Apri il menu principale
Il logo ufficiale usato negli orari ufficiali Trenitalia. Lo stesso simbolo ma bianco su sfondo rosso è usato a Napoli sulle paline identificative delle fermate

Treno metropolitano (M) definisce una determinata categoria di servizio dei treni italiani. I treni così definiti sono oggetto di contratto di servizio con le regioni interessate.

Da giugno 2013 la categoria di treno metropolitano è assegnata alle corse (finanziate dalla Regione Campania nell'ambito del servizio ferroviario regionale svolto da Trenitalia) che percorrono la tratta metropolitana di Napoli, da quest'ultima città a Salerno, e alle corse (finanziate dalla Regione Sardegna) che svolgono il servizio ferroviario metropolitano di Cagliari.

StoriaModifica

La denominazione "treno metropolitano" (M) venne introdotta dalle Ferrovie dello Stato con il cambio d'orario del 23 maggio 1993 per indicare i collegamenti ferroviari urbani, quali quelli della "metropolitana FS" di Napoli[1]. La categoria venne applicata anche ai treni del servizio ferroviario metropolitano di Bari e a quelli del servizio ferroviario metropolitano di Palermo che non uscivano dai confini comunali delle rispettive città[2]; in seguito in entrambi i sistemi la classificazione venne abbandonata.

Nel 2004 si decise di abolire la denominazione di "metropolitano" e di sostituirla con "treno suburbano"[3]; tuttavia la decisione venne applicata solo per i treni del servizio ferroviario suburbano di Milano (S).

Dal dicembre 2012, con l'istituzione del servizio ferroviario metropolitano di Torino, i treni appartenenti a tale servizio vengono classificati con la relativa dicitura "SFM".

Dal giugno 2009 la categoria (M) è assegnata (ad eccezione del periodo dicembre 2012-giugno 2013) anche alle corse del servizio ferroviario metropolitano di Cagliari[4].

NoteModifica

  1. ^ Treni espressi in declino, in "I Treni Oggi" n. 137 (maggio 1993), pp. 5-7.
  2. ^ Massimiliano Cantoni, Il servizio metropolitano FS a Bari, in "Ferrovie", anno IV, n. 15 (novembre 1993), p. 213
  3. ^ Nuovi nomi per i treni, in "I Treni" n. 260 (giugno 2004), pp. 5-6
  4. ^ Orario ufficiale Trenitalia

Voci correlateModifica