Apri il menu principale

Calciomercato

insieme delle trattative volte a definire i trasferimenti di calciatori da una società ad un'altra
(Reindirizzamento da Compartecipazione)

Il calciomercato è l'insieme delle trattative contrattuali atte a definire il trasferimento del calciatore da una società ad un'altra.[1]

Forme di trasferimentoModifica

  • Titolo definitivo: il calciatore viene ceduto, con accordo definitivo, ad un'altra società che corrisponde un importo economico oppure il cartellino di uno o più dei suoi giocatori.[2]
  • Titolo temporaneo (prestito): la cessione è vincolata ad un determinato periodo (solitamente semestrale o annuale), con la possibilità per il club che usufruisce del prestito di acquistare il calciatore alla scadenza.[3]

Nel calcio italiano era inoltre presente la compartecipazione, poi abolita dalla FIGC nel 2015.[4] Essa consisteva nella cessione di metà del cartellino, permettendo alle società di accordarsi sul prezzo con cui acquisire l'altra (diritto di riscatto)[1]: qualora i club non fossero riusciti a giungere ad un accordo, si procedeva ad offerte in busta chiusa con il cartellino che andava alla società presentante l'offerta più alta.[5]

SessioniModifica

Alle società è consentito effettuare operazioni di calciomercato solamente nelle finestre previste, una durante l'estate e l'altra nel mese di gennaio.[1] Nel resto della stagione è comunque possibile il tesseramento di atleti svincolati, il cui ingaggio diviene ufficiale a partire dall'apertura della sessione successiva.[6]

In precedenza, sino alla fine del XX secolo, la finestra invernale (comunemente detta "di riparazione") era calendarizzata in autunno.[7]

CriticheModifica

Nel corso degli anni non sono mancate — soprattutto da parte di presidenti e allenatori — critiche relative al fatto che la sessione estiva di calciomercato fosse ancora aperta all'inizio della stagione ufficiale, circostanza che ha sovente creato problemi nella composizione e gestione delle rose.[8]

Per quanto riguarda lo scenario italiano, nell'estate 2018 la Federazione ha deciso di fissare il termine delle operazioni alla vigilia della partenza dei campionati.[9] La scelta ha tuttavia rappresentato l'unico caso in tal senso.[8]

Record economiciModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Trasferimenti più costosi nella storia del calcio.

Nel 1913, l'Andrea Doria cedette Enrico Sardi e Aristodemo Santamaria al Genoa per un totale di 3 000 lire[1]: il fatto scatenò polemiche in quanto i due calciatori furono accusati di professionismo, attività severamente vietata all'epoca.[10]

Durante gli anni 2010, per porre un freno ad operazioni spesso eccessive dal punto di vista economico, l'UEFA ha varato il fair play finanziario (parametro che interessa anche i bilanci dei club) con l'obiettivo di risanare situazioni talvolta disastrate.[11]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Claudio Ferretti e Augusto Frasca, Enciclopedia dello Sport, in Le Garzantine, Garzanti Libri, 2008, p. 1690, ISBN 9788811505228.
  2. ^ Mercato: Pazzini, cessione a titolo definitivo, su inter.it, 22 agosto 2012.
  3. ^ Alberto Porzio e Paolo Marsilio, Proventi e oneri da gestione dei diritti calciatori, su regoledelgioco.gazzetta.it, 3 gennaio 2017.
  4. ^ Serie A, addio alle comproprietà., su gazzetta.it, 27 maggio 2014.
  5. ^ Filippo Di Chiara e Roberto Pelucchi, Quagliarella busta d'oro, in La Gazzetta dello Sport, 21 giugno 2007.
  6. ^ Inter, ufficiale Vidic: "Arriva un grande campione", su repubblica.it, 5 marzo 2014.
  7. ^ Il Lecce ha acquistato Danova, in la Repubblica, 12 ottobre 1985, p. 28.
  8. ^ a b Gianni Rosini, Calciomercato, la chiusura a settembre che non piace agli allenatori: tra possibili colpi last-minute e formazioni incomplete, su ilfattoquotidiano.it, 27 agosto 2019.
  9. ^ Serie A, è rivoluzione per il calciomercato: si chiude prima dell'inizio del campionato, su itasportpress.it, 5 marzo 2018.
  10. ^ Renzo Parodi, Quando il Genoa soffiò Santamaria all'Andrea Doria per tremila lire, in la Repubblica, 21 ottobre 2016, p. 24.
  11. ^ (EN) UEFA Club Licensing and Financial Fair Play Regulations (PDF), su uefa.com.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio