Apri il menu principale

Emidio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Indice

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

 
Statua raffigurante sant'Emidio, realizzata da Cody Swanson, conservata nel Duomo di Foligno

Nome dall'origine assai dubbia[2][3][5][6], attestato in tardo latino nelle forme Emygdius[4] o Aemygdius[6]; secondo alcune fonti, potrebbe essere un adattamento latino di qualche ignoto nome gallico[4], mentre altre ipotesi lo riconducono al greco ἀμυγδάλη (amygdale, "mandorla")[5]; alcune fonti, infine, gli danno il significato di "semidio"[6] o di "semi Giove"[1].

Il nome è particolarmente diffuso nella provincia di Teramo e soprattutto in quella di Ascoli Piceno, di cui è patrono sant'Emidio[2][3], ma la sua fortuna sembra in declino[7].

OnomasticoModifica

L'onomastico viene festeggiato il 5 agosto in memoria di sant'Emidio, primo vescovo di Ascoli e patrono della città, martire sotto Diocleziano[2][4][5][6][8][9].

PersoneModifica

Variante EmigdioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Accademia della Crusca, p. 634.
  2. ^ a b c d e f g La Stella T., pp. 127, 128.
  3. ^ a b c d Galgani, p. 245.
  4. ^ a b c d e f (EN) Emidio, su Behind the Name. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  5. ^ a b c d e f Albaigès i Olivart, p. 98.
  6. ^ a b c d e Burgio, p. 143.
  7. ^ E il sindaco Castelli lancia l'allarme «Emidio», in Picus online, 21 gennaio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  8. ^ Sant' Emidio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  9. ^ (EN) Saint Emidius of Ascoli Piceno, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 2 ottobre 2015.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi