Apri il menu principale
Amedeo Crippa
Crippa-739638.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1984
Carriera
Squadre di club1
1969-1970Sottomarina4 (0)
1970-1984Siracusa393 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Amedeo Crippa (Milano, 1º marzo 1949[1]) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocava come terzino[1].

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Nella stagione 1969-1970 ha giocato 4 partite in Serie C.

Arriva al Siracusa per giocare in Serie D, categoria in cui nella stagione 1970-1971 la squadra ottiene il primo posto in classifica al termine di uno spareggio deciso dal lancio della monetina contro la Cantieri Navali Palermo. Rimane nella squadra anche nel successivo campionato di Serie C, nel quale la squadra siciliana si piazza al quindicesimo posto in classifica nel girone C. Rimane a Siracusa per altri sei campionati consecutivi di terza serie, chiusi con altrettante salvezze e piazzamenti in classifica compresi tra il quinto posto della stagione 1974-1975 ed il quindicesimo della stagione 1977-1978, che comporta il declassamento della squadra azzurra nel nascente campionato di Serie C2, nel quale Crippa viene riconfermato in squadra. La stagione 1978-1979 si chiude con il secondo posto in classifica e la promozione in Serie C1; la squadra vince inoltre per la prima volta nella sua storia la Coppa Italia Semiprofessionisti, grazie al successo per 1-0 del 17 giugno 1979 contro la Biellese con una rete di Walter Ballarin[2]. Dopo un settimo posto in classifica nella stagione 1979-1980 la stagione 1980-1981 del Siracusa si chiude con il diciassettesimo posto in classifica nel girone C e di conseguenza con una retrocessione in Serie C2, categoria nella quale Crippa continua a giocare fino a fine carriera sempre con la maglia del Siracusa, unica squadra con cui ha giocato in carriera a livello professionistico[3] e della quale è stato per la maggior parte della sua permanenza anche capitano[4].

Con le sue 462 partite ufficiali giocate (393 in campionato, 66 in Coppa Italia e 3 nel Torneo Anglo-Italiano), è anche il giocatore che detiene il record di presenze del club siciliano.

Dirigente sportivoModifica

Una volta ritiratosi, Crippa diventa un punto di riferimento per il Siracusa del domani. Dapprima ricopre un ruolo nel settore giovanile degli azzurri, per poi diventare dirigente accompagnatore della prima squadra. Vi rimane fino alla stagione 1994-1995, ovvero quando per i noti problemi economici, il club attanagliato dai debiti fallisce. Ritorna al Siracusa nella gestione Salvoldi-Mauceri, rimanendovi fino alla stagione 2011-2012, anno in cui il Siracusa sparisce nuovamente dal panorama professionistico.[senza fonte]

Nella stagione 2015-2016 ricopre il ruolo di Direttore sportivo all' A.s.d. ERG Siracusa, squadra ambiziosa del siracusano, ottenendo da subito la promozione al campionato di Prima Categoria.[5]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Siracusa: 1970-1971
Siracusa: 1978-1979

NoteModifica

  1. ^ a b Il calcio nel 1979 Adamoli.org
  2. ^ Trentennale della Coppa Italia Siracusaweb.com
  3. ^ [1] Siraforum2.altervista.org
  4. ^ Angolo dei tifosi: i ricordi più esaltanti; Giuseppe e il Siracusa Tuttolegapro.com
  5. ^ Crippa passa all'erg Sr come direttore sportivo, http://asd-erg.it/, 16 giugno 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.

Collegamenti esterniModifica