Castello (Valsolda)

frazione di Valsolda
Castello
frazione
Castello – Veduta
Scorcio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Como-Stemma.png Como
ComuneValsolda-Stemma.png Valsolda
Territorio
Coordinate46°01′45″N 9°03′17″E / 46.029167°N 9.054722°E46.029167; 9.054722 (Castello)Coordinate: 46°01′45″N 9°03′17″E / 46.029167°N 9.054722°E46.029167; 9.054722 (Castello)
Altitudine451 m s.l.m.
Abitanti69[1] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale22010
Prefisso0344
Fuso orarioUTC+1
TargaCO
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castello
Castello

Castello è una frazione del comune italiano di Valsolda.

StoriaModifica

Castello è un piccolo centro abitato di antica origine, appartenente alla pieve di Valsolda.

Durante la dominazione spagnola il municipio, come tutti gli altri della valle, disponeva di poteri limitati dato che esigenze pratiche di vita comune avevano fatto sì che la gran parte delle funzioni pubbliche fossero gestite in comune dal consiglio generale della Valsolda. In età napoleonica, anno 1805, il comune di Castello coi suoi 144 abitanti fu soppresso e aggregato al limitrofo comune di Albogasio[2], recuperando l'autonomia nel 1816, in seguito all'istituzione del Regno Lombardo-Veneto.[3]

Nel 1853 aveva 213 abitanti, all'unità d'Italia nel 1861 Castello ne contava 204. Nel 1862 assunse la denominazione di Castello Valsolda.[4]

Il comune di Castello Valsolda coi suoi 267 abitanti venne soppresso nel 1927, e fuso ai comuni di Albogasio, Cressogno, Dasio, Drano e Puria, formando il nuovo comune di Valsolda.

Castello Valsolda, ha dato i natali a diversi artisti tra il '500 e il '700. Tra i più importanti;

  • Giovanni Antonio Paracca detto il Valsoldo, (Castello Valsolda, 21 novembre 1546 – Roma, 29 ottobre 1599), è stato uno scultore italiano.
  • Paolo Pagani (Castello Valsolda, 22 settembre 1655 – Milano, 5 maggio 1716) è stato un pittore italiano.
  • Paolo Fontana (Castello Valsolda, 28 ottobre 1696 – Zaslavia, 17 marzo 1765) è stato un architetto italiano-voliniano, tra i principali esponenti dell'architettura barocca in Ucraina.
  • Antonio Paracca (Castello Valsolda, 11 ottobre 1722) è stato un architetto italiano attivo nel nord Europa nella seconda metà del '700.
  • Domenico Merlini (Castello Valsolda, 22 febbraio 1730 – Varsavia, 20 febbraio 1797) è stato un architetto italiano, attivo principalmente in Polonia nella seconda metà del '700.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

La Chiesa di San Martino,[5] attestata nella pieve di Porlezza già nel XIII secolo, venne elevata a sede di una parrocchia nel 1602 e passata alle dipendenze della Pieve di San Mamete nel 1640.[6] All'interno, conserva affreschi del presbiterio con Storie di Cristo, della Vergine e di San Martino, eseguiti dai fratelli Pozzi. Nella volta, affrescata da Paolo Pagani nel biennio 1696-1697, sono rappresentate la Predicazione di San Giovanni Battista, la Condanna a morte delle Sante Apollonia, Caterina d'Alessandria e Lucia, Le tre Sante ascendono al cielo, l'Assunzione della Vergine, Sibille e Profeti; Soldati, angeli, figure a monocromo e quadrature.

Architetture civiliModifica

 
Casa Pagani

Il settecentesco palazzo ex Municipio di Castello, è stato adibito nel 2008 a museo: il Museo di Casa Pagani, pinacoteca e centro di documentazione dedicato agli artisti valsoldesi. Troviamo qui esposti due importanti dipinti di Paolo Pagani che raffigurano rispettivamente il Sacrificio di Isacco e Dio Padre benedicente e due bambini che si scambiano un pane (rappresentazione allegorica dell'eucaristia). Esse costituiscono una testimonianza significativa della produzione dell'artista, le cui opere si trovano tra l'altro nei Musei di Dresda, Venezia, Liechtenstein, Vienna, San Pietroburgo e Cracovia.

NoteModifica

  1. ^ Tavola: Popolazione residente per sesso - Varese (dettaglio loc. abitate) - Censimento 2001
  2. ^ Decreto 8 giugno 1805 a
  3. ^ Notificazione 12 febbraio 1816
  4. ^ Regio Decreto 14 dicembre 1862, n. 1059
  5. ^ Chiesa di S. Martino - complesso, Via San Martino - Valsolda (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 13 aprile 2020.
  6. ^ Parrocchia di San Martino, 1602 - [1989] – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 20 maggio 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia