chiunque catturi, Tarzan sostiene che lo Zugor non esiste ma all'improvviso echeggia di nuovo il richiamo dello Zugor facendo fuggire le tre scimmie, in quel momento compare su una parete rocciosa un'ombra mostruosa e anche Tarzan fugge scivolando in una caverna sotterranea e sbucando fuori dalla valle, mentre scappa vede un anziano gorilla passare di lì e dicendogli che c'è lo Zugor fa scappare via anche lui, il gorilla si rifugia nel suo albero seguito da Tarzan, ma quest'ultimo viene sbattuto fuori e costretto a dormire all'esterno.

Quella notte, nella valle dello Zugor, Mama Gunda racconta ai suoi figli una storia improvvisata basata sulla loro condizione, e promette che riusciranno a lasciare la valle e trovare un posto migliore dove vivere sbaragliando chiunque si metterà in mezzo. La mattina dopo Tarzan osserva il gorilla anziano vagare per la giungla e procurarsi la colazione, poco dopo il gorilla trova dei frutti per terra e fa per prenderli, ma in quel momento però arrivano un rinoceronte e un uccellino che gli intimano di lasciar stare i loro frutti e così si defila, all'improvviso echeggia di nuovo il richiamo dello Zugor facendo spaventare i due animali; a un tratto Tarzan scopre che lo Zugor è il gorilla anziano che usa l'eco delle grotte sotterranee per riprodurre il richiamo, così comincia a parlargli ma il rinoceronte e l'uccellino li scoprono e si mettono a inseguirli. Tarzan sale su un albero ma Zugor sta per essere colpito dal rinoceronte, Tarzan allora lo salva usando una liana e così i due animali si schiantano contro l'albero, Zugor dice a Tarzan di tornare a casa ma quest'ultimo gli dice che non può tornare finché non scopre che cos'è, chiede così a Zugor di insegnargli cosa essere, inizialmente Zugor rifiuta ma quando si rende conto che Tarzan sa il suo segreto e decide di rivelarlo a tutti è costretto ad accettare ma in cambio fa promettere a Tarzan di non dire niente a nessuno.

Tarzan urla talmente forte che grazie all'eco Tantor riesce a sentirlo con il suo udito, capendo che Tarzan è vivo corre ad avvertire Terk, è così i due si incamminano verso la montagna nera per cercare Tarzan, i cuccioli vorrebbero andare con loro ma Terk gli dice che devono restare lì. Nel frattempo Tarzan dopo aver visto la casa di Zugor comincia a chiedersi cosa sia, e quindi Zugor comincia a dirgli di essere delle creature strane e stravaganti, fa anche per smettere di aiutare Tarzan ma quest'ultimo gli ricorda che sa il suo segreto e che hanno un accordo, Zugor controvoglia accetta, e così Tarzan comincia a esercitarsi imitando le abilità di tutti gli animali della giungla ma senza successo.

Nel frattempo Kala è ancora triste per la mancanza di Tarzan, tuttavia i cuccioli gli dicono che Tarzan è vivo e che Terk e Tantor sono andati sulla montagna nera a cercarlo, Kala decide di andare anche lei sulla montagna nera a cercarli. Sulla montagna nera, dopo essere tornati all'albero, Tarzan e Zugor cominciano a ripensare a quando erano insieme alle loro famiglie, Zugor dice a Tarzan che a causa della sua vecchiaia e della sua lentezza è stato emarginato dalla sua famiglia, dopodiché va a dare un'occhiata in giro per tenere lontani gli intrusi. Intanto Terk e Tantor sono arrivati sulla montagna nera ma fuggono spaventati quando sentono il richiamo dello Zugor, durante la fuga Terk e Tantor scivolano su delle rocce, Terk va a sbattere contro Uto e Kogo mentre Tantor rimane incastrato in un buco su una parete rocciosa, Terk viene alla fine catturata da Uto e Kogo, dopodiché Mama Gunda la costringe a dirgli tutto sul luogo dove vive.

Dopo essere tornato al suo albero Zugor vede che Tarzan gli ha preparato un amaca fatta di foglie, Zugor apprezza moltissimo il regalo di Tarzan e gli dice che anche se non sa cosa sia veramente è in gamba, tuttavia Tarzan sapendo di non essere abile come gli animali della giungla pensa di non essere niente. Il giorno dopo, nella valle dello Zugor, mente Kogo picchia ripetutamente una roccia Uto decide di tenere ferma Terk finché Mama Gunda non torna, tuttavia Terk riesce astutamente a far litigare Uto e Kogo riuscendo a scappare via. Nel frattempo Zugor, vedendo Tarzan prendere delle banane con un lazo fatto con una liana, gli dice che potrebbe provare ad essere uno Zugor, Tarzan felice di aver scoperto che cos'è ringrazia Zugor e corre a cercare la colazione.

Nella valle dello Zugor, Terk libera Tantor dal buco e insieme scappano via, poco dopo ritrovano Tarzan e quest'ultimo li conduce all'albero di Zugor, tuttavia Mama Gunda e i suoi figli li scoprono e decidono di seguirli. Intanto Kala sta attraversando la giungla per raggiungere la montagna nera, ma poco dopo si accorge che i cuccioli l'hanno seguita fino a lì, Kala gli permette di venire con lei a patto che stiano vicini. Tarzan, Terk e Tantor raggiungono l'albero di Zugor pensando di essere al sicuro, Terk e Tantor cercano di convincere Tarzan a tornare a casa ma quest'ultimo si rifiuta dato che ora è uno Zugor e che non ha bisogno di nessuno oltre a sé stesso. Improvvisamente appaiono Mama Gunda e i suoi figli che grazie a Tarzan scoprono chi è veramente lo Zugor, a quel punto Mama Gunda adirata per essere rimasta bloccata per tutto quel tempo insieme ai suoi figli nella valle dello Zugor, decide di permette ai suoi figli di distruggere l'albero di Zugor per vendicarsi, quest'ultimo se ne va, arrabbiato con Tarzan per averlo tradito, poco dopo Mama Gunda vede da lontano il luogo dove vive la famiglia di Tarzan e decide di andare a conquistarlo. Terk e Tantor corrono ad avvisare Kerchak lasciando indietro Tarzan, quest'ultimo cerca di convincere Zugor ad aiutarli, ma lui rifiuta dicendo a Tarzan di cavarsela da solo, a quel punto Tarzan corre da Terk e Tantor mentre Zugor ritorna al suo albero ormai completamente distrutto. Tarzan, Terk e Tantor prendono una scorciatoia attraverso una grotta sotterranea guadagnando tempo.

Nel frattempo Kala e i cuccioli hanno raggiunto la montagna nera arrivando vicino ad una cascata, poco dopo uno dei cuccioli viene catturato da Uto, Kala lo affronta ma Kogo la colpisce facendola finire su uno spuntone di roccia, Tarzan accorre subito per aiutare Kala, quest'ultima è felice che Tarzan sia vivo ma Uto lo afferra e si prepara a buttarlo giù dalla cascata. All'improvviso appare Zugor che mette fuori gioco Uto e Kogo, a quel punto dopo essersi ricongiunto con Tarzan gli dice che cos'è veramente: un Tarzan, perché sa fare delle cose che nessun altro sa fare, Zugor incita così Tarzan a farsi valere, e così mentre Tarzan tiene a bada Uto e Kogo nella giungla, Zugor affronta Mama Gunda. Sfortunatamente lo spuntone di roccia dove si trovano Kala e i cuccioli comincia a cedere, Terk e Tantor arrivano subito e cercano di aiutarli a risalire. Alla fine Tarzan riesce a sconfiggere Uto e Kogo, tuttavia lo spuntone di roccia è crollato e Kala aggrappata alle rocce rischia di precipitare giù dal precipizio, Tarzan riesce ad afferrare una liana posta molto lontano e a salvare Kala appena in tempo. Finalmente Tarzan e Kala si ricongiungono mentre tutti guardano felici, in quel momento compaiono Uto e Kogo che scoprono con stupore che Mama Gunda e Zugor si sono sposati e perciò non devono più litigare con nessuno.

Una volta tornati a casa Tarzan ammette finalmente di essere parte della famiglia rendendo Kala fiera di lui, in quel momento compare Zugor che è venuto a salutare Tarzan, quest'ultimo lo saluta promettendogli che verrà a trovarlo molto presto, e così Zugor, Mama Gunda e i suoi figli se ne vanno, mentre se ne vanno Mama Gunda dice ai suoi figli che devono riparare l'albero di Zugor con il loro disappunto. Il film termina con Tarzan che, dopo aver giocato con Terk e Tantor e aver volteggiato tra gli alberi si posiziona su un ramo ed emette il suo urlo di trionfo.

PersonaggiModifica

  • Tarzan: il protagonista del film, sempre animato da buone intenzioni, cerca di inserirsi e trovare un proprio ruolo all'interno della sua famiglia. Viene discriminato dalla propria famiglia, sia per puro razzismo sia perché i membri della sua famiglia, soprattutto Kerchak e alcune madri gorilla ritengono che rappresenti una minaccia. Nel film Tarzan si impone l'obiettivo di scoprire la sua identità. All'inizio non solo non sa a che specie appartiene ma addirittura si fa aiutare da Zugor per capire quale sia la sua vera identità. Dopo essersi convinto di rappresentare una minaccia per la comunità dei gorilla nella quale vive decide di scappare. Alla fine capirà di essere speciale e importante per la sua famiglia tornando a vivere con loro.
  • Terk: è una gorilla, amica di Tarzan e Tantor ed è uno dei pochi personaggi a essere un vero amico nei confronti di Tarzan.
  • Tantor: è un elefantino fifone amico di Tarzan e Terk che ha paura di tutti e di tutto. È anch'egli uno dei pochi amici sinceri di Tarzan.
  • Kala: è la premurosa madre adottiva di Tarzan. Ama il figlio e non vorrebbe mai che gli succedesse qualcosa. È leale e sempre disponibile nei confronti di tutti. Cerca di aiutare Tarzan nello scontro tra lui stesso, Mamma Gunda, Uto e Kogo ma invano.
  • Kerchak: è il capo brusco e autoritario della comunità dei Gorilla dove vive Tarzan. Ma allo stesso tempo responsabile che si preoccupa per l'incolumità degli altri gorilla.
  • Colleghe di Kala: sono anch'esse componenti della comunità di Gorilla dove vive Tarzan. Nel film hanno un ruolo molto marginale e non fanno nient'altro che parlare male del protagonista.
  • Kogo: uno dei figli di Mamma Gunda nonché fratello di Uto. Apparentemente forte e impavido ma in realtà è solo un codardo. Ha una prestanza fisica imponente ed è violento ma è anche il più intelligente dei due.
  • Uto: fratello di Kogo nonché anch'egli figlio di mamma Gunda. Decisamente ottuso, è quasi totalmente privo di intelletto e a differenza del fratello, ed è meno incline alla violenza. Ciò nonostante coopera anche lui insieme a Kigo con la madre per aiutarla a realizzare la sua impresa di conquistare il territorio dei vicini.
  • Mama Gunda: la madre di Uto e Kogo, ha progettato il piano di conquistare il territorio dei vicini e di dominarla con l'aiuto dei suoi figli. È molto brusca e autoritaria nei confronti dei suoi figli. Alla fine si sposerà con Zugor. È per quasi tutta la durata del film crudele e spietata. Odia Zugor inizialmente perché lo ritiene responsabile del fatto che lei e i suoi figli siano finiti in quella valle. Alla fine diventerà più gentile e tranquilla.
  • Zugor: un gorilla anziano che vive come un eremita. È stato emarginato dalla propria famiglia a causa della sua vecchiaia e della sua lentezza. Alla fine diventerà il compagno di mamma Gunda e padre di Kogo e Uto. Apparentemente inflessibile, in realtà è buono e gentile. Le brutte esperienze lo hanno segnato. Diventa un punto di riferimento e uno dei migliori amici di Tarzan e sarà lui stesso a far capire a Tarzan quale sia la sua identità.
  • Sabor il leopardo: un crudele e spietato leopardo, cerca di sbranare Tarzan, ma poi entrano entrambi nella valle dello Zugor ed egli emette il suo richiamo facendolo scappare via.

DistribuzioneModifica

Uscito nei negozi statunitensi il 14 giugno 2005, il film uscì nei negozi italiani il 7 settembre successivo.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica