Trattato di Saint-Germain-en-Laye (1919)

Trattato del 1919

Il trattato di Saint-Germain-en-Laye (detto anche trattato di Saint-Germain) fu stipulato alla fine della prima guerra mondiale e in esso venne stabilita la ripartizione del dissolto Impero austro-ungarico e le condizioni per la creazione della Repubblica austriaca.

Trattato di Saint-Germain-en-Laye
Österreich-Ungarns Ende.png
La suddivisione territoriale dell'Impero austro-ungarico dopo la prima guerra mondiale
ContestoPrima guerra mondiale
Firma10 settembre 1919
LuogoSaint-Germain-en-Laye, Francia
Efficacia16 luglio 1920
CondizioniRipartizione del dissolto Impero austro-ungarico
PartiAustria Austria
Stati Uniti
Regno Unito Impero britannico
Francia Francia
Italia Italia
altri 13 stati
voci di trattati presenti su Wikipedia

ContenutoModifica

Il trattato, che venne firmato il 10 settembre 1919 a Saint-Germain-en-Laye, fa parte dei pre accordi parigini che sancirono formalmente la conclusione della prima guerra mondiale. Il testo del trattato venne redatto in lingua francese, inglese e italiana, ma non in lingua tedesca. Venne espressamente precisato che, in caso di contestazioni, faceva fede il testo in lingua francese.

Alcune delle clausole più rilevanti fra i 381 articoli del trattato furono:

NoteModifica

  1. ^ Carlo Moos, Südtirol im St. Germain-Kontext, in Georg Grote, Hannes Obermair (eds.), A Land on the Threshold. South Tyrolean Transformations, 1915-2015, Peter Lang, Oxford-Berna-New York, 2017, ISBN 978-3-0343-2240-9, pp. 27-39.
  2. ^ Nel 1927, a seguito di alcuni scontri tra fazioni cinesi, venne però inglobata nella concessione italiana di Tientsin. Si veda Roberto Festorazzi, Tianjin, glorie militari italiane nell’Oriente Estremo, Limes, 7 agosto 2014.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE1165544261
  Portale Grande Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grande Guerra