Tolomeo III Saverio Gallio, VI duca di Alvito

Tolomeo III Saverio Gallio, VI duca di Alvito
Duca di Alvito
Stemma
In carica 1702 –
1711
Predecessore Francesco II Gallio, V duca di Alvito
Successore Francesco III Ignazio Gallio, VII duca di Alvito
Nascita Alvito, 26 febbraio 1685
Morte Napoli, 29 aprile 1711
Dinastia Gallio
Padre Francesco II Gallio, V duca di Alvito
Madre Maria Alfonsa Diaz Pimienta
Consorte Beatrice di Tocco Sanseverino
Religione Cattolicesimo

Tolomeo III Saverio Gallio, VI duca di Alvito (Alvito, 26 febbraio 1685Napoli, 29 aprile 1711), è stato un nobile italiano.

BiografiaModifica

Tolomeo Saverio Gallio nacque ad Alvito, feudo paterno, il 26 febbraio 1685[1], figlio di Francesco II Gallio, duca di Alvito, e di sua moglie, la nobildonna spagnola Maria Alfonsa Diaz Pimienta. Tolomeo, discendente da una nobile famiglia comasca il cui ramo si era trapiantato nel Regno di Napoli con l'acquisizione del ducato di Alvito nel XVI secolo, crebbe frequentando la buona società di Napoli, Milano e Roma. Suoi zii erano Gregorio Boncompagni, V duca di Sora e principe di Piombino, e Antonio Teodoro Gaetano Gallio Trivulzio, principe della Val Mesolcina. Era discendente diretto di Renato I Borromeo, X conte di Angera, di Ercole Grimaldi, signore di Monaco, e di papa Paolo III Farnese.

Intenzionato a consolidare il dominio dei Gallio sul ducato di Alvito, si sposò ventitreenne con Beatrice di Tocco Sanseverino, una delle più rilevanti casate del regno di Napoli. In occasione di queste nozze, tra le più sfarzose dell'epoca, la principessa Aurora Sanseverino, zia della principessa Beatrice, commissionò a Georg Friedrich Händel (tramite la cerchia dei Rospigliosi) la serenata Aci, Galatea e Polifemo che venne dedicata ai due sposi. Patrono delle arti e mecenate della musica, ebbe alle proprie dipendenze il compositore napoletano Domenico Sarro.

Morì a Napoli il 29 aprile 1711.

Matrimonio e figliModifica

Tolomeo III Saverio Gallio sposò a Napoli il 19 settembre 1708 la principessa Beatrice di Tocco (1692-1761), figlia del principe Carlo I di Tocco e di sua moglie, Livia Sanseverino. La coppia ebbe insieme un figlio:

  • Francesco III, duca d'Alvito (1710-1749), sposò la principessa Maria Caterina Rospigliosi

Albero genealogicoModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Francesco I Gallio, III duca di Alvito Tolomeo I Gallio, II duca di Alvito  
 
Partenia Bonelli  
Tolomeo II Gallio, IV duca di Alvito  
Giustina Borromeo Renato I Borromeo, X conte di Arona  
 
Ersilia Farnese  
Francesco II Gallio, V duca di Alvito  
Giangiacomo Teodoro Trivulzio, I principe della Val Mesolcina Carlo Emanuele Teodoro Trivulzio, III conte di Melzo  
 
Caterina Gonzaga  
Ottavia Trivulzio  
Giovanna Maria Grimaldi Ercole Grimaldi, signore di Monaco  
 
Maria Landi  
Tolomeo III Saverio Gallio, VI duca di Alvito  
Agustin Diaz Pimienta Miguel Martin Diaz Pimienta  
 
Catalina Jijona  
Martin Diaz Pimienta  
Laureana Vasquez Martin Vasquez Guadramiros  
 
Jeronima Cortes De Espinosa  
Maria Alfonsa Diaz Pimienta  
 
 
 
 
 
 
 
 

NoteModifica

  1. ^ A. Landgraf, D. Vickers, The Cambridge Handel Encyclopedia, Cambridge University Press, 2009, pag.33
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie