Apri il menu principale

Butterfly americana

film del 1951 diretto da Lloyd Bacon

TramaModifica

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Lloyd Bacon su una sceneggiatura un soggetto di Albert E. Lewin e Burt Styler (gli autori dell'opera teatrale), fu prodotto da Fred Kohlmar[1] per la Twentieth Century Fox Film Corporation[2] e girato nei 20th Century Fox Studios a Century City, Los Angeles, California,[3] dal 26 giugno a fine agosto 1950 con un budget stimato in 1,9 milioni di dollari.[4] Il titolo di lavorazione fu The CATS.[5]

Colonna sonoraModifica

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Call Me Mister negli Stati Uniti dal 31 gennaio 1951[6] al cinema dalla Twentieth Century Fox.[2]

Altre distribuzioni:[6]

  • in Svezia il 13 aprile 1951 (Kalla mej älskling)
  • in Portogallo il 21 febbraio 1952 (Conquistei Minha Mulher)
  • nelle Filippine il 3 giugno 1952
  • in Finlandia il 4 dicembre 1952 (Seikkailu Tokiossa)
  • in Italia (Butterfly americana)
  • in Grecia (Dyo koritsia s' ena loho)

CriticaModifica

Secondo il Morandini "la guerra è solo un pretesto per i numeri di rivista della Grable".[7]

NoteModifica

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  2. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  3. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  4. ^ (EN) IMDb - Box office / incassi, su imdb.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  5. ^ (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  6. ^ a b (EN) IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 10 giugno 2013.
  7. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 10 giugno 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema