Apri il menu principale

Carlo Maluta

allenatore di calcio e calciatore italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo politico del XIX secolo, vedi Carlo Maluta (politico).
Carlo Maluta
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1961 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1946-1949Ponziana19+ (6+)
1950-1951Edera Trieste? (?)
1951-1952Triestina2 (0)
1952-1956Empoli82 (32)
1956-1957Siena9 (3)
1957-1961San Vito Benevento32+ (?)
Carriera da allenatore
1960-1962San Vito Benevento
1962-1963Acireale
1965-1967Paternò
1969Marsala
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlo Maluta (Trieste, 7 maggio 1927) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Dal 1946 al 1949 ha giocato nella massima serie jugoslava con la Ponziana, con cui nella stagione 1946-1947 ha segnato 6 reti in 19 presenze.

Nella stagione 1950-1951 milita in Serie C con la maglia dell'Edera Trieste, mentre nella stagione 1951-1952 veste la maglia della Triestina, con cui disputa 2 partite in Serie A. Nel 1952 viene ceduto all'Empoli[1], con la cui maglia nella stagione 1952-1953 in 27 partite di Serie C segna 15 gol, risultando così essere il miglior marcatore stagionale della squadra toscana ed il sesto di tutta la terza serie. Nella stagione 1953-1954 continua ad andare a segno con regolarità, totalizzando 11 reti in 23 presenze e risultando essere per il secondo anno di fila il miglior marcatore stagionale della sua squadra. Rimane con i toscani per altri due anni, nei quali gioca e segna con meno continuità che nel biennio precedente; in particolare, nella stagione 1954-1955 chiude il campionato con 19 presenze e 5 reti, mentre nella stagione 1955-1956 gioca 13 partite e segna un solo gol, il suo trentaduesimo in 82 partite con la maglia dell'Empoli. Nel 1956 passa al Siena, con cui nella stagione 1956-1957 segna 3 reti in 9 presenze nel campionato di Serie C. Gioca poi per quattro anni di fila con il Benevento: i primi due in IV Serie, il terzo (nella stagione 1959-1960) in Serie D (campionato vinto e nel quale Maluta gioca 30 partite) e l'ultimo in Serie C, con il doppio ruolo di giocatore (2 presenze) ed allenatore.

AllenatoreModifica

Dopo la già citata parentesi da giocatore/allenatore[2], si ritira definitivamente dal calcio giocato e nella stagione 1961-1962 allena il Benevento in Serie C. Nella stagione 1962-1963 ha allenato l'Acireale in Serie D, venendo esonerato a stagione in corso in favore di Carlo Vaccari. Nella stagione 1965-1966 approda al Paternò, sempre in Serie D, dove ottiene un secondo posto; allena la formazione siciliana anche nel campionato 1966-1967, terminato con un quarto posto in classifica.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

San Vito Benevento: 1959-1960

NoteModifica

  1. ^ Le liste di trasferimento delle società di Serie A, B e C, Il Corriere dello Sport, 29 agosto 1952, pag.5
  2. ^ Storia Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. Beneventoale.altervista.org

Collegamenti esterniModifica