Apri il menu principale

Andrea Cavinato

rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 italiano
Andrea Cavinato
Andrea Cavinato 2014-1.jpg
Cavinato a Parma nel 2014 durante la presentazione delle Zebre
Dati biografici
Paese Italia Italia
Familiari Umberto Casellato (cugino)
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ritirato 1993
Carriera
Attività giovanile
1970-1981 Benetton Treviso
Attività di club¹
1982-1985 Benetton Treviso 2
1986-1993 Casale 55
Attività da allenatore
1998-2002 Italia Italia Under-17
2002-2004 Italia Italia Under-21
2004-2006 Calvisano
2006-2007 Italia Italia Under-19
2007-2009 Parma
2009-2011 Italia Italia Under-20
2011-2013 Calvisano
2013-2015 Zebre
2014 Italia Emergenti
2015-2017 Petrarca
2017-2018 Montebelluna
2018- Mogliano

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2018

Andrea Cavinato (Treviso, 15 luglio 1963) è un ex rugbista a 15, allenatore di rugby a 15 e dirigente sportivo italiano.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Come giocatore militò nel settore giovanile del Benetton Treviso e collezionò alcune presenze nelle rappresentative Nazionali Under-17 e Under-19. Con la prima squadra del Benetton giocò solo due volte tra il 1982 e il 1985. Dal 1986 al 1993 militò nel Casale, con 55 presenze totali in quattro campionati di A1 e tre di A2.[1]

AllenatoreModifica

Come allenatore iniziò con le giovanili del Benetton Treviso e nel 1998 fu assunto dalla Federazione italiana per seguire le nazionali giovanili, iniziando dall'Under-17 per poi passare alla Nazionale Emergenti. Nel 2002 gli venne affidata l'Under-21 azzurra, con la quale si classificò 9º nel Mondiale di categoria del 2004 disputato in Scozia, superando i padroni di casa nella finale per il 9º posto. In un'intervista rilasciata quello stesso anno, dichiarò che il percorso seguito alla guida di queste rappresentative aveva contribuito in modo determinante alla sua maturazione professionale.[2][3]

Passò quindi nel Super 10, massima categoria del Campionato italiano, con il prestigioso incarico di allenare il Calvisano, vice-campione d'Italia negli ultimi quattro anni. Alla sua prima stagione, nel Super 10 2004-2005, i calvisanesi per la prima volta vinsero lo scudetto e l'anno successivo persero la finale per 17-12 contro il Benetton. Nel 2006 tornò quindi nei quadri federali come allenatore dell'Italia Under-19, con cui vinse il Junior World Cup division B.[1] Nel 2007 fu ingaggiato dal Parma; nelle due stagioni in cui la guidò la squadra ducale finì 6ª e 5ª in campionato, ma si aggiudicò due volte la Coppa Italia e una volta la Supercoppa italiana. Alla fine del primo campionato a Parma, in estate guidò l'Italia Under-20, istituita proprio quell'anno in sostituzione dell'Under-19 e Under-21, all'11º posto nel Mondiale di categoria. Dopo il secondo anno a Parma tornò ad occuparsi a tempo pieno dell'Under-20, e nel 2010 guidò gli Azzurrini alla riconquista del primo gruppo per il Campionato del Mondo che si sarebbe tenuto in Italia l'anno successivo. Rimasto sulla panchina azzurra, con una vittoria su Tonga la sua Italia Under-20 evitò la retrocessione nel Mondiale del 2011 disputato in Veneto.[1]

Alla fine del Mondiale giovanile tornò al Calvisano per la stagione 2011-12, con cui vinse subito un altro scudetto e il Trofeo Eccellenza. Nella seconda stagione a Calvisano i bresciani persero la semifinale play-off 2012-13. L'annata successiva fu chiamato a guidare le Zebre nel prestigioso campionato di Pro12,[1] incarico che ricoprì senza grandi risultati per due anni per poi approdare al Template:Rugby Petrarca.[4] Dopo due buone stagioni con la squadra padovana, classificatasi per i play-off in entrambe le occasioni dopo anni di anonimato, non gli venne rinnovato l'incarico e nell'agosto del 2017 fu assunto come Director of Rugby dal Montebelluna, iscritto al campionato di serie C.[5]

PalamrèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Andrea Cavinato, su zebrerugby.eu. URL consultato il 17 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2017).
  2. ^ Andrea Cavinato, lascia l'Under 21, su sixnationsrugby.com, 2004. URL consultato il 17 settembre 2016.
  3. ^ (EN) 2004 IRB Under 21 World Championship of Scotland, su worldrugby.org. URL consultato il 17 settembre 2016.
  4. ^ Petrarca, è Cavinato il nuovo allenatore, su mattinopadova.gelocal.it. URL consultato il 16 settembre 2017.
  5. ^ Andrea Cavinato director of rugby in Serie C, su rugbymeet.com. URL consultato il 16 settembre 2017.

Altri progettiModifica