Emidio Cipollone

arcivescovo cattolico italiano
Emidio Cipollone
arcivescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Emidio Cipollone.svg
Misterium hoc magnum
 
TitoloLanciano-Ortona
Incarichi attualiArcivescovo di Lanciano-Ortona (dal 2010)
 
Nato26 gennaio 1960 (62 anni) a Cese dei Marsi
Ordinato presbitero18 agosto 1984 dal vescovo Biagio Vittorio Terrinoni, O.F.M.Cap.
Nominato arcivescovo11 ottobre 2010 da papa Benedetto XVI
Consacrato arcivescovo18 dicembre 2010 dall'arcivescovo Carlo Ghidelli
 

Emidio Cipollone (Cese dei Marsi, 26 gennaio 1960) è un arcivescovo cattolico italiano, dall'11 ottobre 2010 arcivescovo di Lanciano-Ortona.

BiografiaModifica

È nato a Cese dei Marsi, frazione di Avezzano, sede vescovile in provincia dell'Aquila, il 26 gennaio 1960.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Ha frequentato le scuole medie ed il ginnasio presso il seminario di Avezzano, ha poi proseguito gli studi filosofici e teologici presso il seminario regionale di Chieti; ha inoltre frequentato i corsi di licenza in teologia morale presso l'Accademia alfonsiana di Roma.

Il 18 agosto 1984 è stato ordinato presbitero, nella chiesa di Santa Maria a Cese dei Marsi, dal vescovo Biagio Vittorio Terrinoni.[1]

Qui ha svolto diversi incarichi: vicario parrocchiale di San Giovanni ad Avezzano e cappellano ospedaliero a Pescina, dal 1984 al 1985; parroco di Santa Maria Assunta a Lecce nei Marsi, dal 1985 al 1989; parroco di San Giuseppe a Pescina, dal 1989 al 2000. È stato anche vicedirettore dell'ufficio catechistico diocesano, responsabile della pastorale familiare, assistente spirituale dell'UNITALSI di Avezzano, docente di religione nel liceo classico della città.

Nel 2000 è stato nominato direttore spirituale del seminario regionale di Chieti; inoltre, dal 2007 è stato responsabile regionale dell'ufficio di pastorale familiare; oltre a queste mansioni, ha seguito come assistente spirituale i medici cattolici di Avezzano, dal 2008, e le "Maestre pie e laici per il Vangelo", dal 2009.

Ministero episcopaleModifica

L'11 ottobre 2010 papa Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo di Lanciano-Ortona;[2] è succeduto a Carlo Ghidelli, dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 18 dicembre seguente ha ricevuto l'ordinazione episcopale, nella cattedrale della Madonna del Ponte a Lanciano, dal suo predecessore Carlo Ghidelli, co-consacranti Pietro Santoro, vescovo di Avezzano e Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto. Durante la stessa celebrazione ha preso possesso dell'arcidiocesi.[3]

Il 4 giugno 2011, in occasione dell'inaugurazione dell'hospice di Lanciano, "prima struttura pubblica abruzzese per malati terminali", ha dichiarato che l'hospice "è una forza contro la deriva dell'eutanasia".[4]

È delegato per la famiglia e la vita e delegato per la tutela dei minori della Conferenza episcopale dell'Abruzzo e del Molise.

Genealogia episcopaleModifica

La genealogia episcopale è:

NoteModifica

  1. ^ La Voce del Santuario di Pietraquaria (PDF), su madonnadipietraquaria.org, dicembre 2010, p. 5. URL consultato il 29 novembre 2021.
  2. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia dell'Arcivescovo di Lanciano-Ortona (Italia) e nomina del successore, su press.vatican.va, 11 ottobre 2010. URL consultato il 29 novembre 2021.
  3. ^ Don Emidio consacrato vescovo, su ilcentro.gelocal.it, il Centro, 19 dicembre 2010. URL consultato il 29 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  4. ^ Teresa Di Rocco, A Lanciano il primo hospice abruzzese, su ilcentro.gelocal.it, il Centro, 5 giugno 2011. URL consultato il 29 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) David M. Cheney, Emidio Cipollone, in Catholic Hierarchy.  
  • Emidio Cipollone, su chiesacattolica.it, Conferenza Episcopale Italiana. URL consultato il 29 novembre 2021.