Apri il menu principale

Tobias Harris

cestista statunitense
Tobias Harris
Tobias Harris Clippers (cropped).jpg
Harris con la maglia dei Los Angeles Clippers
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 206 cm
Peso 107 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola / Ala grande
Squadra Philadelphia 76ers
Carriera
Giovanili
Half Hollow Hills High School West
Long Island Lutheran High School
?-2010Half Hollow Hills High School West
2010-2011Tenn. Volunteers
Squadre di club
2011-2013Milwaukee Bucks70 (344)
2013-2016Orlando Magic205 (3.193)
2016-2018Detroit Pistons157 (2.636)
2018-2019L.A. Clippers87 (1.770)
2019-Philadelphia 76ers27 (492)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2019

Tobias John Harris (Islip, 15 luglio 1992) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i Philadelphia 76ers.

BiografiaModifica

È il fratello maggiore di Tyler Harris[1] e il cugino di Channing Frye, anche loro cestisti.[2]

Ad Orlando ha vestito la maglia numero 12 in onore del suo ex-compagno di squadra Morgan Childs, morto a 16 anni di Leucemia[3].

Caratteristiche tecnicheModifica

Di ruolo ala piccola, può giocare anche da ala grande;[4] è ottimo nella metacampo offensiva a tirare sia da 2 che da 3 punti,[4] oltre ad avere un'ottima etica del lavoro.[4]

CarrieraModifica

NBA (2011-)Modifica

L'inizio in NBA: Bucks e Magic (2011-2016)Modifica

 
Harris a Orlando

Nel 2011 viene selezionato con la 19ª scelta del Draft NBA 2011 dai Charlotte Bobcats, ma la notte stessa del Draft viene scambiato ai Milwuakee Bucks[5].

Il 21 febbraio 2013 viene scambiato agli Orlando Magic[6]: qui il suo minutaggio aumenta e le sue statistiche migliorano sensibilmente (triplicando i suoi punti per partita).[4]

All'inizio della stagione 2013-2014 i Magic esercitano l'opzione squadra, prorogando il suo contratto anche per la stagione successiva[7]. Il 24 gennaio 2014 realizza 28 punti e 20 rimbalzi (massimo in carriera) nella vittoria per 114 a 105 contro i Los Angeles Lakers[8]. Alla fine della stagione firma un contratto di quattro anni e del valore di 64 milioni di dollari sempre con Orlando[9].

L'approdo ai Pistons e lo scambio ai Clippers (2016-2018)Modifica

Il 16 febbraio 2016 viene scambiato ai Detroit Pistons in cambio di Ersan Ilyasova e Brandon Jennings[10]. Al suo debutto con la nuova maglia segna 21 punti partendo dalla panchina (nella sconfitta con i Wizards 98 a 86)[11]. Nella sua esperienza nel Michigan il coach Stan Van Gundy lo fa migliorare nel tiro da 3 punti.[4] Per la prima volta in carriera partecipa ai playoff, venendo però eliminato al primo round dai Cleveland Cavaliers (4 a 0)[12]. Il 13 novembre 2017 viene nominato giocatore della settimana della Eastern Conference[13] e il 26 dicembre dello stesso anno segna 21 punti nel solo primo quarto contro gli Indiana Pacers (vinta 107 a 83)[14].

 
Harris (destra) contro Marcin Gortat a Detroit

Il 29 gennaio 2018 viene scambiato ai Los Angeles Clippers assieme ad Avery Bradley, Boban Marjanovic e due scelte del draft in cambio di Blake Griffin, Willie Reed e Brice Johnson.[15] Al suo debutto con i Clippers segna 24 punti nella vittoria contro i Bulls (113-103)[16]. Il 19 novembre viene di nuovo nominato giocatore della settimana[17] e, per la prima volta in carriera, anche giocatore del mese (ottobre e novembre).[18] Il 17 dicembre segna un massimo in carriera di 39 punti nella sconfitta contro i Trail Blazers per 131-127.[19]

Philadelphia 76ers (2019-)Modifica

Il 6 febbraio 2019 viene scambiato ai Philadelphia 76ers assieme a Boban Marjanovic e Mike Scott in cambio di Wilson Chandler, Mike Muscala, Landry Shamet e alcune scelte al draft.[20] A seguito di una buona stagione (il suo ambientamento ai 76ers è stato veloce, tanto che nelle prime 10 partite è andato 8 volte sopra quota 20 punti),[4][21] il 10 luglio rinnova il suo contratto con la franchigia della Pennsylvania con un quinquennale da 180 milioni di dollari.[22]

NazionaleModifica

Il 6 aprile 2018 viene inserito nei 35 pre-convocati per il biennio 2018-2020.[23] Il 10 giugno 2019 viene inserito tra i 20 pre-convocati per i Mondiali 2019,[24] salvo poi rinunciare alla convocazione il 22 luglio.[25]

Premi e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Wesley Sinor, Auburn basketball lands Big East transfer Tyler Harris, su al.com, 16 maggio 2015. URL consultato il 24 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Tobias Harris, Channing Frye having family reunion in playoffs, su Detroit Free Press. URL consultato il 24 aprile 2019.
  3. ^ (EN) A Friend, a Father, and a Jersey Number, su Philadelphia 76ers. URL consultato il 24 aprile 2019.
  4. ^ a b c d e f (EN) Master Tesfatsion, Tobias Harris Is the NBA's Swiss Army Knife, su Bleacher Report. URL consultato il 24 luglio 2019.
  5. ^ Frank Madden, NBA Draft 2011: Big trade, Tobias Harris and Jon Leuer highlight Milwaukee Bucks' busy draft day, su Brew Hoop, 24 giugno 2011. URL consultato il 24 aprile 2019.
  6. ^ (EN) Magic Acquire Harris, Lamb and Udrih From Milwaukee; Warrick from Charlotte, su Orlando Magic. URL consultato il 24 aprile 2019.
  7. ^ (EN) Magic Exercise Contract Options on Harkless, Harris, Nicholson and Vucevic, su Orlando Magic. URL consultato il 24 aprile 2019.
  8. ^ (EN) Lakers at Magic, su NBA.com. URL consultato il 24 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2017).
  9. ^ (EN) Harris sticks with Magic for $64M, sources say, su ESPN.com, 4 luglio 2015. URL consultato il 24 aprile 2019.
  10. ^ (EN) Detroit Pistons Acquire Forward Tobias Harris, su Detroit Pistons. URL consultato il 24 aprile 2019.
  11. ^ (EN) Harris’ sparkling debut can’t save Pistons in post-break loss at Washington, su Detroit Pistons. URL consultato il 24 aprile 2019.
  12. ^ Cleveland Cavaliers vs. Detroit Pistons | Eastern Conference First Round | 2016 NBA Playoffs, su www.nba.com. URL consultato il 24 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2018).
  13. ^ (EN) Detroit Pistons Forward Tobias Harris Named Eastern Conference Player of the Week, su Detroit Pistons. URL consultato il 24 aprile 2019.
  14. ^ (EN) Pacers vs. Pistons - Game Recap - December 26, 2017 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  15. ^ (EN) Official release, Detroit Pistons acquire Blake Griffin, Willie Reed, Brice Johnson from LA Clippers, su NBA.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  16. ^ (EN) Bulls vs. Clippers - Game Recap - February 3, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  17. ^ (EN) Tobias Harris Named Western Conference Player Of The Week, su Los Angeles Clippers. URL consultato il 24 aprile 2019.
  18. ^ (EN) Tobias Harris Named Kia Western Conference Player Of The Month, su Los Angeles Clippers. URL consultato il 24 aprile 2019.
  19. ^ (EN) Trail Blazers vs. Clippers - Game Recap - December 17, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 24 aprile 2019.
  20. ^ (EN) Harris, Marjanović, and Scott Acquired From LA Clippers, su Philadelphia 76ers. URL consultato il 24 aprile 2019.
  21. ^ Harris e i dubbi sul futuro: se non resta a Philadelphia sarà asta tra Knicks, Nets e Clippers, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 24 luglio 2019.
  22. ^ (EN) Team Re-Signs Harris, su Philadelphia 76ers. URL consultato il 24 luglio 2019.
  23. ^ (EN) 2018-20 USA Men’s National Team Roster Announced, su www.usab.com. URL consultato il 24 luglio 2019.
  24. ^ Beal to compete at Team USA's training camp in August, su NBC Sports Washington, 10 giugno 2019. URL consultato il 24 luglio 2019.
  25. ^ Another Sixer decides to withdraw from this summer's World Cup, su NBC Sports Philadelphia, 22 luglio 2019. URL consultato il 24 luglio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica