Conti di Sabbioneta

Conti di Sabbioneta
Titoliconti
Fondatoreconte Oderlico
Data di fondazioneX secolo
Data di estinzioneXII secolo
Etniaalemanna

I conti di Sabbioneta furono una nobile famiglia di età medievale e di antica origine, dotata di titolo comitale, stanziata patrimonialmente nel territorio al confine fra le attuali province di Brescia, Mantova, Verona e Cremona ed attestata dal secolo X al XII secolo.

Diedero origine ai conti di Casaloldo, ai conti di San Martino Gusnago, ai conti di Montichiari, Asola, Mosio, conti di Marcaria, e Redondesco, tutte famiglie che si affermarono nella metà del XII secolo e che presero il nome ciascuna dal feudo sede della loro residenza.[1]

StoriaModifica

Capostipite fu il conte palatino Oldelrico (Odelrico) (?-921) e sua moglie Leigarda (?-963?), figlia del conte Vifredo I (?-953?).

Faceva probabilmente parte della famiglia anche il santo Alberto di Gerusalemme, nato nel 1149 e morto nel 1214, che fu Patriarca di Gerusalemme.[2]

Genealogia essenzialeModifica

  • Olderico e Leigarda
    • Vifredo II

NoteModifica

  1. ^ Comune di Redondesco.[collegamento interrotto]
  2. ^ Sant'Alberto di Gerusalemme., su carmelitanipalmi.it. URL consultato il 18 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2014).

BibliografiaModifica

  • Antonio Racheli, Delle memorie storiche di Sabbioneta. Libri 4, Casalmaggiore, 1849.
  • Mariano Vignoli (a cura di), Casaloldo e la battaglia del 10 maggio 1509, Convegno di studi Casaloldo 9 maggio 2009, Mantova, Publi Paolini, 2009.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica