Valeria Rossi

cantautrice italiana (1969)

Valeria Rossi (Tripoli, 7 marzo 1969) è una cantautrice italiana.

Valeria Rossi
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale2001 – in attività
EtichettaBMG, EMI Music, Sony Publishing
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Ha riscosso un grande successo nell'estate del 2001 con il tormentone Tre parole, brano noto anche fuori dai confini italiani. In seguito ha pubblicato due album, Ricordatevi dei fiori (2001) e Osservi l'aria (2004), e diversi altri singoli.

Biografia modifica

Il successo di Tre parole e l'album Ricordatevi dei fiori modifica

Nata a Tripoli, in Libia, ma cresciuta a Mentana,[1] dopo il liceo si laurea in giurisprudenza e in antropologia all'Università La Sapienza di Roma.[2][3] Nel 1996 viene ammessa al Centro Europeo di Toscolano di Mogol, presso il quale vince una borsa di studio per un corso di perfezionamento per autori.[3]

Esordisce discograficamente nell'estate del 2001 con il singolo Tre parole, canzone scritta da Liliana Richter, Francesco Cabras e la stessa Valeria Rossi. Il brano, scartato dalla partecipazione al Festival di Sanremo 2001 nella categoria "Giovani", è pubblicato a metà giugno dall'etichetta discografica BMG, riscuotendo un immediato successo.[4] Del singolo vengono infatti vendute circa 10000 copie nelle prime tre settimane e vince poi tre dischi d'oro.[3][4] Il brano raggiunge la prima posizione della classifica italiana a fine luglio, rimanendovi per sette settimane consecutive, e restando in classifica da giugno a ottobre,[5] risultando il secondo singolo più venduto in Italia nell'intero anno.[6]

La canzone è supportata anche da una forte promozione radiofonica, affermandosi come il tormentone estivo di quell'anno.[7] Con questa canzone partecipa anche al Festivalbar 2001, vincendo il premio rivelazione dell'anno, e riscuotendo successo anche in altri paesi, raggiungendo la quinta posizione in Spagna, e incidendo una versione in lingua spagnola del brano, Tres palabras, accompagnata da un videoclip dedicato.[5][8] Dopo il successo del singolo, il 19 ottobre dello stesso anno pubblica l'album Ricordatevi dei fiori,[9] preceduto dal secondo singolo Tutto fa l'amore, che si assesta al quarantatreesimo posto della classifica italiana, e vede anche in questo caso la produzione di una versione in spagnolo del singolo (Todo El Amor Quema).[10].[11] La promozione del disco, prodotto da Liliana Richter e Giulio Albamonte e scritto quasi interamente dalla cantautrice con diverse collaborazioni, prosegue con la pubblicazione di altri due singoli, Tutte le mattine e un remix della canzone Pensavo a te, pubblicato nell'estate del 2002 (e in spagnolo col titolo Pensaba En Ti).[12] L'album raggiunge la ventottesima posizione in Italia e la novantasettesima in Svizzera.[13]

Osservi l'aria, il secondo album modifica

Valeria Rossi torna sulle scene musicali nell'estate 2003, partecipando per la seconda volta al Festivalbar, con la canzone Luna di lana, scritta interamente da lei, raggiungendo la posizione numero 40 della classifica dei singoli italiana.[14] Il singolo anticipa la pubblicazione del suo secondo album, intitolato Osservi l'aria nel 2004, insieme al secondo singolo Ti dirò.[15] La pubblicazione del disco è stata supportata anche da un tour intitolato Con Tatto.[16] Il titolo dell'album, pubblicato come il precedente dall'etichetta discografica BMG, è un anagramma del nome della cantautrice, concepito dall'enigmista Stefano Bartezzaghi.[15]

Attività di autrice modifica

Dopo la pubblicazione di Osservi l'aria Valeria Rossi non pubblica altri album fino al 2014, proseguendo tuttavia l'attività di autrice. Dal 1997 al 2007 è infatti autrice in esclusiva per Sony Publishing.[3] Scrive per Mietta la canzone Hai vent'anni, inclusa nell'album 74100[17] e il racconto Otto giorni, contenuto nel libro Suicidi falliti per motivi ridicoli pubblicato per la Coniglio editore nello stesso anno.[18]

Come autrice nel 2010 partecipa al Festival di Sanremo col brano Dove non ci sono ore, interpretato da Jessica Brando. La canzone raggiunge la finale della categoria Nuova Generazione, vinta poi da Tony Maiello con il brano Il linguaggio della resa.[19] Un altro suo brano, Fare piano, viene pubblicato nell'album Dimmi cosa sogni di Jessica Brando, uscito nel luglio 2010 per la EMI Music.

Nell'agosto 2011 collabora con il cantautore Francesco Mignogna al singolo Il tempo che non c'è.[20] Scrive poi insieme a Diana Tejera il brano Ma una vita no, inciso da Chiara Civello e inserito nel disco Al posto del mondo. Nello stesso anno canta nel brano Evolution, prodotto da Bob Benozzo e Pietro Foresti, contenuto nel disco omonimo dell'artista spagnolo Antonio Romero Marquez.[21][22] Sempre nel 2011 scrve insieme al compositore di Andrea Bocelli Pierpaolo Guerrini, il brano For a new Sun, interpretato dal quartetto di soprani Div4s nel disco Opera.[23]

Nel 2014 Valeria Rossi torna a cantare, sotto lo pseudonimo Mammastar, con La canzone di Peppa,[24] ispirata al personaggio di Peppa Pig. Il brano vede la partecipazione di Mirko Fabbreschi, voce storica dei cartoni animati italiani e fondatore della band dei Raggi Fotonici. Nello stesso anno il suo brano Tre parole è scelto da Peugeot per lanciare sul mercato il nuovo modello 108.[25]

Nel 2018 è tra i concorrenti del talent show di Rai 1, condotto da Amadeus, Ora o mai più, sotto la guida di Orietta Berti. Nel programma presenta il proprio brano La gente non parla.

A giugno 2020 pubblica il singolo Grisbi Summer Mania in collaborazione col gruppo spagnolo Las Ketchup, per la campagna promozionale dell'omonimo marchio di dolci.[26]

Pur proseguendo l'attività di cantante e autrice, per un periodo ha lavorato anche presso l'anagrafe del comune di Monza come ufficiale di stato civile, posto che successivamente ha lasciato.[27][2]

Secondo l'archivio opere della Siae, è autrice o coautrice di più di 120 brani.[28]

Scrittrice modifica

Nell'ottobre del 2014 Valeria Rossi pubblica il libro di ricette per bambini intitolato Bimbincucina, edito da Azzurra Music, con allegato un cd contenente 21 brani-ricetta, Bimbincucina con Valeria Rossi e Carotino[29].

Nel maggio del 2015 pubblica il libro Tre parole dopo. Riflessioni intorno al successo con la casa editrice Effequ.

Discografia modifica

Album modifica

Singoli modifica

Collaborazioni modifica

  • 2011 – Il tempo che non c'è - Il Migno feat. Valeria Rossi
  • 2016 – Centro del mondo - Kyras feat. Valeria Rossi
  • 2020 – Grisbi Summer Mania (Valeria Rossi feat. Las Ketchup)

Opere modifica

  • Valeria Rossi, Otto giorni, in Suicidi falliti per motivi ridicoli, Coniglio Editore, 2006, ISBN 88-6063-017-7.
  • Valeria Rossi, Bimbincucina, Azzurra Publishing, 2014, ISBN 978-88-98840-47-2.
  • Valeria Rossi, Tre parole dopo. Riflessioni intorno al successo, Effequ, 2015, ISBN 978-88-98837-15-1.

Note modifica

  1. ^ Sandra Cesarale, Canzoni da spiaggia, nella hit dei tormentoni estivi Noelia e la romana Valeria Rossi, in Corriere della Sera, 14 agosto 2001, p. 43. URL consultato il 1º marzo 2010 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2010).
  2. ^ a b Valeria Rossi: “Politica? Candidata ma ho capito subito un aspetto. Così le piante mi parlano”, in BreveNews, 27 marzo 2023.
  3. ^ a b c d Amalia Papasidero, Intervista a Valeria Rossi: tre parole dopo…, su scritturaedintorni.it.
  4. ^ a b Daniela Monti, "Sole, cuore, amore": ecco il tormentone dell'estate. La canzone di Valeria Rossi impazza nelle radio, il ritornello si sente ovunque. "Ed è nato per caso", in Corriere della Sera, 12 luglio 2001, p. 21. URL consultato il 1º marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2015).
  5. ^ a b Valeria Rossi - Tre parole (song), su italiancharts.com.
  6. ^ I singoli più venduti del 2001 in Italia, su hitparadeitalia.it.
  7. ^ Andrea Laffranchi, "Sole cuore amore, ma io sono un orso", in Corriere della Sera, 12 agosto 2001, p. 31. URL consultato il 1º marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2015).
  8. ^   valeriarossiVEVO, Tres palabras, su YouTube, 23 marzo 2011.
  9. ^ Valeria Rossi presenta il suo primo album. "Ricordatevi dei fiori", in Rockol, 16 ottobre 2001.
  10. ^   Valeria Rossi, Todo El Amor Quema, su YouTube.
  11. ^ Tutto fa l'amore su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 15 febbraio 2018.
  12. ^   Valeria Rossi, Pensaba en ti, su YouTube.
  13. ^ Valeria Rossi - Ricordatevi dei fiori (album), su italiancharts.com.
  14. ^ Luna di lana su italiancharts.com, su italiancharts.com.
  15. ^ a b Valeria Rossi: si intitola "Ti dirò" il nuovo singolo, in rockol.it.
  16. ^ Valeria Rossi a "Live on Stage" si racconta e canta i nuovi brani, in Corriere della Sera, 12 maggio 2004, p. 61. URL consultato il 1º marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2015).
  17. ^ "74100", il nuovo album di Mietta: ecco la tracklist, in Rockol.
  18. ^ Notizia su valeriarossi.it, su valeriarossi.it. URL consultato il 1º marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2006).
  19. ^ Jessica Brando - Dove non ci sono ore (song), su italiancharts.com.
  20. ^ Il Migno Feat. Valeria Rossi, su Dietro la notizia, 21 settembre 2011.
  21. ^ Che fine ha fatto Valeria Rossi che cantava tre parole, su Excite, 3 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2017).
  22. ^ Home recording con Valeria Rossi: il racconto di Pietro Foresti, su homestudiorecording.it. URL consultato il 18 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2016).
  23. ^ Le nostre produzioni, su noveeventi, 28 novembre 2011.
  24. ^ Valeria Rossi e 'La canzone di Peppa', in Ansa, 27 gennaio 2014.
  25. ^ Canta con la nuova Peugeot 108 e vincila, su magicworld.it, 19 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2014).
  26. ^ Francesco Agostini, VALERIA ROSSI/ “La gente non parla” è il suo inedito ma la giuria lo stronca! (Ora o mai più), in Il Sussidiario, 19 giugno 2018.
  27. ^ Valeria Rossi candidata a Monza: dopo il tormentone "Sole, cuore, amore" il lavoro all'Anagrafe e l'impegno politico, in la Repubblica, 10 maggio 2022.
  28. ^ Siae, Archivio Opere, IPI 00185063663
  29. ^ Cucinare cantantdo con Valeria Rossi, in La Stampa, 9 ottobre 2014.

Bibliografia modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80058058 · LCCN (ENno2015170328 · GND (DE135247977 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015170328