Apri il menu principale

Colpo di fulmine (film 1941)

film del 1941 diretto da Howard Hawks
Colpo di fulmine
Ball of Fire.jpg
Gary Cooper e Barbara Stanwyck nella scena più celebre
Titolo originaleBall of Fire
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1941
Durata111 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generecommedia
RegiaHoward Hawks
SoggettoThomas Monroe, Billy Wilder
SceneggiaturaCharles Brackett, Billy Wilder
ProduttoreSamuel Goldwyn
Casa di produzioneSamuel Goldwyn Company
Distribuzione in italianoRKO (1948)
FotografiaGregg Toland
MontaggioDaniel Mandell
MusicheDavid Buttolph, Roy Eldridge, Gene Krupa, Henry Tucker
ScenografiaPerry Ferguson Arredatore: Howard Bristol e, non accreditata, Julia Heron
CostumiEdith Head (costumi per Miss Stanwyck) non accreditata
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Colpo di fulmine (Ball of Fire) è un film del 1941 diretto da Howard Hawks.

Nel 2016 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso negli Stati Uniti.

Indice

TramaModifica

Katherine O'Shea, la pupa del boss Joe Lilac, soprannominata Sugarpuss, capita per caso in mezzo a un gruppo di otto professori tagliati fuori dal mondo e intenti alla stesura di un'enciclopedia. La ragazza cerca di sfruttare la situazione a proprio vantaggio ma, conquistata da tanto candore, si redimerà finendo col cedere alla corte del più giovane, Bertram Potts.

AnalisiModifica

Si tratta di una sorta di rivisitazione di Biancaneve e i sette nani, con Biancaneve/Stanwyck che si innamora del più giovane e bello di loro e si redime.

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla RKO Radio Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 2 dicembre 1941. Il 15 gennaio venne presentato a New York, mentre in Italia fu possibile proiettarlo solo dopo la guerra: uscì in sala con il titolo Colpo di fulmine il 21 settembre 1946.

RiconoscimentiModifica

Il film ha ricevuto 4 nomination ai Premi Oscar 1942 fra cui quella per la miglior attrice protagonista a Barbara Stanwyck.

Nel 2000 l'American Film Institute l'ha inserito al 92º posto della classifica delle cento migliori commedie americane di tutti i tempi.

RemakeModifica

Il soggetto fu ripreso nel 1948 per la realizzazione di un remake sotto forma di musical intitolato Venere e il professore (A Song is Born) diretto dallo stesso Howard Hawks.

BibliografiaModifica

  • Adriano Aprà e Patrizia Pistagnesi, Il cinema di Howard Hawks, Venezia, La Biennale di Venezia, 1981, ISBN 88-208-0284-8.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema