Apri il menu principale
Satira francese contro la triolagnia, 1815 circa

Con triolagnia[1] si indica il comportamento per cui una persona, consapevolmente e volontariamente, induce la propria compagna o il proprio compagno a vivere esperienze sessuali con altre persone, allo scopo di riceverne gratificazione sessuale.

TerminologiaModifica

In psicologia clinica si usa il termine triolagnia, composto dal greco τρεῖς, trêis, e λαγνεία, lagnéia, ‘coito’ ma anche ‘lascivia’[2]. Negli ambienti legati alla pornografia in rete e nella sottocultura BDSM è comune l'adozione del termine inglese "cuckold" (pronuncia inglese [ˈkʌkəʊld]), che significa "cornuto", ‘tradito dalla moglie’, e che nella lingua inglese corrente si applica a mariti non consapevoli di essere vittime di adulterio.

La parola deriva dal francese medievale cucuault[3], letteralmente ‘cuculaccio’, in riferimento alla femmina del cuculo che si dice cambi spesso compagni, o all'abitudine, osservata scientificamente, del cuculo di lasciare le uova nel nido di un altro uccello. In questi ambiti, la persona che gode nel vedere la compagna compiere atti sessuali con un altro uomo è appunto il cuckold; se è una donna che gode nel vedere il compagno con un'altra donna si dice cuckquean o reverse cuckold. Il terzo uomo è detto bull ovvero ‘toro’.

NoteModifica

  1. ^ Fernando Liggio, Trattato moderno di psicopatologia della sessualità, Padova, libreriauniversitaria.it edizioni, 2011.
  2. ^ Franco Montanari, Vocabolario della lingua greca, Torino, Loescher, 1995.
  3. ^ Online Etymological Dictionary – Cuckold, su etymonline.com. URL consultato il 30 novembre 2016.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85034662 · GND (DE4292940-4 · BNF (FRcb12539170j (data)
  Portale Erotismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Erotismo