Coppa europea di scacchi per club

European Chess Club Cup
SportChess.svg Scacchi
TipoSquadre di club
FederazioneUnione scacchistica europea
PaeseEuropa Europa
ContinenteEuropa
OrganizzatoreUnione scacchistica europea
TitoloEuropeo
CadenzaAnnuale
DisciplineAssoluto
FormulaSistema svizzero
Sito Interneteuropechess.org
Storia
Fondazione1975
Numero edizioni35
Ultimo vincitoreObiettivo Risarcimento Padova

La Coppa europea di scacchi per club (in inglese: European Chess Club Cup) è una competizione europea di scacchi dedicata ai club, organizzata dalla European Chess Union sotto l'egida della Federazione Internazionale degli Scacchi. Viene disputata tra il 15 settembre e il 15 ottobre di ogni anno.[1]

La competizione prevede la partecipazione di due società per ogni federazione che organizza un campionato nazionale a squadre con almeno dieci partecipanti nella massima serie, come nel caso della Bundesliga o del Campionato italiano. Una sola società se una federazione nazionale non rientra in questi criteri.[1]

StoriaModifica

La Coppa europea di scacchi per club è nata nel 1975 e veniva disputata a un ritmo biennale con formule che sono variate nel tempo. Dal 1993 la competizione si svolge a cadenza annuale, mentre nel 1996 venne fondata anche un'edizione femminile. Dal 2000 il torneo si svolge con un sistema svizzero di sette turni.

Nel 2020 quella che doveva essere la 36ª edizione della coppa è stata annullata a causa della Pandemia di COVID-19.[2][3]

FormulaModifica

Il torneo si svolge con la formula del sistema svizzero su un totale di sette turni. Le squadre sono formate da 6 elementi. La cadenza di gioco è di 90 minuti per le prime 40 mosse, 30 minuti per le mosse successive, 30 secondi di incremento a partire dalla prima mossa.[4]

Albo d'oroModifica

Edizione Luogo Vincitore Finalista/Secondo Formula Cl.
1975-1976 Solingen  Burevestnik Mosca,
 Solingen SG
Parità Eliminazione diretta 20
1977-1979 Bad Lauterberg im Harz  Burevestnik Mosca Volmac Rotterdam 23
1980-1982 Budapest  Spartacus Budapest Burevestnik Mosca 24
1983-1984 Mosca  Trud Mosca Burevestnik Mosca 28
1985-1986 Mosca  CSKA Mosca Trud Mosca 27
1987-1988 Rotterdam  CSKA Mosca Honved Budapest Tre turni a eliminazione diretta e
Girone finale a 4
28
1989-1990 Solingen  CSKA Mosca,
 Solingen SG
Parità Eliminazione diretta 29
1991-1992 Monaco di Baviera  Bayern Monaco Poliot Tcheliabinsk 31
1993 Hilversum  Lione Oyonnax Honved Budapest 7 gironi di qualificazione
Eliminazione diretta a 8
53
1994 Lione  Lione Oyonnax,
 Bosna Sarajevo
Parità 49
1995 Lubiana  Erevan Honved Budapest 54
1996 Budapest  TatTransGaz-Itil Kazan SK Borovo Vukovar 91 7 gironi di qualificazione
Eliminazione diretta a 16
49
1997 Kazan'  Ladia Megregiongaz Azov Polonia Varsavia 7 gironi di qualificazione
Eliminazione diretta a 8
57
1998 Belgrado  Panfox Bréda Polonia Varsavia 20
1999 Bugojno  ŠK Bosna Sarajevo Agrouniversal Zemun 6 gironi di qualificazione
Eliminazione diretta a 8
49
2000 Neum  ŠK Bosna Sarajevo San Pietroburgo Sistema svizzero 34
2001 Panormos  Nikel Norilsk Polonia Varsavia 39
2002 Kallithea  ŠK Bosna Sarajevo Nikel Norilsk 43
2003 Retimo  Paris NAO Polonia Varsavia 45
2004 Smirne  Paris NAO ŠK Bosna 36
2005 Saint-Vincent  Tomsk-400 Polonia Varsavia 48
2006 Fügen  Tomsk-400 Lakia Kazan 46
2007 Kemer (Adalia)  Linex Magic-Mérida Oural Sverdlovsk 56
2008 Kallithea  Sverdlovsk Oural Baden-Baden 64
2009 Ocrida  Economist Saratov Mika Erevan 54
2010 Plovdiv  Economist Saratov Ougra Khanty-Mansiïsk 49
2011 Rogaška Slatina  San Pietroburgo SOCAR Baku 62
2012 Eilat  SOCAR Baku San Pietroburgo 34
2013 Rodi  G-Team Nový Bor Malakhit Ekaterinburg 53
2014 Bilbao  SOCAR Baku G-Team Nový Bor 52
2015 Skopje  Siberia Novossibirsk SOCAR Baku 50
2016 Novi Sad  Alkaloid Skopje Mednyi Vsadnik (San Pietroburgo) 63
2017 Adalia  Globus Siberia Novossibirsk Alkaloid Skopje 36
2018 Porto Carras  Mednyi Vsadnik (San Pietroburgo) AVE Nový Bor 61
2019 Ulcinj  Obiettivo Risarcimento Padova AVE Nový Bor 66

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) F.1. Participation, su europechess.org. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  2. ^ (EN) European Chess Club Cup postponed, su englishchess.org.uk. URL consultato il 27 febbraio 2021.
  3. ^ (EN) ECU Calendar 2020, su europechess.org. URL consultato il 26 febbraio 2021.
  4. ^ (EN) EUROPEAN CLUB CUP 2019- Official invitation, su europechess.org. URL consultato il 18 febbraio 2021.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi