Apri il menu principale

24 Ore di Le Mans 1992

1leftarrow blue.svgVoce principale: 24 Ore di Le Mans.

24 Ore di Le Mans 1992
Edizione nº 60 del 24 Ore di Le Mans
Dati generali
Inizio20 giugno
Termine21 giugno
valevole anche per il Campionato del Mondo Sport Prototipi
Titoli in palio
Vittoria assolutaRegno Unito Derek Warwick
Francia Yannick Dalmas
Regno Unito Mark Blundell
su Peugeot 905
Classe C2Svezia Stefan Johansson
Sudafrica George Fouché
Svezia Steven Andskär
su Toyota 92C-V
Classe C3Francia Bob Wollek
Francia Henri Pescarolo
Francia Jean-Louis Ricci
su Cougar C28LM
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso
La Peugeot 905 #1 vincitrice della corsa

La 24 Ore di Le Mans 1992 è stata la 60a maratona automobilistica svoltasi sul Circuit de la Sarthe di Le Mans, in Francia, il 20 e il 21 giugno 1992, valevole come 3a prova del Campionato del Mondo Sport Prototipi 1992. Hanno gareggiato assieme 4 classi di automobili da competizione, ognuna delle quali ha avuto il suo vincitore. Tutte vetture erano Sport Prototipi costruiti secondo le norme FIA di Gruppo C, suddivisi in classi C1, C2, C3 e C4.

ContestoModifica

In questa edizione, lungo il tracciato, in particolar modo nella zona delle tribune, vengono introdotte grandi reti metalliche di protezione che l'ACO ha voluto per proteggere gli spettatori da eventuali detriti di incidenti e per arrestare la tradizionale invasione del circuito da parte del pubblico a fine gara.

Solo 28 vetture partenti, una delle edizioni con minori partecipanti nella storia, appena 14 le vetture giunte al traguardo.

I protagonisti sulla carta dovevano essere i prototipi Peugeot e Toyota: la casa francese ha schierato 3 vetture con motore 3,5 litri V10, il costruttore giapponese disponeva invece di 3 prototipi con motore 3,5 litri V10 e di 2 con motore 3,6 litri V8 biturbo; presente anche la Mazda con 2 prototipi con motori V10 Judd al posto dei suoi tradizionali motori rotativi. Tra le vetture di vertice, c'erano anche 5 Porsche 962.

QualificheModifica

Nelle prove di qualificazione, la Peugeot 905 pilotata da Philippe Alliot ha conquistato la pole position, con un tempo di 3.21.200, una prestazione 10 secondi inferiore rispetto alla pole dell'anno precedente stabilita dalla Mercedes-Benz C11 con il tempo di 3:31.250; notevole il miglioramento cronometrico della stessa Peugeot che l'anno prima si era qualificata con un tempo di 3:35.058. Questa prestazione è stata resa possibile anche grazie alla particolare vettura utilizzata: si trattava di un muletto con motore e assetto specifici per la qualifica, mentre in gara è stato schierato un altro telaio. La Peugeot ha qualificato tutte le sue vetture utilizzando i telai di riserva, mentre in gara ha utilizzato le normali vetture; solo altre tre vetture erano muletti da qualifica e sono stati schierati da Toyota, Mazda e Kremer. Le prime 6 posizioni in griglia sono state ottenute dalle Sport 3,5 litri di Peugeot e Toyota.

GaraModifica

In gara dopo una prima parte condotta dalla Mazda MXR-01 di Johnny Herbert, le Peugeot riprendono la testa della corsa, mentre la Toyota più veloce, che aveva rallentato il proprio ritmo sotto la pioggia che imperversava sul circuito, viene colpita al retrotreno da una Peugeot sul rettilineo dell'Hunaudières, entrambe le macchine vengono riparate ma in seguito si ritirano. La corsa prosegue con le Peugeot al 1º e al 3º posto, mentre la Mazda resta al 2º posto, ma gradualmente viene sorpassata dalla Peugeot 905 fino a quando non si manifestano problemi allo sterzo ed un incidente al mattino che la rallentano. La Mazda torna nuovamente al 2º posto, mentre la Toyota si insedia al 3º posto. La Peugeot leader della corsa accusa problemi meccanici ed è costretta a fermarsi ai box, ma grazie ad un buon margine di vantaggio, viene riparata e rientra di nuovo al comando. Sulla seconda Peugeot si manifestano problemi di motore e la Toyota la sopravanza installandosi al secondo posto. Al termine delle 24 ore la Peugeot 905 di Derek Warwick, Yannick Dalmas e Mark Blundell vince la corsa.

Classifiche intermedieModifica

Pos. Dopo la 1a ora Dopo 6 ore Dopo 12 ore Dopo 18 ore
Vettura / Piloti Vetture / Piloti Vettura / Piloti Vettura / Piloti
1 5   /   Mazda MXR-01 (C1)
Herbert / Weidler / Gachot / Sandro Sala
1   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Warwick / Dalmas / Blundell
1   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Warwick / Dalmas / Blundell
1   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Warwick / Dalmas / Blundell
2 1   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Warwick / Dalmas / Blundell
2   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Baldi / Alliot / Jabouille
2   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Baldi / Alliot / Jabouille
33   Toyota TS010 (C1)
Sekiya / Raphanel / Acheson
3 2   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Baldi / Alliot / Jabouille
5   /   Mazda MXR-01 (C1)
Herbert / Weidler / Gachot / Sandro Sala
5   /   Mazda MXR-01 (C1)
Herbert / Weidler / Gachot / Sandro Sala
2   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Baldi / Alliot / Jabouille
4 31   Peugeot 905 Evo 1B (C1)
Wendlinger / van de Poele / Ferté
8   Toyota TS010 (C1)
Lammers / Wallace / Fabi
8   Toyota TS010 (C1)
Lammers / Wallace / Fabi
5   /   Mazda MXR-01 (C1)
Herbert / Weidler / Gachot / Sandro Sala
5 3   Lola T92/10 (C1)
Pareja / Euser / Zwolsman
33   Toyota TS010 (C1)
Sekiya / Raphanel / Acheson
33   Toyota TS010 (C1)
Sekiya / Raphanel / Acheson
54   Cougar C28LM (C3)
Wollek / Pescarolo / Ricci

Classifica finaleModifica

I vincitori di classe sono scritti in grassetto e ombreggiati in giallo. Le vetture che non hanno coperto almeno il 70% della distanza coperta dal vincitore non vengono classificate.

Posizione Classe Squadra Piloti Vettura Pneumatici Giri
Motore
1 C1 1   Peugeot Talbot Sport   Derek Warwick
  Yannick Dalmas
  Mark Blundell
Peugeot 905 Evo 1B M 352
Peugeot SA35 3.5L V10
2 C1 33   Toyota Team Tom's   Masanori Sekiya
  Pierre Henri Raphanel
  Kenny Acheson
Toyota TS010 G 346
Toyota RV10 3.5L V10
3 C1 2   Peugeot Talbot Sport   Mauro Baldi
  Philippe Alliot
  Jean-Pierre Jabouille
Peugeot 905 Evo 1B M 345
Peugeot SA35 3.5L V10
4 C1 5   Mazdaspeed Co. Ltd.
  Oreca
  Johnny Herbert
  Volker Weidler
  Bertrand Gachot
  Maurizio Sandro Sala
Mazda MXR-01 M 336
Mazda (Judd) MV10 3.5L V10
5 C2 35   Trust Racing Team   Stefan Johansson
  George Fouché
  Steven Andskär
Toyota 92C-V D 336
Toyota R36V 3.6L Turbo V8
6 C3 54   Courage Compétition   Bob Wollek
  Henri Pescarolo
  Jean-Louis Ricci
Cougar C28LM G 335
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
7 C3 51   Kremer Porsche Racing   Manuel Reuter
  John Nielsen
  Giovanni Lavaggi
Porsche 962CK6 Y 334
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
8 C1 8   Toyota Team Tom's   Jan Lammers
  Andy Wallace
  Teo Fabi
Toyota TS010 G 331
Toyota RV10 3.5L V10
9 C2 34   Toyota Team Tom's
  Kitz Racing Team with SARD
  Roland Ratzenberger
  Eje Elgh
  Eddie Irvine
Toyota 92C-V B 321
Toyota R36V 3.6L Turbo V8
10 C3 67   Obermaier Racing GmbH   Otto Altenbach
  Jürgen Lässig
  Pierre Yver
Porsche 962C G 297
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
11 C3 52   Kremer Porsche Racing   Robin Donovan
  Charles Rickett
  Almo Coppelli
Porsche 962CK6 Y 297
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
12 C3 53   ADA Engineering   Derek Bell
  Justin Bell
  Tiff Needell
Porsche 962C GTi G 284
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
13 C1 4   Euro Racing   Heinz-Harald Frentzen
  Charles Zwolsman Sr.
  Shunji Kasuya
Lola T92/10 M 271
Judd GV10 3.5L V10
14 C1 22   Chamberlain Engineering   Ferdinand de Lesseps
  Richard Piper
  Olindo Iacobelli
Spice SE89C G 258
Ford Cosworth DFZ 3.5L V8
15
NC
C1 36   Chamberlain Engineering   Jun Harada
  Kenta Shimamura
  Tomiko Yoshikawa
Spice SE89C G 160
Ford Cosworth DFZ 3.5L V8
16
NC
C4 66   Eric Bellefroid
  Ren Car
  Walter Breuer
  Marc Alexandre
  Frank de Vita
Orion LM M 78
Peugeot 1.9L I4
17
ABD
C1 31   Peugeot Talbot Sport   Karl Wendlinger
  Eric van de Poele
  Alain Ferté
Peugeot 905 Evo 1B M 208
Peugeot SA35 3.5L V10
18
ABD
C1 7   Toyota Team Tom's   Geoff Lees
  David Brabham
  Ukyo Katayama
Toyota TS010 G 192
Toyota RV10 3.5L V10
19
ABD
C1 21   Action Formula   Luigi Taverna
  Alessandro Gini
  John Sheldon
Spice SE90C G 150
Ford Cosworth DFZ 3.5L V8
20
ABD
C3 56   Courage Compétition   Tomas Saldaña
  Denis Morin
  Jean-François Yvon
Cougar C28LM G 142
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
21
ABD
C1 6   Mazdaspeed Co. Ltd.
  Oreca
  Maurizio Sandro Sala
  Takashi Yorino
  Yojiro Terada
Mazda MXR-01 M 124
Mazda (Judd) MV10 3.5L V10
22
ABD
C1 29   Team S.C.I.   Ranieri Randaccio
  Vito Veninata
  Stefano Sebastiani
Tiga GC288 G 101
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
23
ABD
C3 68   Equipe Alméras-Chotard   Jean-Marie Alméras
  Jacques Alméras
  Max Cohen-Olivar
Porsche 962C G 85
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
24
ABD
C3 55   Courage Compétition   Pascal Fabre
  Lionel Robert
  Marco Brand
Cougar C28LM G 77
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
25
ABD
C1 3   Euro Racing   Jésus Pareja
  Cor Euser
  Charles Zwolsman
Lola T92/10 M 50
Judd GV10 3.5L V10
26
ABD
C4 58   Welter Racing   Patrick Gonin
  Didier Artzet
  Pierre Petit
WR LM92 M 42
Peugeot 1.9L I4
27
ABD
C4 61   Didier Bonnet Autoracing   Didier Bonnet
  Gérard Tremblay
  Jacques Heuclin
Debora 92 P 25
Alfa Romeo 3.0L V6
28
ABD
C1 9   British Racing Motors   Wayne Taylor
  Harri Toivonen
  Richard Jones
BRM P351 G 20
BRM (Weslake) 3.5L V12
NP C1 30   TDR Spice Racing   Chris Hodgetts
  François Migault
  Thierry Lecerf
Spice SE90C ? -
Ford Cosworth DFZ 3.5 V8
NQ C2 60   Team MP Racing   Marc Pachot
  Raymond Touroul
  Didier Cadarec
ALD C289 M -
Peugeot PRV 3.0L V6

Leggenda:

  • NP=Non partita - ABD=Abbandono - NQ= Non qualificata- NC=Non classicicata

† - Alla vettura #60 del Team MP Racing sono stati tolti i tempi di qualifica dopo che è stata trovata sottopeso nelle verifiche tecniche successive alle qualifiche.

StatisticheModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport