Apri il menu principale
Antonio La Fortezza
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Brindisi
Ritirato 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
199?-1999 Bari
Squadre di club1
1999-2005 Bari 37 (0)
2005 Catanzaro 4 (0)
2005-2006 Bari 0 (0)
2006-2007 Sangiovannese 8 (0)
2007 Juve Stabia 9 (0)
2007-2008 Sangiovannese 16 (2)
2008 Pescina VG 7 (0)
2008-2009 Matera 12 (0)
2009 Messina 1 (0)
2010 600px Bianco e Rosso (strisce) bordato marrone.png Liberty Molfetta ? (?)
2010 Fortis Trani 4 (0)
2010-2011 Fasano ? (?)
2011-2013 Bisceglie 59 (7)
2013-2014 Fidelis Andria 20 (3)
2014 600px Giallo e Blu.svg FBC Gravina 10 (2)
2014-2015 Brindisi 5 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio La Fortezza (Bari, 1º aprile 1982) è un ex calciatore italiano, centrocampista.

CarrieraModifica

Ha debuttato in Serie A con il Bari nel 2000, disputandovi in totale 6 partite nella stagione 2000-2001, terminata con la retrocessione dei pugliesi. Con il Bari ha militato anche in Serie B, categoria nella quale è sceso in campo, in seguito, pure con la maglia del Catanzaro.

Nella stagione 2011-2012 viene ingaggiato dal Bisceglie, diventandone capitano e vincendo la Coppa Italia Dilettanti; accedendo così alla Serie D, a partire dalla stagione 2012-2013 nella quale viene confermato (e rimanendo capitano).

Il 4 ottobre 2013 firma un contratto con la Fidelis Andria, con cui ottiene una promozione in Serie D. Nel luglio 2014 rescinde il contratto con gli andriesi.

Per la stagione 2014-2015 firma da svincolato con il FBC Gravina, società di Gravina in Puglia (BA), in Promozione Pugliese.

Nel dicembre 2014 approda al Brindisi Calcio, in Serie D, dove chiude la stagione.

Vicende giudiziarieModifica

Il 19 giugno 2015 venne condannato per favoreggiamento personale a un anno di reclusione in quanto secondo i giudici era in possesso di informazioni riguardanti l'omicidio del boss Michelangelo Stramaglia che non avrebbe riferito agli inquirenti.[1]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Bisceglie: 2011-2012

Competizioni regionaliModifica

Bisceglie: 2011-2012

NoteModifica

  1. ^ Un anno per favoreggiamento in omicidio a La Fortezza: giocò in A nel Bari di Fascetti e Cassano. la Repubblica.it Bari (Gabriella De Matteis, 19 giugno 2015) - URL consultato il 24 settembre 2017 -

Collegamenti esterniModifica