2009 - Memorie perdute

film del 2002 diretto da Lee Si-myung
(Reindirizzamento da 2009 memorie perdute)
2009 - Memorie perdute
2009 memorie perdute - 2002.JPG
Una scena del film
Titolo originale2009 로스트메모리즈
Lingua originaleGiapponese, Coreano
Paese di produzioneGiappone, Corea del Sud
Anno2002
Durata136 min
Rapporto1.85:1
Generefantascienza, azione, thriller
RegiaLee Si-myung
SoggettoLee Si-myung
SceneggiaturaLee Si-myung
ProduttoreSeo Jun-won
Produttore esecutivoKim Yun-young
Casa di produzioneWarner Bros. Pictures
Distribuzione in italianoMikado Film
FotografiaPark Hyeon-cheol
MontaggioJay Ishimaru
Effetti specialiLee Seok-yeon
MusicheLee Dong-jun
ScenografiaLee Sang-hak
CostumiKim Hee-dong
TruccoKim Seung-hyuk
StoryboardJang Seong-ho
Art directorMark Willsher
Character designKim Ki-chul
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

2009 - Memorie perdute (2009 로스트메모리즈?) è un film di fantascienza del 2002, diretto da Lee Si-myung. In Italia è uscito nelle sale il 22 dicembre 2002.

TramaModifica

Un attentato fallito nella città cinese di Harbin nel 1909 è l'avvenimento cruciale dal quale si dipana un bivio nel tempo. Il presente alternativo che nasce in quel momento vede l'Impero giapponese contenere le proprie mire espansionistiche verso gli stati confinanti e non aderire al Patto Tripartito. Alleati degli Stati Uniti allo scoppio della seconda guerra mondiale, i nipponici vedono gli americani sganciare la bomba atomica su Berlino, e - seduti da vincitori al tavolo della pace - mantengono intatti i possedimenti e i protettorati stabiliti prima del conflitto. Cento anni dopo, nel 2009, tra i territori annessi c'è ancora la Corea, che non ha mai ottenuto l'autonomia. Anzi, Seul è la terza città del Giappone, per ordine di importanza e dimensioni.

Nel JBI, Japan Bureau of Investigation, presta servizio Sakamoto, coreano di nascita ma giapponese di adozione, a cominciare dal nome, il quale assieme al collega Saiko deve intervenire per sventare la minaccia di un gruppo terrorista - il Hureisenjen - che ha fatto irruzione in un edificio in cui c'è una mostra di antichi manufatti, prendendo in ostaggio tutti i visitatori. Sgominato il commando, gli investigatori proseguono le indagini e Sakamoto si trova ad affrontare una realtà che finisce per sconvolgergli la vita. Il movimento di liberazione coreano vuole trafugare uno degli oggetti esposti che permette di viaggiare nel tempo e tornare nel passato per modificare l'evento nodale in seguito al quale il Giappone si è annesso la Corea. In Sakamoto cresce il richiamo delle origini, e tutti i suoi valori vengono meno: il lavoro, la carriera, la famiglia. I "nemici" diventano compagni di lotta e gli "amici" giapponesi diventano ostili, a cominciare dall'ex collega Saiko. E tra i nuovi compagni c'è Hye-Rin Ho, una ragazza che Sakamoto conosce, perché da sempre appare nei suoi sogni.

Cronologia eventi alternativiModifica

Collegamenti esterniModifica