William Morgan (vescovo)

vescovo anglicano gallese

William Morgan (Penmachno, 1545Saint-Asaph, 10 settembre 1604) è stato un vescovo anglicano gallese famoso soprattutto perché fu il primo traduttore della Bibbia completa in gallese.

William Morgan
vescovo della Chiesa anglicana
William Morgan
 
Incarichi ricopertiVescovo di Llandaff, Vescovo di St Asaph
 
Nato1545
Ordinato presbitero1568
Consacrato vescovo1595
Deceduto10 settembre 1604
 
Copertina della Bibbia di William Morgan
Prima pagina della Genesi (folio 1.r) dalla Bibbia di William Morgan

Biografia modifica

Nacque a Tŷ Mawr Wybrnant, nella parrocchia di Penmachno, vicino a Betws-y-Coed, nel Galles settentrionale; ultimo di cinque figli[1] di John Morgan e della moglie Lowri[2]. Esistono dubbi sul suo preciso anno di nascita; per es. la sua lapide commemorativa a Cambridge riporta la data del 1541[3]. Siccome suo padre era il locatario della tenuta di Gwydir è probabile che Morgan venisse istruito al "Gwydir Castle" (Castello di Gwydir) a Llanrwst, insieme ai figli della famiglia Wynn[4]. In seguito frequentò il St John's College (Cambridge), dove studiò varie materie tra cui filosofia, matematica e greco classico. Si laureò con il titolo di BA nel 1568 e di MA nel 1571; prima di intraprendere sette anni di studi biblici, compresi lo studio della Bibbia in greco, ebraico ed aramaico, delle opere dei Padri della Chiesa e dei coevi teologi protestanti. Si laureò con il titolo di BD nel 1578 e di DD nel 1583[5]. A Cambridge fu un contemporaneo del poeta gallese Edmwnd Prys, che più tardi avrebbe assistito Morgan nella traduzione della Bibbia.

In aggiunta alle sue ricerche di studioso, Morgan fu un ministro di culto della Chiesa d'Inghilterra, ordinato sacerdote nel 1568 dal vescovo di Ely. Il suo primo incarico nella Chiesa fu la parrocchia di Llanbadarn Fawr (Aberystwyth) ottenuta nel 1572; poi si spostò a Welshpool nel 1572. Diventò vicario di Llanrhaeadr-ym-Mochnant (al confine tra Powys e Clwyd) nel 1578, dove eseguì la traduzione della Bibbia; e nel 1579 diventò anche rettore di Llanfyllin, esercitando contemporaneamente i due incarichi.[6]

Morgan si trovava ancora a Cambridge quando William Salesbury pubblicò la traduzione del Nuovo Testamento nel 1567[7]. Pur essendo compiaciuto che quest'opera fosse disponibile, Morgan fu fermamente convinto dell'importanza di una traduzione in gallese anche dell'Antico Testamento. Ne cominciò una propria traduzione all'inizio degli anni '80 del XV secolo; che pubblicò, insieme ad una revisione del Nuovo Testamento di W. Salisbury, nel 1588.[6]

Dopo la pubblicazione della Bibbia, Morgan pubblicò nel 1599 una revisione del Libro delle preghiere comuni, ovvero il messale anglicano, che era già stato tradotto da W. Salisbury. Cominciò anche una revisione della Bibbia del 1588, che conteneva alcuni errori di stampa. Questo impegno fu continuato dopo la morte di Morgan dal vescovo Richard Parry e dal Dr. John Davies, che pubblicarono una versione riveduta e corretta nel 1620. Questa edizione è tuttora nota come la traduzione di William Morgan; ed è questa edizione, e non la precedente, che è rimasta la Bibbia gallese standard fino al XX secolo e continua a venire usata ancora oggi. La sua realizzazione è adesso vista come uno dei maggiori monumenti della storia della lingua e della letteratura gallese. Significò che per il popolo gallese era diventato possibile leggere la Bibbia nella propria lingua materna; e all'incirca nello stesso periodo in cui i loro vicini inglesi avevano ottenuto questo privilegio.

William Morgan si sposò due volte, prima con Ellen Salesbury, prima di recarsi a Cambridge; poi con Catherine, figlia di George ap Richard ap John. Ebbe un figlio di nome Evan, che sarebbe diventato vicario in una delle precedenti parrocchie del padre, Llanrhaeadr-ym-Mochnant, proprio quella dove il padre tradusse la Bibbia.

William Morgan fu nominato vescovo di Llandaff (Cardiff) nel 1595[8]; poi trasferito al vescovato di St Asaph nel 1601[9], dove rimase per tre anni fino alla morte.[6]

Galleria d'immagini modifica

Note modifica

  1. ^ Hughes 1891, pp. 34
  2. ^ Hughes 1891, pp. 33-34
  3. ^ Hughes 1891, pp 32-33
  4. ^ Hughes 1891, p. 46
  5. ^ "Morgan, William (MRGN564W)". A Cambridge Alumni Database. University of Cambridge
  6. ^ a b c Lloyd 1894
  7. ^ Hughes 1891, p. 75
  8. ^ Hughes 1891, p. 174
  9. ^ Hughes 1891, p. 180

Bibliografia modifica

  • (EN) Hughes, William, Life and times of Bishop William Morgan: the translator of the Bible into the welsh language, SPCK Society for Promoting Christian Knowledge, 1891
  • (EN) Lloyd, John Edward, "Morgan, William (1540?-1604)". In Lee, Sidney, Dictionary of national Biography n. 39, Londra, Smith, Elder & Co., 1894
  • (CY) Thomas, Isaac, William Morgan a'i Feibl (William Morgan e la sua Bibbia), Cardiff, University of Wales Press, 1988
  • (CY) Morgan, Prys, Beibl i Gymru (Una Bibbia per il Galles), Pwyllgor Dathlu Pedwarcanmlwyddiant Cyfieithu'r Beibl/Gwasg Cambria, 1988

Hanno scritto biografie di William Morgan: Charles Ashton (1891), William Hughes (1891). T. Evan Jacob, G.J. Roberts (1955) e R.T. Edwards (1968).

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN64926842 · ISNI (EN0000 0000 6324 1996 · CERL cnp00578053 · LCCN (ENnb2006026716 · GND (DE123927706 · BNF (FRcb12217869v (data) · J9U (ENHE987007265523405171 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2006026716