Ekaterina Pantjuchina

calciatrice russa
Ekaterina Pantjuchina
Nazionalità Russia Russia
Altezza 168 cm
Peso 56 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Zvezda 2005 Perm'
Carriera
Giovanili
2008-2011Zvezda 2005 Perm'
Squadre di club1
2011-Zvezda 2005 Perm'148 (44)
Nazionale
2010-2011Russia Russia U-1915 (4)
2013-Russia Russia38 (12)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2020

Ekaterina Igorevna Pantjuchina (in russo: Екатерина Игоревна Пантюхина?; Vjatskie Poljany, 9 aprile 1993) è una calciatrice russa, attaccante dello Zvezda 2005 Perm' e della nazionale russa.

CarrieraModifica

ClubModifica

Nata a Vjatskie Poljany, entrò a far parte della scuola calcio dello Zvezda 2005 Perm', facendo il suo esordio in prima squadra nel 2011[1]. Con la maglia dello Zvezda 2005 Perm' ha vinto per due volte il campionato russo nel 2014 e nel 2015, per due volte la Coppa di Russia (2012 e 2013) e ha esordito nella UEFA Women's Champions League.

NazionaleModifica

Nel marzo 2010 fece il suo esordio con la maglia della nazionale russa under-19[1]. Esordì il 21 settembre 2013 con la nazionale maggiore in occasione delle qualificazioni al campionato mondiale 2015 nella partita persa per 0-9 contro la Germania, partita che risultò essere la peggiore sconfitta di sempre della nazionale russa[1]. In occasione dell'Algarve Cup 2014 realizzò le sue prime due reti in nazionale nella partita vinta sul Portogallo nella fase a gironi. Dopo aver disputato sette partite e realizzato due reti nelle qualificazioni al campionato europeo 2017, è stata convocata dalla selezionatrice Elena Fomina per fare parte della squadra partecipante al campionato europeo 2017[2].

PalmarèsModifica

ClubModifica

Zvezda 2005 Perm': 2014, 2015, 2017
Zvezda 2005 Perm': 2012, 2013

NoteModifica

  1. ^ a b c Profilo sul sito rfs.ru.
  2. ^ (ENRU) Russia's women's A-squad list for the UEFA Women's Euro 2017 [collegamento interrotto], su en.rfs.ru, 29 giugno 2017. URL consultato il 29 giugno 2017.

Collegamenti esterniModifica