Milwaukee Bucks

squadra di pallacanestro della NBA
Milwaukee Bucks
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Campione NBA in carica Campione NBA in carica
Campione della Eastern Conference
Campione della NBA Central Division
Milwaukee Bucks logo.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body milwaukeebucks association.png
Kit body basketball.png
Kit shorts milwaukeebucks association.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body milwaukeebucks icon.png
Kit body basketball.png
Kit shorts milwaukeebucks icon.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Kit body milwaukeebucks statement.png
Kit body basketball.png
Kit shorts milwaukeebucks statement.png
Kit shorts.svg
Terza divisa
Colori sociali Verde, crema, blu, nero, bianco[1]

                        

Simboli Cervo
Dati societari
Città Milwaukee
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Campionato NBA
Conference Eastern Conference
Division Central Division
Fondazione 1968
Denominazione Milwaukee Bucks
1968-presente
Proprietario Wes Edens, Marc Lasry, Jamie Dinan, Mike Fascitelli
Presidente Peter Feigin
General manager Jon Horst
Allenatore Mike Budenholzer
Impianto Fiserv Forum
(17 500 posti)
Sito web www.nba.com/bucks
Palmarès
Trofeo Larry O'BrienTrofeo Larry O'Brien
Titoli NBA 2
Titoli di conference 3
Titoli di division 16
Basketball current event.svg Stagione in corso

I Milwaukee Bucks sono una delle trenta squadre di pallacanestro che militano nel massimo campionato professionistico statunitense, la National Basketball Association.

StoriaModifica

Dalla fondazione al primo titoloModifica

I Bucks furono fondati nel 1968, quando la NBA premiò con una franchigia il Milwaukee Professional Sports and Services, Inc., un gruppo guidato da Wesley Pavalon e Marvin Fishman. Giocarono la loro prima partita di regular season il 16 ottobre 1968 contro i Chicago Bulls, davanti a 8 467 persone. La prima vittoria della sua storia arrivò alla sesta gara giocata: i Bucks vinsero quella partita 134-118 contro i Detroit Pistons. Come è spesso accaduto alle squadre appena fondate, la prima stagione dei Bucks fu molto difficile: in quella stagione infatti vinsero solamente 26 gare. Ciò diede ai Bucks la possibilità di scegliere per primi al draft del 1969; quel draft portò a Milwaukee Lew Alcindor, che in seguito cambiò il nome in Kareem Abdul-Jabbar e fece le fortune della franchigia negli anni a venire.

I Bucks furono una squadra molto temibile negli anni 1970, quando con Kareem Abdul-Jabbar e Oscar Robertson vinsero il loro primo titolo NBA, nel 1971 battendo i Baltimore Bullets per 4-0 e andando vicini al bis nel 1974 quando persero in finale per 4 a 3 contro i Boston Celtics. Ad oggi i Bucks, con il primo titolo vinto al terzo tentativo, sono i campioni più precoci della storia.

Nel 1980, in seguito all'ingresso dei Dallas Mavericks nella NBA, la stessa riposizionò i Bucks dalla Western alla Eastern Conference.

Anni ottanta e novantaModifica

Negli anni 1980 e 1990 i Bucks vissero un periodo di fortune alterne: nonostante fossero una squadra molto competitiva non riuscirono mai a raggiungere le finali NBA, fermandosi per tre volte a quelle di Conference (nel 1983 contro i Philadelphia 76ers e nel 1984 e 1986 contro i Celtics). Ci furono anche molte speculazioni sulla possibilità di trasferire la franchigia in un'altra città per poter giocare in un nuovo stadio. Nel 1985 i Bucks furono comprati da Herb Kohl che mantenne la squadra a Milwaukee.

Anni duemilaModifica

 
Andrew Bogut

La stagione 2000-01 è probabilmente una delle migliori per quanto riguarda la storia della franchigia del Wisconsin, infatti i Bucks grazie all'asse portante della squadra formato dai Big Three Ray Allen, Glenn Robinson, Sam Cassell e ottimi giocatori come Tim Thomas e Ervin Johnson dopo aver disputato degli ottimi playoff, arrivarono fino alle finali di conference dove vennero sconfitti solo in gara 7 per mano dei Philadelphia Sixers.

Nella stagione 2004-05 i Bucks hanno mancato l'accesso ai play-off a causa di numerosi infortuni ed una pessima difesa. Tuttavia, malgrado avessero solo il 6% di probabilità di avere una delle prime tre scelte ai draft, i Bucks hanno ottenuto la prima scelta assoluta per il 2005. L'hanno usata per selezionare Andrew Bogut dell'università dello Utah. Tuttavia, a marzo 2012, i Bucks lo cedettero, non essendo mai riuscito a mantenere le aspettative a causa dei molteplici infortuni, ai Golden State Warriors assieme a Stephen Jackson, in cambio di Monta Ellis, Ekpe Udoh e Kwame Brown.

In vista della stagione 2012-13 i Bucks non attuano grandi colpi di mercato: l'unico rilevante è l'ingaggio di Samuel Dalembert insieme alla 14ª scelta al draft 2012 dagli Houston Rockets in cambio di Shaun Livingston, Jon Leuer, Jon Brockman e la 12ª scelta. Il 21 marzo 2013 i Bucks acquistano J.J. Redick, Gustavo Ayón e Ish Smith dagli Orlando Magic in cambio di Beno Udrih, Tobias Harris e Doron Lamb. La stagione e si chiude con un record 38 vittorie e 44 sconfitte che permette comunque alla squadra di chiudere la Eastern Conference all'ottavo posto e di tornare ai play-off dopo 3 anni; qui trovano però al primo turno i Miami Heat primi classificati, dai quali vengono facilmente sconfitti per 4-0.

L'era Giannis Antetokounmpo e il secondo titoloModifica

Nella stagione successiva Scott Skiles viene licenziato e al suo posto viene ingaggiato Larry Drew, ex allenatore degli Atlanta Hawks. Al draft, con la quindicesima chiamata, viene selezionato il giovane prospetto greco di origine nigeriane, Giannīs Antetokounmpo; mentre Ellis e Dalembert rimangono free agent e firmano entrambi con i Dallas Mavericks. Per rimpiazzarli i Bucks ingaggiano la guardia O.J. Mayo e il centro Zaza Pachulia. Successivamente Jennings viene ceduto ai Detroit Pistons in cambio di Brandon Knight, Khris Middleton e V'jačeslav Kravcov. Con la squadra nettamente indebolita i Bucks disputano una stagione disastrosa, chiudendo in ultima posizione, con un record di 15-67.

Nonostante l'ultima posizione, i Bucks ottengono solo la seconda scelta al draft, con la quale selezionano il prospetto Jabari Parker. Il 1º luglio 2014 i Bucks cedono due seconde scelte ai draft 2015 e 2019 ai Brooklyn Nets per liberare il loro allenatore, Jason Kidd, che viene nominato nuovo allenatore al posto di Drew, che viene quindi licenziato.

Il 22 gennaio 2018, i Bucks hanno licenziato Jason Kidd, che deteneva un primato di 22-23 nella stagione 2017-18. Nei tre anni e mezzo di gestione Kidd, i Bucks hanno avuto un record complessivo di 139-152 raggiungendo il primo turno nei playoff NBA 2015 e 2017. La squadra è stata affidata all'assistente Joe Prunty come allenatore ad interim.

Per la stagione 2018-19 viene inaugurata la nuova arena, il Fiserv Forum, scongiurando il rischio di una relocation da parte della franchigia. Nel primo anno nella nuova arena, sotto la guida del nuovo allenatore Mike Budenholzer, i Bucks dominano la regular season con un record di 60-22, il migliore della NBA: questo risultato era stato ottenuto dai Bucks solamente nella stagione 1970-71, anno del titolo vinto. Ai playoff, i Bucks hanno superato i Detroit Pistons nel primo turno con un comodo 4-0 e i Boston Celtics nelle semifinali di conference, vincendo la serie 4-1, ma nelle finali della Eastern Conference sono stati sconfitti dai Toronto Raptors per 4 a 2, non riuscendo ad accedere alle Finals; in compenso a fine anno il giocatore franchigia Giannīs Antetokounmpo vince il titolo di MVP della regular season 2018-19.

Nel 2019-2020 nonostante lo stop a stagione in corso dovuto alla pandemia di covid-19 con successiva ripresa soltanto a Giugno nella bolla di Orlando, arrivano ai playoff con il miglior primato della Eastern Conference (56-17). Passano al primo turno per 4-1 contro gli Orlando Magic ma escono alle semifinali di conference contro i solidi Miami Heat per 4-1. Per il secondo anno consecutivo Giannīs Antetokounmpo vince il titolo di MVP della regular season 2019-20 e per la prima volta il Defensive Player Of The Year.

Nella stagione 2020-2021 la squadra si rinforza con gli arrivi di Jrue Holiday dai Pelicans e P.J. Tucker dai Rockets (quest'ultimo arrivato a Febbraio 2021). Il 29 dicembre 2020, alla quarta gara di regular season contro i Miami Heat, segnano ben 29 triple vincendo la partita e battendo il record per il maggior numero di triple segnate in una partita, precedentemente detenuto dagli Houston Rockets (27).

Al termine della regular season i Bucks confermano di essere una delle squadre migliori della Eastern Conference, vincendo la Central Division e arrivando terzi in classifica generale, dietro i Philadelphia 76ers e i Brooklyn Nets. Al primo turno la squadra sconfigge con un netto 4-0 i Miami Heat di Butler, Dragić e Adebayo, arrivati alle Finals l'anno precedente.

Al secondo turno gli avversari sono i Nets dei Big Three Durant, Irving e Harden. Tuttavia, grazie anche agli infortuni di Irving e Harden, alla fine è la squadra di Giannis a passare il turno, vincendo la serie 4-3, con gara 7 vinta ai supplementari al Barclays Center. Alle Conference Finals i Bucks superano senza non pochi problemi gli Atlanta Hawks di Trae Young e Danilo Gallinari, vincendo 4-2, e giungono alle NBA Finals per la prima volta dal 1974.

Ad attenderli ci sono i Phoenix Suns di Chris Paul e Devin Booker, che non arrivavano alle finali dal 1993. I Suns vincono le prime due gare in Arizona, ma il team di Giannis prima pareggia la serie con le successive due sfide in casa al Fiserv Forum, e poi si porta avanti vincendo gara 5 alla Phoenix Suns Arena. Tornati a Milwaukee per gara 6, il 21 luglio i Bucks vincono la sfida 105-98, chiudendo così la serie sul 4-2 e vincendo il loro secondo anello, con 50 punti di Giannis Antetokounmpo nell'ultimo scontro. Quest'ultimo vince anche il premio MVP delle finali.

Arene di giocoModifica

Record stagione per stagioneModifica

Campione NBA Campione di Conference Campione di Division
Stagione V P % Play-off Risultati
Milwaukee Bucks
1968-69 27 55 .329
1969-70 56 26 .683 Vincono le semifinali di division
Perdono le finali di division
Milwaukee 4, Philadelphia 1
New York 4, Milwaukee 1
1970-71 66 16 .805 Vincono le semifinali di conference
Vincono le finali di conference
Vincono le finali NBA
Milwaukee 4, San Francisco 1
Milwaukee 4, Los Angeles 1
Milwaukee 4, Baltimore 0
1971-72 63 19 .768 Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 4, Golden State 2
Los Angeles 4, Milwaukee 2
1972-73 60 22 .732 Perdono le semifinali di conference Golden State 4, Milwaukee 2
1973-74 59 23 .720 Vincono le semifinali di conference
Vincono le finali di conference
Perdono le finali NBA
Milwaukee 4, Los Angeles 1
Milwaukee 4, Chicago 0
Boston 4, Milwaukee 3
1974-75 38 44 .463
1975-76 38 44 .463 Perdono il primo round Detroit 2, Milwaukee 1
1976-77 30 52 .366
1977-78 44 38 .537 Vincono il primo round
Perdono le semifinali di conference
Milwaukee 4, Phoenix 0
Denver 4, Milwaukee 3
1978-79 38 44 .463
1979-80 49 33 .598 Perdono le semifinali di conference Seattle 4, Milwaukee 3
1980-81 60 22 .732 Perdono le semifinali di conference Philadelphia 4, Milwaukee 3
1981-82 55 27 .671 Perdono le semifinali di conference Philadelphia 4, Milwaukee 2
1982-83 51 31 .622 Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 4, Boston 0
Philadelphia 4, Milwaukee 1
1983-84 50 32 .610 Vincono il primo round
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 3, Atlanta 2
Milwaukee 4, New Jersey 2
Boston 4, Milwaukee 1
1984-85 59 23 .720 Vincono il primo round
Perdono le semifinali di conference
Milwaukee 3, Chicago 1
Philadelphia 4, Milwaukee 0
1985-86 57 25 .695 Vincono il primo round
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 3, New Jersey 0
Milwaukee 4, Philadelphia, 3
Boston 4, Milwaukee 0
1986-87 50 32 .610 Vincono il primo round
Perdono le semifinali di conference
Milwaukee 3, Philadelphia 2
Boston 4, Milwaukee 3
1987-88 42 40 .512 Perdono il primo round Atlanta 3, Milwaukee 2
1988-89 49 33 .598 Vincono il primo round
Perdono le semifinali di conference
Milwaukee 3, Atlanta 2
Detroit 4, Milwaukee 0
1989-90 44 38 .537 Perdono il primo round Chicago 3, Milwaukee 1
1990-91 48 34 .585 Perdono il primo round Philadelphia 3, Milwaukee 0
1991-92 31 51 .378
1992-93 28 54 .341
1993-94 20 62 .244
1994-95 34 48 .415
1995-96 25 57 .305
1996-97 33 49 .402
1997-98 36 46 .439
1998-99 28 22 .560 Perdono il primo round Indiana 3, Milwaukee 0
1999-2000 42 40 .512 Perdono il primo round Indiana 3, Milwaukee 2
2000-01 52 30 .634 Vincono il primo round
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 3, Orlando 1
Milwaukee 4, Charlotte 3
Philadelphia 4, Milwaukee 3
2001-02 41 41 .500
2002-03 42 40 .512 Perdono il primo round New Jersey 4, Milwaukee 2
2003-04 41 41 .500 Perdono il primo round Detroit 4, Milwaukee 1
2004-05 30 52 .366
2005-06 40 42 .488 Perdono il primo round Detroit 4, Milwaukee 1
2006-07 28 54 .379
2007-08 26 56 .317
2008-09 34 48 .415
2009-10 46 36 .561 Perdono il primo round Atlanta 4, Milwaukee 3
2010-11 35 47 .427
2011-12 31 35 .470
2012-13 38 44 .463 Perdono il primo round Miami 4, Milwaukee 0
2013-14 15 67 .183
2014-15 41 41 .500 Perdono il primo round Chicago 4, Milwaukee 2
2015-16 33 49 .402
2016-17 42 40 .512 Perdono il primo round Toronto 4, Milwaukee 2
2017-18 44 38 .537 Perdono il primo round Boston 4, Milwaukee 3
2018-19 60 22 .732 Vincono il primo round
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Milwaukee 4, Detroit 0
Milwaukee 4, Boston 1
Toronto 4, Milwaukee 2
2019-20 56 17 .767 Vincono il primo round
Perdono le semifinali di conference
Milwaukee 4, Orlando 1
Milwaukee 1, Miami 4
Totale 2185 2022 .519
Playoffs 132 130 .503 1 titolo NBA

Roster attualeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Milwaukee Bucks 2021-2022.
Roster Milwaukee Bucks
Giocatori Staff Tecnico
Pos. Num. Naz. Nome Altezza Peso Data di nascita Provenienza
1.5 G   Allen, Grayson 193 cm 90 kg 08-10-1995 Duke
3.5 AP/AG 34   Antetokounmpo, Giannīs 211 cm 101 kg 06-12-1994 Grecia
3.0 AP 43   Antetokounmpo, Thanasis 201 cm 98 kg 18-07-1992 Grecia
1.5 G 3   Bryant, Elijah 196 cm 95 kg 19-04-1995 Brigham Young
1.5 G 24   Connaughton, Pat 193 cm 95 kg 06-01-1993 Notre Dame
1.5 G 25   Diakité, Mamadi 206 cm 102 kg 21-01-1997 Virginia
1.5 G 0   DiVincenzo, Donte 193 cm 92 kg 31-01-1997 Villanova
1.0 P 33   Hill, George 193 cm 85 kg 04-05-1986 IUPUI
1.0 P 21   Holiday, Jrue 193 cm 93 kg 12-06-1990 UCLA
3.0 AP 32   Hood, Rodney 203 cm 94 kg 20-10-1992 Duke
1.5 G   Kalaitzakīs, Giōrgos 203 cm 93 kg 02-01-1999 Grecia
6.0 C 11   Lopez, Brook 213 cm 122 kg 1-04-1988 Stanford
4.75 AG/C   Mamukelashvili, Sandro (TW) 203 cm 87 kg 28-03-1995 Seton Hall
3.0 AP 13     Nwora, Jordan 201 cm 102 kg 23-05-1999 Louisville
3.0 AP 22   Middleton, Khris 203 cm 101 kg 12-08-1991 Texas A&M
3.5 AP/AG     Ojeleye, Semi 198 cm 109 kg 05-12-1994 Southern Methodist
4.5 AG 9   Portis, Bobby 208 cm 113 kg 10-02-1995 Arkansas Razorbacks
Allenatore
Assistente/i

Legenda
  • (C) Capitano
  • (FA) Free agent
  • (S) Sospeso
  • (TW) Contratto Two-way
  • (GL) Assegnato a squadra G League affiliata
  • (SD) Scelto al Draft
  •   Infortunato

RosterTransazioni
Ultima transazione: 12 agosto 2021

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti dei Milwaukee Bucks

Membri della Basketball Hall of FameModifica

Membri Milwaukee Bucks nella Basketball Hall of Fame
Giocatori
Num. Nome Ruolo Stagione/i Introdotto
1 Oscar Robertson 1 P 1970–1974 1980
36 Dave Cowens C/AG 1982–1983 1991
7 Nate Archibald P 1983–1984 1991
16 Bob Lanier C 1980–1984 1992
33 Kareem Abdul-Jabbar C 1969–1975 1995
22
23
Alex English AP 1976–1978 1997
8 Moses Malone C/AG 1991–1993 2001
7 Adrian Dantley AP/G 1990–1991 2008
20 Gary Payton P 2003 2013
5 Guy Rodgers P 1968–1970 2014
34 Ray Allen G 1996–2003 2018
4 Sidney Moncrief G 1979–1990 2019
43 Jack Sikma C 1986–1991 2019
10 Bob Dandridge AP 1969–1977
1981
2021
7 Toni Kukoč AP/AG 2002–2006 2021
Allenatori
Nome Ruolo Stagione/i Introdotto
Don Nelson Allenatore 1976–1987 2012
Contributori
Nome Ruolo Stagione/i Introdotto
15 Wayne Embry 2 General manager 1972–1979 1999
Hubie Brown Assistente 1972–1974 2005

Note:

  • 1 In totale, Robertson è stato introdotto nella Hall of Fame due volte – come giocatore e come membro della nazionale olimpica 1960.
  • 2 Introdotto come contributore per essere stato il primo afroamericano a gestire una squadra in NBA. Ha inoltre giocato per il team nel 1968–1969.

Numeri ritiratiModifica

Numeri ritirati Milwaukee Bucks
Num. Giocatore Ruolo Stagione/i Giorno ritiro
1 Oscar Robertson P 1970–1974 18 ottobre 1974
2 Junior Bridgeman AP 1975–1984
1986–1987
17 gennaio 1988
4 Sidney Moncrief G 1979–1990 6 gennaio 1990
8 Marques Johnson AP 1977–1984 24 marzo 2019
10 Bob Dandridge AP 1969–1977
1981
7 marzo 2015
14 Jon McGlocklin G 1968–1976 10 dicembre 1976
16 Bob Lanier C 1980–1984 December 4, 1984
32 Brian Winters G 1975–1983 October 28, 1983
33 Kareem Abdul-Jabbar C 1969–1975 April 24, 1993

Allenatori ed altriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dei Milwaukee Bucks
Legenda
PA Partite allenate
V Vittorie
S Sconfitte
V% Percentuale di vittorie
Ha trascorso l'intera sua carriera da allenatore con i Bucks
Eletto nella Basketball Hall of Fame come allenatore

Note: Statistiche aggiornate a fine stagione 2019-2020.

Num. Nome Stagione/i PA V S V% PA V S V% Successi Ref.
Stagione regolare Playoff
Milwaukee Bucks
1 Larry Costello 1968–1976 674 410 264 .608 60 37 23 .617 1 titoli NBA (1971) [2]
2 Don Nelson 1976–1987 884 540 344 .611 88 42 46 .477 1982–83, 1984-85 Allenatore dell'anno NBA
nella top 10 allenatori della storia NBA[3]
[4]
3 Del Harris 1987–1991 345 191 154 .554 21 6 15 .286 [5]
4 Frank Hamblen 1991–1992 65 23 42 .354 [6]
5 Mike Dunleavy 1992–1996 328 107 221 .326 [7]
6 Chris Ford 1996–1998 164 69 95 .421 [8]
7 George Karl 1998–2003 378 205 173 .542 32 14 18 .438 [9]
8 Terry Porter 2003–2005 164 71 93 .433 5 1 4 .200 [10]
9 Terry Stotts 2005–2007 146 63 83 .432 5 1 4 .200 [11]
10 Larry Krystkowiak 2007-2008 100 31 69 .310 [12]
11 Scott Skiles 2008–2013 344 161 182 .471 7 3 4 .429 [13]
12 Jim Boylan 2013 50 22 28 .444 4 0 4 .000 [14]
13 Larry Drew 2013–2014 82 15 67 .183 [15]
14 Jason Kidd 2014–2018 291 139 152 .478 12 4 8 .333 [16]
15 Joe Prunty 2018 37 21 16 .568 7 3 4 .400 [17]
16 Mike Budenholzer 2018– 155 116 39 .732 25 15 10 .667 2018–19 Allenatore dell'anno NBA [18]

Membri della Basketball Hall of FameModifica

  • Wayne Embry (Ex direttore generale; introdotto come contributore. Nel 1971 fu il primo direttore generale di colore dell'NBA. Sarebbe diventato il primo presidente di colore con i Cleveland Cavaliers)
  • K.C. Jones (Ex-assistente allenatore; introdotto come giocatore dei Boston Celtics)

Leader di franchigiaModifica

Dati aggiornati al 3 luglio 2021.

Presenze
Punti
Rimbalzi
Assist

PalmarèsModifica

1971, 2021
1971, 1974
2021
1970-1971, 1971-1972, 1972-1973, 1973-1974, 1975-1976, 1979-1980
1980-1981, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984, 1984-1985, 1985-1986, 2000-2001, 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021

Premi e riconoscimenti individualiModifica

NoteModifica

  1. ^ Milwaukee Bucks Reproduction Guideline Sheet (JPG), su mediacentral.nba.com, NBA Properties, Inc.. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  2. ^ Larry Costello Coaching Record, su basketball-reference.com.
  3. ^ Top 10 Coaches in NBA History, in National Basketball Association, Turner Sports Interactive, Inc. URL consultato il 9 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2012).
  4. ^ Don Nelson Coaching Record, su basketball-reference.com.
  5. ^ Del Harris Coaching Record, su basketball-reference.com.
  6. ^ Frank Hamblen Coaching Record, su basketball-reference.com.
  7. ^ Mike Dunleavy Coaching Record, su basketball-reference.com.
  8. ^ Chris Ford Coaching Record, su basketball-reference.com.
  9. ^ George Karl Coaching Record, su basketball-reference.com.
  10. ^ Terry Porter Coaching Record, su basketball-reference.com.
  11. ^ Terry Stotts Coaching Record, su basketball-reference.com.
  12. ^ Larry Krystkowiak Coaching Record, su basketball-reference.com.
  13. ^ Scott Skiles Coaching Record, su basketball-reference.com.
  14. ^ Jim Boylan Coaching Record, su basketball-reference.com.
  15. ^ Larry Drew Coaching Record, su basketball-reference.com.
  16. ^ Bucks name Jason Kidd coach, su espn.com.
  17. ^ Joe P Game for One Final Family Trip, su mvp247.com.
  18. ^ Mike Budenholzer Named Head Coach Of The Milwaukee Bucks, su nba.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN140739062 · LCCN (ENn82051056 · WorldCat Identities (ENlccn-n82051056
  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro