Asia Kate Dillon

Asia Kate Dillon (Ithaca, 15 novembre 1984[1]) è un attore[2] statunitense conosciuto per il suo ruolo di Brandy Epps in Orange Is the New Black e Taylor Mason in Billions. Quest'ultimo ruolo è considerato il primo personaggio genderqueer nella storia della televisione[3].

Asia Kate Dillon

BiografiaModifica

Laureato all'American Musical and Dramatic Academy[4], Dillon si iscrive e completa il programma Meisner al seminario per attori di Ithaca, iniziando all'età di 16 anni e diventando così il più giovane studente mai ammesso ai corsi. Poco dopo è selezionato per prendere parte ad un workshop di commedie scritte dai membri dell'Academy Award e dei Tony Award. Ha interpretato Brandy Epps, una detenuta ideologicamente vicina al potere bianco, in otto episodi della serie Orange Is the New Black nel 2016[5].

L'anno successivo Dillon è stato scelto per interpretare Taylor Mason, uno stagista in un istituto finanziario, nella seconda stagione di Billions. Il personaggio è unanimemente considerato come il primo non-binario della storia della televisione nordamericana[6][7][8]. Nell'aprile 2017 Showtime ha confermato che il personaggio tornerà nella terza stagione[9]. La richiesta rivoltagli da Showtime, ossia a quale categoria degli Emmy Award preferirebbe appartenere, ha innescato un dibattito sulla distinzione, anatomica e/o di genere, tra attori e attrici[10].

Vita privataModifica

Sebbene alla nascita gli sia stato assegnato il genere femminile, Dillon si considera di identità non binaria e per autodefinirsi usa i pronomi they e them (essi e loro) in forma singolare[11], anche se dal 2015 ha iniziato a rimuoverli dalle sue biografie.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

  • Hitting the Wall (2011), Jocelynn
  • Marcus Garlard: A Necessary Option (2011), Asia
  • Younger (2015), ragazza calva
  • Opus for All (2015), Lucifero
  • Master of None (2015), ragazza in linea
  • We're All Gonna Die (2016), cliente sexy shop
  • Orange Is the New Black (2016), Brandy Epps, 8 episodi
  • Billions (2017-in corso), Taylor Mason

DoppiatoreModifica

Doppiatrici italianeModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Asia Kate Dillon è stato doppiato da:

Da doppiatore è stato sostituito da:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Asia Kate Dillon, Asia Kate Dillon's tweet: "My birthday is November 15 ;), su Twitter, 10 aprile 2017. URL consultato l'11 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2017).
  2. ^ (EN) Actor or actress? Billions star Asia Kate Dillon on how non-binary people fit into the Emmys, su cbc.ca, CBC/Radio-Canada, 10 aprile 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  3. ^ (EN) Lauren C. Williams, Behind the scenes with TV’s first gender non-binary character, su thinkprogress, 20 marzo 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  4. ^ (EN) David Artavia, Asia Kate Dillon Is Blazing a Trail for Gender-Nonconforming Actors, su advocate, 17 febbraio 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  5. ^ (EN) Jordan Appugliesi, ‘Billions’ Star Asia Kate Dillon On Being First Non-Binary Gender Identifying Actor On A Mainstream TV Show, su etcanada, 20 marzo 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  6. ^ (EN) E. Alex Jung, Asia Kate Dillon on Billions, Nonbinary Gender Identity, and Making TV History, su vulture, 27 febbraio 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  7. ^ (EN) Amber Dowling, Meet TV's First Non-Binary-Gender Character: Asia Kate Dillon of Showtime's 'Billions', su The Hollywood Reporter, 24 febbraio 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  8. ^ (EN) Duarte Garrido, Billions shows TV's first gender non-binary character, su Sky News, 20 febbraio 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  9. ^ (EN) Dominic Patten, Showtime’s ‘Billions’ Ups Asia Kate Dillon To Series Regular For Season 3, su deadline, 9 aprile 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  10. ^ Alessia Pelonzi, Asia Kate Dillon apre il dibattito sulle candidature genderqueer agli Emmy, su Badtv, 9 aprile 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  11. ^ Anonimo, Da Billions, Kate Dillon parla di “identificazione di genere”, su parolepelate, 22 marzo 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  12. ^ AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "I Simpson", su antoniogenna.net. URL consultato il 27 febbraio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43156856241849600160 · LCCN (ENno2019134128