Apri il menu principale

Cona

comune italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cona (disambigua).
Cona
comune
Cona – Stemma Cona – Bandiera
(dettagli)
Cona – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
Città metropolitanaProvincia di Venezia-Stemma.png Venezia
Amministrazione
SindacoAlessandro Aggio (Lega) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate45°12′N 12°02′E / 45.2°N 12.033333°E45.2; 12.033333 (Cona)Coordinate: 45°12′N 12°02′E / 45.2°N 12.033333°E45.2; 12.033333 (Cona)
Altitudinem s.l.m.
Superficie65,11 km²
Abitanti2 992[1] (30-4-2019)
Densità45,95 ab./km²
FrazioniCantarana, Cona, Conetta, Monsole, Pegolotte (sede comunale) Località: Foresto
Comuni confinantiAgna (PD), Cavarzere, Chioggia, Correzzola (PD)
Altre informazioni
Cod. postale30010
Prefisso0426
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT027010
Cod. catastaleC938
TargaVE
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 313 GG[2]
Nome abitanticonensi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cona
Cona
Cona – Mappa
Posizione del comune di Cona nella città metropolitana di Venezia
Sito istituzionale

Cona è un comune italiano sparso di 2 992 abitanti[1] della città metropolitana di Venezia in Veneto. Il capoluogo non si trova nel borgo omonimo ma nella frazione di Pegolotte.

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Chiesa parrocchiale di ConaModifica

La parrocchiale di Cona fu rifatta nel 1909 sulla base di quella precedente, edificata nel XV secolo.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa della Beata Vergine Immacolata (Cona).

Chiesa parrocchiale di ForestoModifica

La piccola chiesa parrocchiale di Foresto, risalente al 1662, unita al suo bel campanile, rappresenta un notevole esempio di edificio religioso rurale. Un approfondito restauro è stato effettuato durante il 2009 e la chiesa è stata riaperta nel mese di settembre dello stesso anno.

Chiesa parrocchiale di CantaranaModifica

La chiesa di Cantarana fu costruita nel 1705 e divenne parrocchiale nel 1718. All'inizio del XX secolo venne edificato il campanile.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa della Santissima Trinità (Cantarana).

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

 

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

Foresto di ConaModifica

Foresto è una località situata nel comune di Cona ed è delimitata a sud dal Canal dei Cuori, ad ovest dalla statale 516 "Piovese", a est dalla ferrovia Mestre-Adria e a nord dalla provinciale 7 "Rebosola". Tale frazione, come giurisdizione religiosa cattolica, è inglobata nella vicaria di Cavarzere e fa parte della diocesi di Chioggia, mentre tutti i territori limitrofi fanno parte della diocesi di Padova. Foresto, con buona probabilità, apparteneva ai monaci regolari di S. Agostino e, alla soppressione di tale ordine, i territori furono affidati al vescovo di Chioggia.

Il toponimo fa capire che nella zona anticamente vi era una ricca flora e fauna boschiva, come fanno pensare anche i nomi di località vicine, come Villa del Bosco (loc. di Correzzola) Boscochiaro (frazione di Cavarzere), Boscofondi (loc. di Pettorazza Grimani). Foresto, nelle cronache antiche, viene spesso nominata come terra di caccia dei dogi. Foresto ha visto il suo declino e le sue terre acquistate da nobili famiglie veneziane, che lottarono contro il "Vagantivo" praticato dagli abitanti del luogo; ne è ricordo la lapide posta in Corte Civrana che riporta: (...) oggi seguito a favore delli N.N.H.H., Piero e Francesco Fratelli Civran e contro l'Università dei poveri di Cavarzere, viene espressamente proibito a cadauno di detti poveri far canna, carretto, caresina, pescar, trar di schioppo, far pavera né recar molestie nella valle civrana (...).

Prima che il territorio di Cona fosse diviso in varie località (come risulta da alcune carte toponomastiche e geografiche dell'epoca) era interamente denominato Foresto. La Parrocchia di S. Maria della Neve di Foresto è composta da circa 200 persone.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2019.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto