Apri il menu principale

Wolf Creek (film)

film del 2005 diretto da Greg McLean

TramaModifica

Due ragazze, Kristy e Liz, provenienti dall'Inghilterra ed un australiano di nome Ben si mettono in viaggio verso il parco nazionale di Wolf Creek, un enorme cratere meteoritico. Di ritorno, scoprono che l'auto non parte e sono costretti a passare la notte nel parco.

Inaspettatamente vengono colti di sorpresa da un tale chiamato Mick, un ex cacciatore, il quale si dimostra un tipo abbastanza aperto, disponibile, gioviale ed un po' strampalato. Di mestiere si scopre che fa il meccanico e afferma di poter riparare il guasto dell'auto al suo accampamento. Sembra un vero colpo di fortuna, ma è tutt'altro: arrivati alla sua abitazione, Mick droga i tre ragazzi offrendo loro dell'acqua. Legati ed imbavagliati i ragazzi si ritrovano nella sua officina piena zeppa di armi e strumenti di tortura. Nonostante Liz riesca a scappare e a liberare Kristy, le due ragazze verranno trucidate entrambe. Solo Ben sopravviverà alla tragica avventura.

La polizia, a causa dell'inattendibilità dell'unico testimone e della mancanza di prove concrete, alla fine lascerà il caso insoluto, soprattutto per via dell'impossibilità di individuare l'accampamento dell'assassino nell'enorme deserto australiano.

CuriositàModifica

Il film è basato su una storia realmente avvenuta. L'Australia negli anni novanta conobbe il peggior assassino che la storia del suo paese ricordi, Ivan Milat, che sceglieva come vittime soltanto i turisti che portavano il sacco a pelo. L'assassino venne catturato dalla polizia e condannato all'ergastolo, diversamente da quanto accade nel film.

Slogan promozionaliModifica

  • «How can you be found when no one knows you're missing»
    «Come possono ritrovarti quando nessuno sa che sei scomparso?»

NoteModifica

  1. ^ (FR) Quinzaine 2005, quinzaine-realisateurs.com. URL consultato l'11 agosto 2011.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema