Apri il menu principale

Anacapri

comune italiano
Anacapri
comune
Anacapri – Stemma
Anacapri – Veduta
Panorama di Anacapri
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
Città metropolitanaProvincia di Napoli-Stemma.svg Napoli
Amministrazione
SindacoFrancesco Cerrotta (Lista civica) dal 25/05/2014 (2º mandato)
Territorio
Coordinate40°33′05″N 14°13′00″E / 40.551389°N 14.216667°E40.551389; 14.216667 (Anacapri)Coordinate: 40°33′05″N 14°13′00″E / 40.551389°N 14.216667°E40.551389; 14.216667 (Anacapri)
Altitudine275 m s.l.m.
Superficie6,47 km²
Abitanti6 986[1] (30-4-2017)
Densità1 079,75 ab./km²
Comuni confinantiCapri
Altre informazioni
Cod. postale80071
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT063004
Cod. catastaleA268
TargaNA
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona C, 1 254 GG[2]
Nome abitantianacapresi
Patronosant'Antonio di Padova
Giorno festivo13 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Anacapri
Anacapri
Anacapri – Mappa
Posizione del comune di Anacapri nella città metropolitana di Napoli
Sito istituzionale

Anacapri (Ronnacràpe in napoletano[3]) è un comune italiano di 6 986 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania. È uno dei due comuni (il più esteso) nei quali si divide amministrativamente l'isola di Capri.

Indice

Geografia fisicaModifica

Situato sull'isola di Capri, sorge sul fianco settentrionale del monte Solaro (che, con 589 m, è la massima vetta dell'isola); una seggiovia collega l'abitato con la vetta del monte, da dove lo sguardo spazia su un vastissimo panorama, dal golfo di Napoli al golfo di Salerno.

Origini del nomeModifica

Il nome deriva dal greco ànà, (sopra) e Capri.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Storia di Capri.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Villa San MicheleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Villa San Michele (Capri).

Il più famoso edificio di Anacapri è la Villa San Michele, che fu fatta costruire dallo scrittore e medico svedese Axel Munthe come propria residenza, adattando un antico convento dedicato appunto a san Michele, e che oggi è una frequentata meta turistica, anche per il suo splendido giardino. Non lontano è la chiesa di San Michele (XVIII secolo).

Grotta AzzurraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Grotta Azzurra.

Proprio nel comune di Anacapri si trova la celebrata Grotta Azzurra, la cui notorietà mondiale data già dal XIX secolo.

Altri luoghi di interesseModifica

 
Vista dal Monte Solaro

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 


Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2016, ci sono 322 immigrati che vivono a Anacapri, pari al 7,4% della popolazione totale. Le nazionalità maggiormente rappresentate sono:

  1. Sri Lanka 186
  2. Ucraina 79
  3. Romania, 53
  4. Albania, 49
  5. Germania, 20

EconomiaModifica

Una selezionata agricoltura di tipo intensivo (olive, agrumi e soprattutto uva, da cui si ricava un ottimo vino bianco) ma assai più il turismo, attirato dalle bellezze naturali del luogo, sono le basi dell'economia locale.

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
9 giugno 1989 19 maggio 1990 Teresa Gentile lista civica Sindaco [5]
19 maggio 1990 29 aprile 1993 Fausto Arcucci Democrazia Cristiana Sindaco [5]
7 maggio 1993 24 aprile 1995 Rino Di Pietro Democrazia Cristiana Sindaco [5]
24 aprile 1995 13 giugno 1999 Francesco Cerrotta lista civica Sindaco [5]
13 giugno 1999 12 giugno 2004 Francesco Cerrotta lista civica Sindaco [5]
12 giugno 2004 7 giugno 2009 Mario Staiano lista civica Sindaco [5]
7 giugno 2009 25 maggio 2014 Francesco Cerrotta Anacapri Sindaco [5]
25 maggio 2014 in carica Francesco Cerrotta Anacapri Sindaco [5]

SportModifica

CalcioModifica

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Anacapri 1966 che milita nel girone B campano di Promozione. Nacque nel 1966.

MusicaModifica

Il musicista impressionista Claude Debussy scrisse un brano chiamato Les collines d'Anacapri, dedicato appunto all'omonima zona dell'isola la quale possedeva il paesaggio italiano che lo colpí maggiormente.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 27.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN124404998 · GND (DE4257833-4