Apri il menu principale

A che prezzo Hollywood?

film del 1932 diretto da George Cukor
A che prezzo Hollywood?
A che prezzo Hollywoоd?.png
una scena del film
Titolo originaleWhat Price Hollywood?
Lingua originaleinglese / francese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1932
Durata88 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedrammatico
RegiaGeorge Cukor
SoggettoGene Fowler e Rowland Brown
da una storia di Adela Rogers St. Johns e, non accreditato, Louis Stevens
SceneggiaturaJane Murfin, Ben Markson e, non accreditato, Allen Rivkin
ProduttorePandro S. Berman (associato)
Produttore esecutivoDavid O. Selznick
Casa di produzioneRKO Pathé Pictures
FotografiaCharles Rosher
MontaggioDel Andrews e Jack Kitchin (non accreditati)
Effetti specialiLloyd Knechtel e Slavko Vorkapich
MusicheMax Steiner (non accreditato)
Max Steiner (direttore musicale)
ScenografiaCarroll Clark
CostumiMargaret Pemberton (supervisore)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

A che prezzo Hollywood? (What Price Hollywood?) è un film del 1932 diretto da George Cukor.

TramaModifica

La cameriera Mary Evans è un'aspirante attrice che una sera, mentre lo serve, incontra il regista Maximillan Carey. Molto ubriaco ma affascinato dalla giovane, la invita ad una prima al Grauman's Chinese Theatre.

Max porta Mary a casa con lui dopo l'evento ma il mattino dopo non ricorda nulla della notte precedente. Lei gli ricorda di averle promesso un provino e lo ammonisce preoccupata per il suo smodato uso di alcolici e per il suo orrendo atteggiamento.

Il primo provino di Mary rivela che la ragazza possiede più ambizione che talento ma dopo innumerevoli prove, gira nuovamente la scena e il produttore Julius Saxe le fa firmare un contratto.

Mentre Mary raggiunge velocemente le vette del successo, Max vede la sua carriera andare in declino ed evita di stringere una relazione amorosa con lei per paura che lei finisca nel baratro con lui.

Mary incontra e sposa Lonny Borden contro il volere di Julius e Max. Lonny infatti, pur amandola genuinamente, è geloso di ciò che le viene richiesto di fare per la sua carriera.

Stanco della dedizione al lavoro della moglie, la lascia e non appena divorziano Mary scopre di essere incinta.

Mary vince l'Academy Award come Miglior Attrice, ma il suo momento di gloria è turbato da una chiamata per pagare la cauzione per Max che è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza. Lei lo porta a casa con sè e lì l'uomo si lascia andare all'autocommiserazione nonostante l'incoraggiamento di Mary.

Dopo essersi reso conto di avere toccato il fondo, Max si uccide con un colpo di pistola.

Mary diventa il centro dei pettegolezzi riguardante il suicidio di Max. Sperando di guarire le sue ferite, vola a Parigi con suo figlio e si riunisce con Lonny che la implora di perdonarlo e dare al loro matrimonio un'altra possibilità.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla RKO Pathé Pictures.

DistribuzioneModifica

Il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 24 giugno 1932, distribuito dalla RKO-Pathé Distributing Corp.

Le sceneggiatrici Jane Murfin e Adela Rogers St. Johns furono candidate all'Oscar 1932 per il miglior soggetto.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema