Apri il menu principale

1303 - La paura ha inizio

film del 2012 diretto da Michael Taverna
(Reindirizzamento da 1303 (film))
1303 3D
Titolo originaleApartment 1303 3D
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneCanada, Stati Uniti d'America
Anno2012
Durata84 Minuti
Dati tecniciColore
rapporto: 2,35:1
Generedrammatico, orrore, thriller
RegiaMichele Taverna
SoggettoMichele Taverna
SceneggiaturaKei Ôishi
ProduttoreMichele Taverna
Produttore esecutivoCindy Nelson-Mullen
Casa di produzioneMontecristo
Distribuzione in italianoAdler Entertainment
FotografiaPaul M. Sommers
MontaggioMathias Morheden
Effetti specialiWilfred Driscoll
MusicheJohn Lissauer
ScenografiaMuriel Espic
CostumiSuzana Fischer
TruccoAllan Smithee
Art directorLuc Gauvreau
Character designLouis-René Landry
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

1303: La paura ha inizio (Apartment 1303 3D) è un film horror canadese del 2012, diretto da Michael Taverna.

È un remake del film giapponese del 2007 Apartment 1303. In Italia il film è uscito nel giugno 2014.

TramaModifica

Janet State, che abita con la sorella Lara e la madre Maddie, ex cantante di successo alcolizzata, decide finalmente di andare a vivere da sola. Affitta senza ripensamenti un appartamento, numerato 1303, dalla vista mozzafiato. Ma, quando la ragazza vi si trasferisce, eventi soprannaturali la spaventano: in particolare, una bambina misteriosa, Emily, compare e scompare all'improvviso. È sempre lei che informa Janet che l'appartamento è maledetto, perché una vecchia affittuaria, Jennifer, si è suicidata buttandosi dal balcone. Dopo aver respinto il portiere, che cerca di avere un rapporto sessuale con lei in cambio di un aiuto finanziario con l'affitto, resta comunque nell'appartamento, rassicurata al telefono dal suo ragazzo, Mark. Il giorno dopo, Janet ha alcuni lividi sul corpo e crede di esserseli procurati da sola: la sera prima, infatti, ha preso alcune pillole che potrebbero averle causato un attacco di sonnambulia. Quando vede Emily nel corridoio dello stabile giocare con una palla, come ha fatto la notte prima lo spettro, crede che sia proprio la ragazzina ad essere entrata nel suo appartamento: quando le dice di voler incontrare la madre, Emily la esorta nuovamente ad andare via.

Al lavoro, Joyce, la migliore amica di Janet, nota i lividi sul viso della ragazza: credendo che siano i segni di un pugno, incolpa Mark. Janet, allora, le rivela quello che è successo, ma non sembra essere creduta. Successivamente la ragazza telefona alla sorella e la informa che sta per ritornare a casa. Lara la sconsiglia, perché Maddie è in preda a terribili crisi. Janet chiede così a Mark di passare la notte nell'appartamento con lei e il ragazzo accetta volentieri. I due hanno un rapporto sessuale e poi si addormentano. Mark, svegliato da strani rumori, vede un sms della sua ex e così decide di raggiungerla. Janet si sveglia da sola e una ragazza molto simile a Emily l'aggredisce e la getta dal balcone, facendola morire, davanti agli occhi increduli di Mark.

Nel frattempo la sorella Lara, sogna di avere un altro litigio pesante con la madre, che termina con l'uccisione di Maddie da parte della stessa donna. Dopo essersi svegliata sconcertata a casa sua,si reca nell'appartamento della sorella, poiché non crede assolutamente si sia suicidata,

Li ha uno scontro fisico con il fantasma della sorella , che la scaraventa ferendola contro un muro.

Timorosa per la sua vita, decide di chiamare la polizia e Il detective la informa dei quattro suicidi avvenuti della casa, e della storia di Mary e Jennifer. Mary, era un insegnante, ma dopo dei problemi con alcuni dei genitori, il divorzio col marito e la perdita di quasi ogni sua ricchezza, si trasferisce nel 1303. Qui, diventa una prostituta alcolizzata, e la figlia Jennifer ebbe molti abusi per questo. Dopo parecchio tempo, Jennifer uccise la madre, e si suicidò dal balcone. Ascoltando la storia di Jennifer, Lara - dopo l'ennesima lite con la madre - decide di andare a vivere nell'appartamento. Mark, rivela a Lara che è un agente sotto copertura, che è divorziato e che ha un figlio, e ha tenuto il tutto nascosto a Janette. La donna si arrabbia, ma non lo caccia fuori dall'appartamento perché ha bisogno della sua protezione.

La notte, salvo qualche rumore prodotto dai fantasmi, passa indisturbata. Ciò nonostante, il giorno dopo, Lara viene aggredita dal fantasma di Jenette ed uscendo dalla doccia trova il portiere nell'appartamento intenzionato a provarci con lei. Il detective, fa visita a Lara durante il suo turno di lavoro, avvertendola che Maddie, ha chiesto un'ordinanza restrittiva al giudice, e le chiede personalmente di stare lontano dal 1303; ma lei non le dà ascolto. Dopo altre apparizioni, Jennifer aggredisce e uccide Mark. Lara tenta vanamente di scappare, ma viene fermata da Emily e dal portiere, in realtà entrambi fantasmi. Arriva dopo sua madre, ma per errore, viene uccisa dalla stessa.

Il detective, ascoltato la storia della donna, non la crede e l'arresta, mentre il fantasma di Jennifer guarda il sole tramontare in attesa di nuovi coinquilini.

Collegamenti esterniModifica