Dead Letters

album dei The Rasmus del 2003
Dead Letters
ArtistaThe Rasmus
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 marzo 2003
(vedi date di pubblicazione)
Durata39:43
Dischi1
Tracce10
GenereRock alternativo
EtichettaPlayground Music Scandinavia
ProduttoreMikael Nord Andersson, Martin Hansen
Registrazionegiugno–dicembre 2002, Nord Studios, Stoccolma (Svezia)
FormatiCD, 2 CD, CD+DVD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroMessico Messico[1]
(vendite: oltre 50 000)
Polonia Polonia[2]
(vendite: oltre 35 000)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: oltre 100 000)
Svezia Svezia[4]
(vendite: oltre 40 000)
Ungheria Ungheria[5]
(vendite: oltre 10 000)
Dischi di platinoFinlandia Finlandia (2)[6]
(vendite: oltre 78 363)
Germania Germania[7]
(vendite: oltre 300 000)
Svizzera Svizzera[8]
(vendite: oltre 40 000)
The Rasmus - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. In the Shadows
    Pubblicato: 10 gennaio 2003
  2. In My Life
    Pubblicato: 1º agosto 2003
  3. First Day of My Life
    Pubblicato: 13 ottobre 2003
  4. Funeral Song
    Pubblicato: 25 aprile 2004
  5. Guilty
    Pubblicato: 4 agosto 2004

Dead Letters è il quinto album in studio del gruppo musicale finlandese The Rasmus, pubblicato il 21 marzo 2003 dalla Playground Music Scandinavia.

Ha venduto più di un milione e 700 mila di copie e ha ricevuto otto dischi d'oro e sei di platino[senza fonte], grazie anche al successo del primo singolo estratto In the Shadows. Grazie all'album, il gruppo ha vinto cinque Emma Awards finlandesi (Miglior Gruppo, Miglior Album, Miglior Video (In My Life), Miglior Artista, Emma Export) ed il premio "'Best Nordic Act" agli MTV Europe Music Awards 2003.

Il discoModifica

Composto da dieci brani, il titolo dell'album è stato spiegato dal gruppo all'interno del relativo libretto:

«Una lettera morta è una lettera mai consegnata, poiché la persona per la quale era stata scritta non può essere rintracciata, e la lettera stessa non può essere restituita a chi l'ha scritta.»

Il cantante Lauri Ylönen ha brevemente aggiunto sul sito web della band: «Ogni canzone è una lettera a qualcuno. Può essere una scusa, una confessione o una disperata richiesta di aiuto».[9]

AccoglienzaModifica

Il sito AllMusic, nella sua valutazione, ha assegnato 3 stelle su 5 all'album, scrivendo: «Questo gruppo finlandese è più che in grado di scrivere canzoni rock dall'atmosfera cupa ed evocativa ma melodicamente ben rifinite».[10] Come migliori tracce sono state indicate Time to Burn, Not Like The Other Girls e il riarrangiamento del singolo del 2001 F-F-F-Falling, incluso come bonus track dell'edizione britannica.[10]

TracceModifica

Testi e musiche di The Rasmus.

  1. First Day of My Life – 3:44
  2. In the Shadows – 4:06
  3. Still Standing – 3:32
  4. In My Life – 4:02
  5. Time to Burn – 4:32
  6. Guilty – 3:46
  7. Not Like the Other Girls – 5:44
  8. The One I Love – 3:14
  9. Back in the Picture – 3:42
  10. Funeral Song – 3:21
CD bonus nell'edizione limitata
  1. Everything You Say – 2:46
  2. In the Shadows (Meadows Remix) – 4:40
  3. In the Shadows (Video) – 3:56
  4. The Making of the Video "In the Shadows" – 13:16
Tracce bonus nelle edizioni canadese e statunitense del 2004
  1. F-F-F-Falling – 3:55
  2. In the Shadows (Video) – 3:56
Tracce bonus nell'edizione britannica del 2004
  1. F-F-F-Falling – 3:55
  2. If You Ever – 3:48
  3. What Ever – 3:13
Tracce bonus nell'edizione giapponese del 2004
  1. Everything You Say – 2:46
  2. In the Shadows (Video) – 3:56
  3. First Day of My Life (Video)

FormazioneModifica

Gruppo
Altri musicisti
Produzione

ClassificheModifica

Classifica (2003/04) Posizione
massima
Australia[11] 49
Austria[11] 1
Belgio (Fiandre)[11] 25
Belgio (Vallonia)[11] 20
Danimarca[11] 32
Finlandia[11] 1
Francia[11] 3
Germania[11] 1
Italia[11] 22
Nuova Zelanda[11] 16
Paesi Bassi[11] 29
Regno Unito[12] 10
Stati Uniti (heatseekers)[13] 18
Svezia[11] 17
Svizzera[11] 1

Date di pubblicazioneModifica

Paese Data di pubblicazione Etichetta
Danimarca[14] 17 marzo 2003 Playground Music Scandinavia
Svezia[14] 21 marzo 2003
Norvegia[14] 24 marzo 2003
Finlandia[14] 28 marzo 2003
Germania[15] 14 luglio 2003 Motor Music
Italia[16] 3 ottobre 2003

NoteModifica

  1. ^ (ES) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 10 febbraio 2018. Digitare "Dead Letters" in "Título".
  2. ^ (PL) Przyznane w 2004 roku, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Rasmus, Dead Letters, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  4. ^ (SV) Guld- och Platinacertifikat − År 2004 (PDF), International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 27 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ (HU) Adatbázis › Arany- és platinalemezek › 2004, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 10 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  6. ^ (FI) The Rasmus, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 10 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2018).
  7. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 4 marzo 2018.
  8. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  9. ^ (EN) Biography, The Rasmus. URL consultato il 14 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2004).
  10. ^ a b (EN) Jason MacNeil, Dead Letters, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) The Rasmus - Dead Letters, Ultratop. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  12. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 18 April 2004 - 24 April 2004, Official Charts Company. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  13. ^ (EN) The Rasmus - Chart history, Billboard. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  14. ^ a b c d (EN) Events, The Rasmus. URL consultato il 10 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2003).
  15. ^ (EN) Album out in Germany!, The Rasmus, 16 luglio 2003. URL consultato il 10 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2004).
  16. ^ (EN) News From Italy, The Rasmus, 12 settembre 2003. URL consultato il 10 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2004).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock