Casali del Manco

comune italiano
Casali del Manco
comune
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoStanislao Martire (lista civica Futuro in comune) dal 10-6-2018
Data di istituzione5 maggio 2017
Territorio
Coordinate39°17′29.6″N 16°24′31″E / 39.291556°N 16.408611°E39.291556; 16.408611 (Casali del Manco)
Altitudine647 m s.l.m.
Superficie168,95[1] km²
Abitanti9 524[2] (31-3-2022)
Densità56,37 ab./km²
FrazioniAcqua Coperta, Casole Bruzio, Verticelli,Casolesi, Catena, Cavaliere, Cicerata, Cribari, Croce Di Magara, Feruci, Lago Ariamacina, Lago Votturino, Lorica (in parte), Lorichella, Magli, Macchia, Mellaro, Morelli, Morelli Catena Sottana, Neto Di Ferrara, Neto Di Monaco, Pedace, Perito, Pizzicarizia, Righitano, Righìo, San Nicola Silano, Silvana Mansio, Scalzati, Schiavonea di Trenta, Sculca, Sculchiella, Serra Pedace, Spezzano Piccolo, Trenta.
Comuni confinantiAprigliano, Celico, Cosenza, Longobucco, Pietrafitta, Rovito, San Giovanni in Fiore, Spezzano della Sila
Altre informazioni
Cod. postale87059
Prefisso0984
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078156
Cod. catastaleM385
TargaCS
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[3]
Nome abitanticasalini
Patronosan Giovanni Paolo II
Giorno festivo22 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casali del Manco
Casali del Manco
Casali del Manco – Mappa
Posizione del comune di Casali del Manco nella provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Casali del Manco è un comune italiano di 9 524 abitanti[2] della provincia di Cosenza in Calabria.

È stato istituito il 5 maggio 2017 dalla legge regionale n. 11 del 2017[4], a seguito dell'approvazione di un referendum tenutosi il 26 marzo 2017 il quale prevedeva la fusione dei comuni di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta. Sebbene a Spezzano Piccolo la consultazione popolare abbia dato esito negativo, è stato deciso comunque l'accorpamento forzoso di quest'ultimo al nuovo ente[5][6]. È, per superficie, il settimo comune della Calabria. Nel territorio di Casali del Manco ricade il monte Botte Donato che, posto a un'altitudine di 1928 m s.l.m., rappresenta la massima vetta della Sila. Il territorio comunale ha un'altitudine minima di 245 metri s.l.m. in località Morelli, e una massima di 1928 (cima di monte Botte Donato).

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Universitas Casalium.

Il termine Casali si riferisce alle antichissime origini risalenti a prima dell'anno 1000. Il Casale è una comunità, in passato con proprie forme di organizzazione amministrativa. Fino ai nostri giorni ha subito modifiche e cambiamenti sia di dipendenza amministrativa (come le Baglive) sia territoriali.

Nonostante questi profondi cambiamenti le diverse comunità hanno mantenuto una loro identità culturale. Ancora fino al 1800 i casali compresi nei cinque comuni di cui si è detto sopra erano quattordici: Spezzano Piccolo, Macchia, Macchisi; Serra Pedace (fino al 1837 accorpato a Pedace), Pedace, Iotta, Perito, Trenta, Magli, Feruci, Scalzati, Cribari, Casole Bruzio, Verticelli. Quasi tutti hanno mantenuto tradizioni e identità meno Macchisi (conurbato con Spezzano Piccolo) e Iotta (conurbato con Pedace) che hanno di fatto perso ogni caratteristica identitaria. Fino ai primi anni del 1800 in ognuno dei Casali si svolgevano regolari assemblee pubbliche (chiamate Università), e atti di antichi e antichissimi notai ne registravano i verbali con tanto di delibere, interventi e decisioni e che testimoniano, ancora oggi, la vivacità della vita partecipata delle diverse comunità.

Il 26 marzo 2017 i cittadini di Pedace, Casole Bruzio, Serra Pedace e Trenta hanno deciso con un referendum la fusione dei precedenti comuni nel nuovo comune di Casali del Manco[7]. Il comune di Spezzano Piccolo fu l'unico comune ad aver votato, con 481 voti a 471, contro la fusione.

SimboliModifica

Lo stemma e il gonfalone del comune di Casali del Manco sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 25 agosto 2020.[8]

«Stemma: campo di cielo, alla pianta sradicata di dodici margherite, poste a ventaglio, sei per lato, il tutto d'oro, il gambo centrale cimato una rosa di rosso, bottonata d'oro, punteggiata di verde, essa pianta legata, nella parte inferiore, da un cordoncino di rosso e sostenuta dalla vetta di un monte al naturale, movente dalla punta; alla filiera d'oro. Sotto lo scudo su lista bifida svolazzante d'oro, il motto a lettere maiuscole di nero, UNIVERSITAS CASALIUM. Ornamenti esteriori da Comune.»

Lo stemma è stato scelto tra tre proposte con una consultazione popolare che ha avuto luogo il 15 dicembre 2018.[9] L'immagine è la reinterpretazione di un antico disegno apparso sul Registrum Patentarum Baiulorum custodito nell'Archivio di Cosenza. Nel nuovo emblema civico è raffigurato un albero fiorito costituito da un unico fiore centrale a cinque petali, al di sotto del quale si trovano dodici fiori più piccoli. Il tronco centrale simboleggia l'unità del nuovo comune ricordandone la creazione avvenuta del processo di fusione di cinque comuni rappresentati dai petali della rosa, mentre i dodici fiorellini sono simbolo delle altre frazioni, chiamate anche "Casali" o "Baglive".[10] Il gonfalone è un drappo di bianco, bordato di giallo.

CulturaModifica

IstruzioneModifica

BibliotecheModifica

Nella frazione Macchia è presente la Biblioteca Gullo, biblioteca privata ad accesso pubblico.

AmministrazioneModifica

  • Sindaco Stanislao Martire
  • Vicesindaco Federica Paura

NoteModifica

  1. ^ Derivato dalla fusione dei precedenti comuni.
  2. ^ a b Bilancio demografico anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Istituzione del comune di Casali del Manco mediante la fusione dei comuni di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta, su burc.regione.calabria.it, Regione Calabria, 5 maggio 2017. URL consultato il 30 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2017).
  5. ^ Pietro Bellantoni, Casali del Manco, ecco l'iter per la nascita del Comune unico, su corrieredellacalabria.it, Corriere della Calabria, 3 maggio 2017. URL consultato il 5 maggio 2017.
  6. ^ Via libera al nuovo Comune di Casale del Manco Consiglio regionale approva la fusione tra cinque paesi, su quotidianodelsud.it, Il Quotidiano del Sud, 4 maggio 2017. URL consultato il 5 maggio 2017.
  7. ^ Referendum, la Presila cosentina dice “Si” alla fusione dei cinque comuni in “Casali del Manco”, su quicosenza.it, 27 marzo 2017. URL consultato il 30 maggio 2017.
  8. ^ Casali del Manco (Cosenza) D.P.R. 25.08.2020 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato l'11 marzo 2022.
  9. ^ Casali del Manco sceglie il nuovo gonfalone, su paroladivita.org. URL consultato l'11 marzo 2022.
  10. ^ Casali del Manco, dalla sera di sabato scorso, ha il suo stemma araldico rappresentativo di tutto il territorio, 20 dicembre 2018. URL consultato l'11 marzo 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9224154387470130970002
  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria