Apri il menu principale

Tour de France 1993

Edizione numero 080 della corsa ciclistica a tappe francese
Francia Tour de France 1993
Route of the 1993 Tour de France.png
Edizione80ª
Data3 luglio - 25 luglio
PartenzaPuy du Fou
ArrivoParigi
Percorso3 714,3 km, prol. + 21 tappe
Tempo95h57'09"
Media39,504 km/h
Classifica finale
PrimoSpagna Miguel Indurain
SecondoSvizzera Tony Rominger
TerzoPolonia Zenon Jaskuła
Classifiche minori
PuntiUzbekistan Djamolidine Abdoujaparov
MontagnaSvizzera Tony Rominger
GiovaniSpagna Antonio Martín Velasco
SquadreItalia Carrera-Tassoni
CombattivitàItalia Massimo Ghirotto
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1992Tour de France 1994

Il Tour de France 1993, ottantesima edizione della corsa, si svolse in ventuno tappe precedute da un prologo iniziale, dal 3 luglio al 25 luglio 1993, per un percorso totale di 3 714,3 km.

Fu vinto per la terza edizione di fila dal passista-cronoman spagnolo Miguel Indurain (al terzo podio assoluto nella Grand Boucle, essendoci sempre salito da vincente).

Si trattò della sesta edizione della Grande Boucle vinta da un ciclista spagnolo.

Con questo trionfo, il fuoriclasse navarro raggiunse, come numero di Tour vinti, dei campioni storici come Philippe Thys, Louison Bobet e Greg LeMond. Egli avrebbe poi ampiamente migliorato questo primato nei due anni successivi.

Nel 1993 Indurain aveva vinto anche il suo secondo Giro d'Italia consecutivo, compiendo così l'accoppiata Giro-Tour nello stesso anno (per la seconda volta, come nel 1992). Prima di Indurain cinque corridori erano riusciti a compiere l'accoppiata Giro-Tour: Fausto Coppi (due volte, nel 1949 e nel 1952); Jacques Anquetil (una volta, nel 1964); Eddy Merckx (tre volte, nel 1970, 1972 e 1974); Bernard Hinault (due volte, nel 1982 e nel 1985) e Stephen Roche (una volta, nel 1987). Dopo Indurain soltanto Marco Pantani (una volta, nel 1998) è riuscito ad effettuare l'accoppiata Giro-Tour.

Tra tutti costoro, comunque, Indurain è stato finora l'unico corridore della storia a fare l'accoppiata vincente Giro-Tour per due anni consecutivi.

Indurain terminò le sue fatiche sugli asfalti di Francia in 95h57'09".

Secondo nella graduatoria generale si piazzò il passista-scalatore e cronoman svizzero Tony Rominger (all'unico podio della carriera al Tour).

Il passista-scalatore polacco Zenon Jaskuła si piazzò al terzo posto della classifica generale (anche per lui questo sarà l'unico podio ottenuto al Tour in carriera). Jaskuła fu il primo ciclista est-europeo a salire sul podio di Parigi; egli inoltre risulta tuttora il solo polacco mai finito tra i primi tre della classifica generale della corsa a tappe francese.

TappeModifica

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
prol. 3 luglio Puy du Fou (cron. individuale) 6,8   Miguel Indurain   Miguel Indurain
4 luglio Luçon > Les Sables-d'Olonne 215   Mario Cipollini   Miguel Indurain
5 luglio Les Sables-d'Olonne > Vannes 203,5   Wilfried Nelissen   Wilfried Nelissen
6 luglio Vannes > Dinard 189,5   Djamolidine Abdoujaparov   Wilfried Nelissen
7 luglio Dinard > Avranches (cron. a squadre) 81   GB-MG Maglificio   Mario Cipollini
8 luglio Avranches > Évreux 225,5   Jesper Skibby   Wilfried Nelissen
9 luglio Évreux > Amiens 158   Johan Bruyneel   Mario Cipollini
10 luglio Péronne > Châlons-sur-Marne 199   Bjarne Riis   Johan Museeuw
11 luglio Châlons-sur-Marne > Verdun 184,5   Lance Armstrong   Johan Museeuw
12 luglio Lac de Madine (cron. individuale) 59   Miguel Indurain   Miguel Indurain
13 luglio giorno di riposo
10ª 14 luglio Villard-de-Lans > Serre-Chevalier 203   Tony Rominger   Miguel Indurain
11ª 15 luglio Serre-Chevalier > Isola 2000 263,5   Tony Rominger   Miguel Indurain
12ª 16 luglio Isola 2000 > Marsiglia 286,5   Fabio Roscioli   Miguel Indurain
13ª 17 luglio Marsiglia > Montpellier 181,5   Olaf Ludwig   Miguel Indurain
14ª 18 luglio Montpellier > Perpignan 223   Pascal Lino   Miguel Indurain
15ª 19 luglio Perpignan > Andorra 231,5   Oliverio Rincón   Miguel Indurain
20 luglio giorno di riposo
16ª 21 luglio Andorra > Saint-Lary-Soulan 224,5   Zenon Jaskuła   Miguel Indurain
17ª 22 luglio Tarbes > Pau 190   Claudio Chiappucci   Miguel Indurain
18ª 23 luglio Orthez > Bordeaux 174,5   Djamolidine Abdoujaparov   Miguel Indurain
19ª 24 luglio Brétigny-sur-Orge > Montlhéry (cron. individuale) 48   Tony Rominger   Miguel Indurain
20ª 25 luglio Viry-Châtillon > Parigi 196,5   Djamolidine Abdoujaparov   Miguel Indurain
Totale 3 714

Squadre e corridori partecipantiModifica

N. Cod. Squadra
1-9 BAN   Banesto
11-19 CAR   Carrera-Tassoni
21-29 GAT   Gatorade-Mega Drive
31-39 MOT   Motorola
41-49 FES   Festina-Lotus
51-59 ONC   ONCE
61-69 ZGM   ZG Mobili-Bottecchia
71-79 TEL   Telekom-Eddy Merckx
81-89 GBM   GB-MG Maglificio
91-99 GAN   GAN
N. Cod. Squadra
101-109 TVM   TVM-Bison Kit
111-119 NOV   Novemail-Histor
121-129 CAS   Castorama
131-139 CLA   CLAS-Cajastur
141-149 WOR   Wordperfect
151-159 AMA   Amaya Seguros
161-169 ARI   Ariostea
171-179 LOT   Lotto
181-189 LAM   Lampre-Polti
191-199 HAZ   Chazal-Vetta-MBK

Resoconto degli eventiModifica

Al Tour de France 1993 parteciparono 180 corridori, dei quali 136 giunsero a Parigi. Le squadre partecipanti erano 6 italiane, 4 francesi, 4 spagnole, 2 olandesi, 1 belga, 1 tedesca, 1 statunitense e 1 con licenza di Andorra (la Festina-Lotus, che l'anno prima era registrata come spagnola e che successivamente diventerà francese). I corridori partecipanti erano 39 francesi, 34 italiani, 24 spagnoli, 21 belgi, 15 olandesi, 8 tedeschi, 6 svizzeri, 5 danesi, 4 colombiani, 3 polacchi, 3 statunitensi, 3 britannici, 2 ucraini, 2 russi, 2 australiani, 1 irlandese, 1 slovacco, 1 venezuelano, 1 uzbeko, 1 estone, 1 kazako, 1 norvegese, 1 messicano, 1 canadese.

Il Tour partì a Puy du Fou e terminò come di consueto agli Champs-Élysées. L'atleta della Banesto Indurain dominò la corsa fin dal prologo. Lo svizzero Tony Rominger cercò comunque di tenergli testa, vincendo due tappe consecutive sulle Alpi e l'ultima cronometro.

Su un totale di ventuno prove (considerando come unità anche il cronoprologo) Indurain tenne la maglia gialla al termine di quattordici frazioni.

Lo statunitense Lance Armstrong vinse a 22 anni una tappa a Verdun. Mario Cipollini vinse una tappa allo sprint e conquistò la maglia gialla due volte.

I due corridori che vinsero il maggior numero di frazioni (tre ciascuno) furono il velocista uzbeko Djamolidine Abdoujaparov e lo svizzero Tony Rominger, uomo di classifica che però, in carriera, ebbe maggiori fortune alla Vuelta a Espana e al Giro d'Italia piuttosto che al Tour de France.

Classifiche finaliModifica

Classifica generale - Maglia giallaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Miguel Indurain Banesto 95h57'09"
2   Tony Rominger Mapei a 4'59"
3   Zenon Jaskuła GB-MG Magl. a 5'48"
4   Álvaro Mejía Motorola a 7'29"
5   Bjarne Riis Ariostea a 16'26"
6   Claudio Chiappucci Carrera a 17'18"
7   Johan Bruyneel ONCE a 18'04"
8   Andrew Hampsten Motorola a 20'14"
9   Pedro Delgado Banesto a 23'57"
10   Vladimir Poulnikov Carrera a 25'29"

Classifica a punti - Maglia verdeModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   D. Abdoujaparov Lampre-Polti 298
2   Johan Museeuw GB-MG Magl. 157
3   Maximilian Sciandri Motorola 153

Classifica scalatori - Maglia a poisModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Tony Rominger CLAS-Cajastur 449
2   Claudio Chiappucci Carrera 301
3   Oliverio Rincón Amaya Seguros 286

Classifica giovani - Maglia biancaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Antonio Martín Velasco Amaya Seguros 96h27'02"
2   Oliverio Rincón Amaya Seguros a 3'28"
3   Richard Virenque Festina-Lotus a 8'21"

Classifica a squadre - Numero gialloModifica

Pos. Squadra Tempo
1   Carrera-Tassoni ?
2   Ariostea ?
3   CLAS-Cajastur ?

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica