Apri il menu principale

Bruno Bongiovanni (Torino, 29 marzo 1947) è uno storico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Sposato con la studiosa di letteratura francese Mariolina Bongiovanni Bertini, è professore ordinario di Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Torino e aderisce ai corsi di laurea in Storia e in Scienze Storiche, oltre che al Dipartimento Culture Politica Società. Partecipa anche al direttivo della Biblioteca interdipartimentale Norberto Bobbio e al direttivo della Biblioteca Storica di Ateneo Arturo Graf. È inoltre membro della Scuola di Dottorato in Scienze Umane e Sociali.

Ha conseguito la laurea in Storia contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino (1972). In precedenza era stato borsista presso la Fondazione Giovanni Agnelli di Torino (1969-1972). Poi, tra il pre-Laurea e il post-Laurea, è stato borsista presso il C.N.R. (1972-1973). Nel 1974 ha iniziato la carriera di ricercatore e di professore universitario.

Dall'inizio del 1991, e sino al 2004, ha tenuto annualmente, presso la sede torinese del Bureau International du Travail, un corso organizzato dal Ministero degli Affari Esteri, su temi di storia della politica internazionale, per aspiranti alla carriera diplomatica.

È socio corrispondente dell'Accademia delle Scienze di Torino per storia, archeologia e geografia (classe di scienze morali, storiche e filologiche).

È presente nel comitato scientifico dell'Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini di Torino, della fondazione Luigi Firpo di Torino, della fondazione Amadeo Bordiga di Formia, della fondazione Luigi Micheletti di Brescia e della fondazione Federico Chabod di Aosta.

Collabora e ha collaborato con diversi quotidiani, tra cui l'Unità[1] e vari altri, oltre che con settimanali – soprattutto Rinascita e Diario – e con mensili. Si è occupato di libri e di editoria in trasmissioni radiofoniche Rai. Gli è stato assegnato il Premio nazionale letterario Pisa per la saggistica (1995).

Ha lavorato, come redattore, e come editor, presso diverse case editrici. Ha diretto e dirige tre collane presso gli editori Laterza (Roma-Bari), Unicopli (Milano) e Stylos (Aosta).

Ha in buona parte svolto le sue ricerche, oltre che a Torino, a Parigi, Berlino, Amsterdam, Londra, Zurigo, Vienna, Milano, Roma e Firenze. È stato tradotto in sei lingue.

Ha pubblicato saggi, articoli, interventi, rubriche e recensioni su Passato e presente (della cui direzione fa parte), Studi Storici, L'Indice dei libri del mese, Rivista storica dell'anarchismo, Teoria politica, Belfagor, Il Ponte, Rivista di Storia Contemporanea, Monthly Review, Ricerche di Storia Politica, Movimento operaio e socialista, Quaderni di Storia, Contemporanea, Telos, Ventesimo secolo, Quaderni storici, Journal of modern european history, Il Presente e la Storia, Quaderno di Storia Contemporanea, Linea d'ombra, Mondoperaio, Tuttolibri, Il Tetto, Narcomafie, Thema, Giano, Vis-à-vis, Courrier international, Nuvole, Aprile. Ha inoltre pubblicato e introdotto, in volumi, scritti di Ottorino Perrone (1976), di Daniel Guérin (1979-1980), di John Tosh (1989), di Bruno Rizzi (1993), di Robert Palmer e Joel Colton (1998), di Max Hölz (2001), di Luca Reteuna (2007) e su Angelo Tasca (1995).

Opere principaliModifica

  • Lo specchio dello sviluppo. La cultura politica degli intellettuali italiani di fronte all'industrializzazione, Torino, Fondazione Giovanni Agnelli, 1971
  • L'antistalinismo di sinistra e la natura sociale dell'URSS, Milano, Feltrinelli, 1975
  • L'Università di Torino durante il fascismo (con Fabio Levi), Torino, Giappichelli, 1976
  • Il destino della burocrazia e la dissoluzione del trockismo, in Il marxismo da pensiero radicale a pensiero istituzionale, Milano, La Salamandra,1979
  • Storia d'Europa (con Gian Carlo Jocteau e Nicola Tranfaglia), 4 voll., Firenze, La Nuova Italia, 1980-1981 (sezione dei 19 voll. de Il Mondo Contemporaneo, ivi, 1976-1983)
  • L'universale pregiudizio. Le interpretazioni della critica marxiana della politica, Milano, La Salamandra, 1981
  • Il pensiero socialista nel secolo XIX, Torino, UTET, 1987
  • Le repliche della storia. Karl Marx tra la rivoluzione francese e la critica della politica, Torino, Bollati Boringhieri, 1989
  • L' albero della Rivoluzione. Le interpretazioni della Rivoluzione francese (con Luciano Guerci), Torino, Einaudi, 1989
  • Grande atlante geografico e storico (con Dino Carpanetto e Sergio Roda), Torino, UTET, 1991
  • Attraverso le interpretazioni del maggio francese, in La cultura e i luoghi del ‘68, Milano, FrancoAngeli, 1991
  • Egemonia, Intellettuali (con Zygmunt Bauman) e Populismo, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Roma, Treccani, 1993-1996[2]
  • Il mondo contemporaneo, in Prima, Torino, UTET, 1994
  • La caduta dei comunismi, Milano, Garzanti, 1995 (Premio nazionale letterario Pisa per la saggistica, 1995)
  • Rivoluzione. Storia del concetto, in Alla ricerca della politica, Torino, Bollati Boringhieri, 1995
  • Gli intellettuali, la cultura e i miti del dopoguerra, in Storia d'Italia. 5. La repubblica, Roma-Bari, Laterza, 1997
  • Le scienze umane, in Guida all'Italia contemporanea. 1861-1997. IV. Comportamenti sociali e cultura, Milano, Garzanti, 1998
  • Il Sessantotto studentesco e operaio, La conquista francese: epilogo di una insurrezione mancata, L’Università e l’Accademia: le Scienze giuridiche, economiche, sociali, statistiche, storiche, filosofiche e filologiche, in Storia di Torino, IX, VI, VII, Torino, Einaudi, 1999, 2000, 2001
  • Stati e nazioni tra disordine e ordine internazionale, in Atlante del Novecento, Torino, UTET, 2000
  • Prefazione a Giovanni Borgognone, James Burnham. Totalitarismo, managerialismo, teoria delle élites, Aosta, Stylos, 2000
  • L’età del fascismo, in Storia della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, Firenze, Olschki, 2000
  • La città, la storia, il secolo. Cento anni di storiografia a Torino (con Angelo D'Orsi e Patrizia Cancian), Bologna, il Mulino, 2001
  • Nell'anno 2000. Dall'utopia all'ucronia (con Gian Mario Bravo), Firenze, Olschki, 2001
  • Canone e storia dell'Italia unita, in Un canone per il terzo millennio, Milano, Bruno Mondadori, 2001
  • Prefazione a Luca La Rovere, Storia dei GUF. Organizzazione, politica e miti della gioventù universitaria fascista 1919-1943, Torino, Bollati Boringhieri, 2003
  • Rubel, Marx e il bonapartismo, in Bonapartismo, cesarismo e crisi della società, Firenze, Olschki, 2003
  • Da Marx alla catastrofe dei comunismi. Traiettorie e antinomie del socialismo, Milano, Unicopli, 2003 (2ª ed.) (1ª ed. 2000)
  • L'età dell'imperialismo e la prima guerra mondiale, Roma, La Biblioteca di Repubblica, 2004
  • L'autobiografia della nazione, in Cent'anni. Piero Gobetti nella storia d'Italia, Milano, FrancoAngeli, 2004
  • Il totalitarismo: la parola e la cosa, in La chiesa cattolica e il totalitarismo, Firenze, Olschki, 2004
  • Marx e la democrazia, in La democrazia tra libertà e tirannide della maggioranza nell'Ottocento, Firenze, Olschki, 2004
  • Il socialismo contro la nazione: il caso di Amadeo Bordiga (1911-1918), in La nazione in rosso, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2005
  • Revisionismo: storia e antistoria di una parola, in Gli storici si raccontano, Roma, manifestolibri, 2005
  • Le classi dirigenti nella storia d'Italia (con Nicola Tranfaglia), Roma-Bari, Laterza, 2006
  • Dizionario storico dell'Italia unita (con Nicola Tranfaglia), Roma-Bari, Laterza, 2007 (2ª ed.) (1ª ed. 1996)
  • Prefazione a Elena Fallo, Antisemitismo in America. Storia dei pregiudizi e dei movimenti anti-ebraici negli Stati Uniti da Henry Ford a Louis Farrakhan, Boves (Cn), Araba Fenice, 2008
  • La forza dei bisogni e le ragioni della libertà. Il comunismo nella riflessione liberale e democratica del Novecento (con Franco Sbarberi), Reggio Emilia, Diabasis, 2008
  • Il concetto di Impero, in Imperi e imperialismo. Modelli e realtà imperiali nel mondo occidentale, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2009
  • Storia della guerra fredda, Roma-Bari, Laterza, 2016 (7ª ed.) (1ª ed. 2001)[3]

Principali edizioni criticheModifica

  • Introduzione, pp. 7–45, in: Karl Marx, Rivelazioni sulla storia diplomatica segreta del XVIII secolo, Milano, L'Erba Voglio, 1978
  • Introduzione, pp. 9–36, in: Friedrich Engels, La politica estera degli zar, Milano, La Salamandra, 1978
  • Introduzione, pp. V-LXIII, in: Karl Marx, Manoscritti sulla questione polacca, Firenze, La Nuova Italia, 1981
  • Introduzione. pp. VII-XXIII, in: Maximilien Rubel, Marx critico del marxismo, Bologna, Cappelli (editore), 1981
  • Introduzione, pp. 9–59, in: Karl Marx, Quaderno Spinoza 1841, Torino, Bollati Boringhieri, 1987
  • Introduzione, pp. IX-XXI, in: Karl Marx, Russia, Roma, Editori Riuniti, 1993
  • Introduzione, pp. VII-XXIX, in: Isaiah Berlin, Karl Marx, Firenze, La Nuova Italia, 1994 (1ª ed.) (2ª ed, Milano, Sansoni, 2004)
  • Explanatory Notes and Bibliography, pp. 203–227, in: Norberto Bobbio, Ideological Profile of Twentieth-Century Italy, Princeton, Princeton University Press, 1995
  • Postfazione, pp. 117–215, in: Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del partito comunista, Torino, Einaudi, 1998 (1ª ed.) (15ª ed. 2014)

NoteModifica

  1. ^ Elenco di tutti gli articoli[collegamento interrotto] sul sito del quotidiano.
  2. ^ Treccani.it.
  3. ^ Una recensione Archiviato il 22 luglio 2013 in Internet Archive. sulla "Rivista del manifesto".

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27095385 · ISNI (EN0000 0000 8366 4849 · SBN IT\ICCU\CFIV\060049 · LCCN (ENn81035561 · BNF (FRcb121029190 (data) · WorldCat Identities (ENn81-035561