AS Adema-SO de l'Emyrne 149-0

partita di calcio
AS Adema - SO de l'Emyrne
Informazioni generali
SportFootball pictogram.svg Calcio
CompetizionePro League
Data31 ottobre 2002
CittàMadagascar Antananarivo
ImpiantoMahamasina Stadium
Dettagli dell'incontro
600px vertical HEX-00529F White.svg AS Adema Giallo e Nero.svg SO de l'Emyrne
149 0
ArbitroMadagascar Benjamin Razafintsalama

L'incontro calcistico tra Adema e SO Emyrne disputato il 31 ottobre 2002 e valevole per il campionato del Madagascar costituisce il record per la partita con il maggior numero di gol segnati, essendo terminato 149-0 in favore dei primi.[1]

AvvenimentiModifica

L'antefattoModifica

Entrambe provenienti da Antananarivo,[1] Adema e SO Emyrne si fronteggiarono in un derby valido per l'ultima giornata del torneo nazionale (strutturato in un girone all'italiana a 4 squadre[2]) ma ininfluente ai fini della classifica:[1] nel turno precedente il SO Emyrne aveva infatti pareggiato contro il DSA — altro club originario della capitale malgascia —[1] subendo la rete decisiva (2-2) per un contestato calcio di rigore assegnato dall'arbitro Benjamina Razafintsalama nei minuti conclusivi.[1] Del risultato beneficiò proprio l'Adema, cogliendo l'aritmetica certezza della vittoria in campionato a scapito dei rivali.[1]

L'incontroModifica

Razafintsalama fu nominato giudice di gara anche per la partita del 31 ottobre,[1] suscitando le rimostranze di Ratsimandresy Ratsarazaka (tecnico del SO Emyrne):[1] contrariato dall'operato arbitrale della recente sfida,[1] l'allenatore invitò i suoi calciatori a realizzare volontariamente autogol quale gesto di protesta.[3]

Per i 90' di gioco la squadra trafisse quindi ininterrottamente la propria porta,[3][4] con i tifosi che abbandonarono le tribune richiedendo invano il rimborso del biglietto e la sospensione del match.[3][4] Al fischio finale i giocatori del SO Emyrne proruppero poi in lamentele, domandando un minuto di recupero per arrotondare il risultato a 150-0.[3]

In ragione del punteggio, fu stabilito anche il primato per il maggior numero di autoreti nonché per la più rilevante differenza-gol:[5] venne infatti superato il 36-0 ottenuto dall'Arbroath contro il Bon Accord in Coppa di Scozia il 12 settembre 1885.[6][7]

TabellinoModifica

Antananarivo
31 ottobre 2002, ore 14:00 UTC+3
Adema149 – 0SOE AntananarivoStade Mahamasina
Arbitro:   Razafintsalama

ConseguenzeModifica

La protesta attuata fu sanzionata dalla FMF con la sospensione del tecnico Ratsarazaka e l'interdizione dagli stadi per 3 anni:[8] i giocatori Mamisoa Razafindrakoto (portiere del SO Emyrne e capitano della rappresentativa nazionale), Manitranirina Andrianiaina (capitano del club), Nicolas Rakotoarimanana e Dominique Rakotonandrasana furono invece squalificati e inibiti a propria volta dal frequentare gli impianti di gioco sino al termine del 2002.[8][9]

Nessun provvedimento riguardò gli altri atleti in campo — soggetti solamente ad un richiamo da parte della Federazione — e l'arbitro Razafintsalama.[8]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i Vanni Spinella, Una protesta da record. Con quel 149-0 entrato nella storia, su sport.sky.it, 31 ottobre 2017.
  2. ^ (EN) Hans Schöggl, THB Champions League 2002, su rsssf.com, 23 marzo 2003.
  3. ^ a b c d Emilio Marrese, 149 autoreti esagerate, in la Repubblica, 2 novembre 2002, p. 46.
  4. ^ a b AA.VV., Vince Djugardens dopo 36 anni, in La Gazzetta dello Sport, 3 novembre 2002.
  5. ^ (EN) 149-0 scoreline sets new record, su news.bbc.co.uk, 1º novembre 2002.
  6. ^ (EN) Madagascan champions win 149-0, in The Guardian, 1º novembre 2002.
  7. ^ Ecuador, la partita finisce 44-1: ma per il Guinness potrebbe non bastare, su gazzetta.it, 23 maggio 2016.
  8. ^ a b c (EN) Team punished for 149-0 own-goal farce, in The Guardian, 29 novembre 2002.
  9. ^ AA.VV., Una ricerca analizza la crisi del calcio, in La Gazzetta dello Sport, 30 novembre 2002.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio