Apri il menu principale

Episodi di C'era una volta (seconda stagione)

lista di episodi della seconda stagione
Once Upon A Time logo.svg

La seconda stagione della serie televisiva C'era una volta, composta da 22 episodi, è stata trasmessa negli Stati Uniti per la prima volta dall'emittente ABC dal 30 settembre 2012 al 12 maggio 2013.[1]

In Italia, il primo episodio della stagione è andato in onda in anteprima sul canale satellitare Fox il 25 dicembre 2012; la stagione completa è stata trasmessa dal 22 gennaio[2] al 18 giugno 2013. In chiaro è trasmessa dal 10 ottobre 2013 su Rai 4.

Gli episodi (1-16) hanno come antagonista principale Cora/La Regina Di Cuori e come antagonisti secondari Killian Jones/Capitano Uncino e La Regina Cattiva/Regina Mills

Gli episodi (17- 22) hanno come antagonisti principali Greg e Tamara

Per questa stagione Meghan Ory farà parte del cast principale; oltre alla Ory vengono promossi anche Emilie de Ravin e Colin O'Donoghue. Raphael Sbarge, Eion Bailey e Jamie Dornan ricompaiono come guest star.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Broken Spezzato 30 settembre 2012 25 dicembre 2012
2 We Are Both Chi scegliamo di essere 7 ottobre 2012 22 gennaio 2013
3 Lady of the Lake Il lago 14 ottobre 2012 29 gennaio 2013
4 The Crocodile Il coccodrillo 21 ottobre 2012 5 febbraio 2013
5 The Doctor Il dottore 28 ottobre 2012 12 febbraio 2013
6 Tallahassee Tallahassee 4 novembre 2012 19 febbraio 2013
7 Child of the Moon Figlia della luna 11 novembre 2012 26 febbraio 2013
8 Into the Deep L'incantesimo del sonno 25 novembre 2012 5 marzo 2013
9 Queen of Hearts Regina di cuori 2 dicembre 2012 12 marzo 2013
10 The Cricket Game Il gioco del grillo 6 gennaio 2013 19 marzo 2013
11 The Outsider L'outsider 13 gennaio 2013 26 marzo 2013
12 In the Name of the Brother In nome del fratello 20 gennaio 2013 2 aprile 2013
13 Tiny Scricciolo 10 febbraio 2013 9 aprile 2013
14 Manhattan Manhattan 17 febbraio 2013 16 aprile 2013
15 The Queen Is Dead La regina è morta 3 marzo 2013 30 aprile 2013
16 The Miller's Daughter La figlia del mugnaio 10 marzo 2013 7 maggio 2013
17 Welcome to Storybrooke Benvenuti a Storybrooke 17 marzo 2013 14 maggio 2013
18 Selfless, Brave and True Impavido, sincero e altruista 24 marzo 2013 21 maggio 2013
19 Lacey Lacey 21 aprile 2013 28 maggio 2013
20 The Evil Queen La regina cattiva 28 aprile 2013 4 giugno 2013
21 Second Star to the Right Seconda stella a destra 5 maggio 2013 11 giugno 2013
22 And Straight On 'til Morning E poi dritto fino al mattino 12 maggio 2013 18 giugno 2013

SpezzatoModifica

TramaModifica

Nella Foresta Incantata, il principe Filippo ed un suo armigero cavalcano verso un grande palazzo in rovina dove la principessa Aurora, colpita dall'Incantesimo del Sonno lanciato dalla strega Malefica, giace addormentata. Filippo la risveglia grazie al Bacio del Vero Amore. In quel momento, dal suolo fuoriesce una creatura oscura, lo Spirito, a cui Filippo riesce a strappare un medaglione dal collo. Riusciti a sfuggire all'essere, Filippo, Aurora e il suo armigero, che in realtà non è altri che Mulan, si accampano nella foresta per passare la notte, ma il principe scompare improvvisamente. Filippo, infatti, ha compreso di essere stato marchiato dallo Spirito tramite il medaglione e ha deciso di sacrificarsi per salvare Mulan e Aurora. Le due corrono alla sua ricerca e riescono a trovarlo, ma ormai è troppo tardi: lo Spirito risucchia l'anima di Filippo, dannandolo per l'eternità.

A Storybrooke, il sortilegio di Regina è stato spezzato e gli abitanti hanno ritrovato la memoria. Emma può così finalmente riabbracciare i suoi veri genitori, David e Mary Margaret. I cittadini, inferociti, circondano la villa di Regina, che non può difendersi perché priva di poteri, trovandosi nel mondo reale. Emma riesce a placare gli animi e rinchiude in cella Regina per la sua sicurezza e di tutta la città. L'odio nei confronti di Regina, tuttavia, aumenta ancora di più alla scoperta che il sortilegio ha cancellato il mondo delle fiabe e di conseguenza gli abitanti sono costretti a rimanere a Storybrooke. Gold, nel frattempo, ha ritrovato Belle e scoperto che Regina l'ha tenuta prigioniera per tutta la durata del sortilegio. Furioso, il Signore Oscuro recupera dal negozio il medaglione preso dal principe Filippo e ne imprime il marchio su Regina. Lo Spirito viene dunque evocato ed inizia a dare la caccia alla donna. Per salvarla Emma, David e Mary Margaret decidono di aprire un passaggio tra i mondi usando il cappello di Jefferson per intrappolare lo Spirito nel vuoto del mondo delle fiabe. Emma, tuttavia, finisce nel vortice del portale e Mary Margaret, pur di non abbandonarla, si getta nel passaggio assieme a lei. A New York, intanto, un uomo riceve una cartolina da Storybrooke che reca un'unica parola: "spezzato".

Nella Foresta Incantata, affrante dalla perdita di Filippo, la principessa Aurora e Mulan tornano al castello in rovina. Qui trovano nientemeno che Emma e Mary Margaret, entrambe prive di sensi, e Mulan dichiara che sono loro le responsabili dell'evocazione dello Spirito.

Chi scegliamo di essereModifica

TramaModifica

Passato. Regina non vuole sposare Re Leopold e cerca di fuggire, ma viene fermata da sua madre Cora, che la costringe a tornare al castello e a maritarsi con il sovrano. Regina, furibonda, vuole vendicarsi per le angherie della madre e il padre le suggerisce di rivolgersi a Tremotino, colui che ha dato i poteri a Cora. Preso di nascosto il libro degli incantesimi di Cora, Regina invoca dunque il Signore Oscuro che le offre un portale magico verso un altro mondo, il Paese delle Meraviglie, in cui intrappolare la madre. Regina spinge così Cora attraverso uno specchio incantato, che s'infrange subito dopo, e la strega scompare per sempre; finalmente libera, Regina annuncia a Tremotino di voler imparare a usare la magia per non dover mai più sottostare alle imposizioni di nessuno.

Presente. Gli abitanti di Storybrooke, costretti a rimanere nel mondo reale, cercano di adattarsi alla loro nuova realtà come meglio possono; lasciare la città, inoltre, è impossibile a causa di un incantesimo sul confine che provoca la perdita della memoria a chiunque lo attraversi. David cerca un modo per riportare indietro Emma e Mary Margaret e, dopo essersi rivolto senza alcun successo a Regina, chiede aiuto alla Madre Superiora del convento, che in realtà è la potente Fata Turchina; senza magia, però, neppure le fate possono fare qualcosa. Regina ottiene di nuovo i propri poteri magici grazie a Gold, che le dona il suo libro degli incantesimi, e irrompe in municipio durante una riunione indetta da David per riprendersi Henry; ben presto, però, Regina si rende conto di non poter costringere il figlio ad amarla, così lo lascia andare. I rimorsi della donna per tutto il male fatto fino a quel momento iniziano ad affiorare e Regina decide di bruciare il libro degli incantesimi per smettere di essere la Regina Cattiva; all'ultimo istante, tuttavia, la donna ci ripensa e ripone il libro in un armadietto.

Nel mondo delle fiabe, Emma e Mary Margaret scoprono che una parte della Foresta Incantata è scampata al sortilegio di Regina. Condotte da Mulan e Aurora ad un accampamento dove si sono riuniti tutti i superstiti, le due vengono imprigionate per precauzione, non avendo modo di chiarire la loro posizione. In cella incontrano un personaggio del tutto inaspettato: si tratta di Cora, viva e vegeta.

Il lagoModifica

TramaModifica

Passato. Biancaneve viene catturata da Lancillotto, che lavora per Re George, e portata al cospetto del sovrano. Costui, per infliggere al Principe Azzurro le sue stesse sofferenze, con l'inganno fa bere a Biancaneve un'acqua incantata che la rende sterile. Lancillotto, rimasto turbato da tanta crudeltà, tradisce il re e aiuta Biancaneve a fuggire. Il Principe Azzurro, intanto, alla ricerca dell'amata, raggiunge la casa di sua madre Ruth e qui viene attaccato dai soldati di Re George, che feriscono Ruth con una freccia avvelenata. Fuggendo i due s'imbattono in Biancaneve e Lancillotto e tutti insieme si recano al lago Nostos, le cui acque hanno poteri curativi e potranno salvare Ruth e guarire Biancaneve dalla sterilità. Giunti al lago, però, scoprono che esso si è quasi completamente prosciugato a causa della scomparsa della sirena, uccisa dallo stesso Principe Azzurro, e che le poche gocce rimaste sono sufficienti per una sola persona. Biancaneve, senza esitare, rinuncia in favore di Ruth; le gocce, tuttavia, non sortiscono alcun effetto e Ruth esprime il desiderio di vedere il figlio e Biancaneve sposati prima di morire. I due innamorati, con Lancillotto come officiante, esaudiscono la sua richiesta, e Ruth muore serenamente. A questo punto, però, si scopre che Ruth, in realtà, non aveva bevuto l'acqua magica: con l'aiuto di Lancillotto, infatti, ha fatto in modo che fosse Biancaneve, durante la cerimonia, a bere le gocce incantate, sacrificandosi per permetterle di avere figli. Il Principe Azzurro, commosso, piange sul corpo della madre.

Presente. A Storybrooke, Henry vuole aiutare David a riportare Emma e Mary Margaret a casa e ruba le chiavi della cripta di Regina, sperando di trovarvi qualcosa di utile. Rovistando, Henry apre il baule contenente le pericolosissime vipere di Agrabah e soltanto l'intervento di David, che l'aveva seguito di nascosto, evita il peggio. David rimprovera il nipote per la sua avventatezza, ma ammira la sua volontà di rendersi utile e gli promette di insegnargli a combattere con la spada; tutto ciò mentre il procuratore Albert Spencer, che in realtà è Re George, li osserva cupo in lontananza.

Nell'attuale mondo delle fiabe, Emma e Mary Margaret incontrano Lancillotto e grazie a lui chiariscono finalmente la loro posizione. L'unico modo per tornare a Storybrooke è utilizzare la teca incantata con cui Emma e August, ventotto anni prima, giunsero nel mondo reale; scortate da Mulan, le due raggiungono il castello di David e Biancaneve e trovano la teca. Sopraggiunge anche Lancillotto, che afferma di averle seguite per proteggerle, ma Mary Margaret capisce che si tratta di un impostore e lo costringe a rivelare la sua vera identità: il cavaliere, infatti, è morto tempo prima ed è in realtà Cora. La strega mira alla teca ed Emma è costretta a bruciarla; Cora, furiosa, svanisce giurando vendetta, tornando dopo un po' a raccogliere le ceneri della teca.

Il coccodrilloModifica

TramaModifica

Passato. Tremotino, non ancora divenuto Signore Oscuro, è un umile filatore, codardo e storpio, continuamente umiliato dalla moglie Milah. Un giorno, la donna conosce l'affascinante capitano Killian Jones, che la conquista con i suoi racconti di viaggi e avventure; Tremotino non ha il coraggio di battersi per la moglie e viene deriso dal capitano, che porta via Milah con sé. Tempo dopo, Tremotino, ora Signore Oscuro, è in cerca di un fagiolo magico per poter trovare il figlio Baelfire e viene a sapere da un vecchio sempliciotto, a cui in cambio dona la giovinezza, che l'ultimo fagiolo esistente è in possesso di una nave appena giunta in porto: tale vascello è proprio quello di Jones. Tremotino, certo che il capitano abbia ucciso Milah, sfida a duello Jones e rimane allibito nel vedere Milah, viva e vegeta, comparire al fianco del nemico: Milah, infatti, era innamorata di Jones fin dall'inizio e lo ha sposato. Furioso, Tremotino uccide Milah e mozza a Jones la mano con cui teneva il fagiolo; sceglie tuttavia di risparmiargli la vita, in modo che soffra per la perdita di Milah esattamente come ha sofferto lui. Il capitano appioppa a Tremotino lo sprezzante nomignolo di "Coccodrillo" e gli giura vendetta. Come monito a se stesso, Jones indossa sul moncherino l'uncino con cui aveva cercato, inutilmente, di uccidere il Signore Oscuro: da quel momento egli diverrà noto a tutti come Capitan Uncino. Quanto al sempliciotto che aveva informato Tremotino, esso viene accolto sulla nave da Uncino, che lo soprannomina "Spugna"; fatto ciò, Uncino rivela che il fagiolo magico di cui si è impossessato Tremotino è in realtà falso e lancia in mare il vero fagiolo, aprendo un portale verso un altro mondo dove potrà trovare un modo per vendicarsi del Signore Oscuro: l'Isola Che Non C'è.

Presente. A Storybrooke, Belle teme che Gold possa cedere di nuovo al proprio lato oscuro e crede di averne la conferma quando sorprende l'uomo a praticare di nascosto la magia. Gold rifiuta di darle spiegazioni e la ragazza fugge di casa, rifugiandosi alla tavola calda, dove Ruby le consiglia di prendersi carico della biblioteca di Storybrooke; mentre vi si reca, tuttavia, Belle viene rapita da Spugna dietro ordine di suo padre Moe. Quest'ultimo vuole tenere Belle lontana da Gold e al rifiuto della figlia decide di farle varcare il confine per privarla della memoria. La scomparsa di Belle, tuttavia, non passa inosservata; David e Gold riescono a rintracciarla grazie al fiuto di Ruby e costringono Moe a rinunciare. Belle è grata a Gold di averla salvata, ma non riesce ancora a fidarsi di lui; pur triste, la ragazza decide di non avere più contatti né con lui né con Moe. Gold, allora, le dona le chiavi della biblioteca e si scusa con lei, spiegandole di aver creato il sortilegio e di averne favorito la successiva rottura per poter trovare Baelfire, che lui sa trovarsi da qualche parte nel mondo reale; ciò che Gold non aveva previsto, però, era proprio la perdita di ricordi che colpisce chiunque lasci Storybrooke, e stava appunto cercando di elaborare un controincantesimo per poter uscire e andare in cerca di Baelfire quando Belle l'ha sorpreso a usare la magia. Belle accetta la spiegazione e si riappacifica con Gold. Il Signore Oscuro, tuttavia, le ha tenuto nascosto un ultimo dettaglio: ha infatti imprigionato Spugna per costringerlo a rivelare dove si nasconde Capitan Uncino. Il mozzo codardo, però, non sa dargli alcuna risposta, lasciando intendere che Uncino non si trova a Storybrooke.

Nel mondo della fiabe, Emma e Mary Margaret fanno ritorno verso l'accampamento con Aurora e Mulan dopo la disavventura al castello di Biancaneve e decidono di cercare un altro modo per tornare a Storybrooke. Intanto, su una spiaggia, Uncino incontra Cora, che ha recuperato le ceneri della teca, e gli rivela che Tremotino si trova a Storybrooke: i due si alleano dunque per trovare una via per la città, la prima per trovare Regina e il secondo per avere la sua vendetta sull'odiato Coccodrillo.

Il dottoreModifica

TramaModifica

Passato. Nella Foresta Incantata, Regina prende lezioni di magia da Tremotino, ma è una pessima allieva perché non ha la cattiveria necessaria per riuscire a strappare i cuori. Il suo obiettivo è riportare in vita l'amato Daniel, ma Tremotino le spiega che neppure la magia è in grado di resuscitare i morti; il Cappellaio Matto, allora, le suggerisce di rivolgersi ad un dottore proveniente da una terra lontana che, a suo dire, potrebbe fare al caso suo. Il dottore afferma di aver bisogno di un cuore per l'intervento che riporterà Daniel in vita, e Regina si affretta a recuperarne uno dalla collezione di Cora, senza neppure domandarsi a chi appartenesse; ciononostante, l'operazione sembra fallire. Regina, affranta e ormai perduta ogni speranza, torna da Tremotino, e questa volta ha in sé la crudeltà adatta a riprendere le lezioni: la donna strappa il cuore della nuova allieva di Tremotino e lo sbriciola sotto gli occhi compiaciuti del Signore Oscuro. In realtà, Tremotino era in combutta fin dall'inizio con il dottore, al quale aveva promesso un cuore per i suoi esperimenti in cambio del suo aiuto per far emergere il lato oscuro di Regina: onorato il patto, il dottore ritorna nel proprio mondo, un luogo in bianco e nero, con il cuore di Daniel e con l'aiuto del suo assistente Igor lo impianta nel corpo del proprio fratello morto, resuscitandolo: il dottore, infatti, non è altri che Victor Frankenstein.

Presente. A Storybrooke, il dottor Whale, ossia Victor Frankenstein, vuole tornare nel mondo delle fiabe per poter ritrovare il fratello e cerca di costringere Regina ad aiutarlo; quest'ultima gli spiega che la loro realtà non esiste più e tutto ciò che si è salvato è ciò che lei stessa ha voluto portare a Storybrooke, come il corpo di Daniel, preservato magicamente e custodito nel suo mausoleo. Daniel, però, pare aggirarsi liberamente per la città; inizialmente incredula, Regina costringe Whale ad ammettere di essere effettivamente riuscito a riportarlo in vita, ma il processo l'ha trasformato in un mostro. Ripercorrendo le sue azioni, Regina si rende conto che Daniel sta rivivendo gli ultimi istanti prima della morte e lo rintraccia alle stalle, dove Henry sta badando al cavallo che David gli ha donato. Credendo che Henry sia Cora e voglia strappargli il cuore, Daniel tenta di strangolare il ragazzo, ma viene fermato da David e Regina; la donna cerca di risvegliare la coscienza dell'amato, ma infine è costretta ad ucciderlo.

Nel mondo delle fiabe, Emma, Mary Margaret, Mulan e Aurora tornano all'accampamento e scoprono che tutti i superstiti sono stati uccisi da Cora: l'unico sopravvissuto è Capitan Uncino, che tenta di spacciarsi per un fabbro, salvo poi essere smascherato da Emma. Costretto dalla donna, Uncino rivela la propria vera identità e che il suo obiettivo e quello di Cora è raggiungere Storybrooke, e per riuscirci Cora è sulle tracce di una bussola magica: il pirata si offre dunque di aiutarle in cambio della possibilità di seguirle a Storybrooke per potersi vendicare del Coccodrillo. Pur se titubanti, Emma e Mary Margaret accettano e il gruppo parte alla ricerca della bussola, custodita in un luogo misterioso in cima ad una gigantesca pianta di fagioli.

TallahasseeModifica

TramaModifica

Passato. Portland, Oregon, 2001. La diciottenne Emma Swan è una ladruncola in fuga dopo aver rubato una Volkswagen Maggiolino gialla. A bordo dell'auto Emma trova un delinquente di mezza tacca di nome Neal Cassidy che l'aveva rubata a sua volta al legittimo proprietario. I due diventano ben presto una coppia, vivendo una vita di espedienti e piccoli furti e spostandosi in continuazione di città in città. Un giorno, Neal propone ad Emma di scegliere una città in cui stabilirsi definitivamente ed Emma, puntando il dito a caso su un mappamondo, sceglie un luogo di nome Tallahassee. Neal, ricercato per aver compiuto un grosso furto di orologi a Phoenix, decide di recuperare la refurtiva prima di partire, ma viene avvicinato da August Wayne Booth, che gli dimostra l'esistenza della magia e gli intima di lasciare Emma in modo che possa compiere il suo destino di Salvatrice. Con il cuore a pezzi, Neal abbandona Emma, che viene dunque arrestata per il furto degli orologi e condannata ad undici mesi di carcere. Due mesi dopo, Neal e August s'incontrano a Vancouver e Neal chiede ad August di far avere ad Emma il Maggiolino e l'incasso della vendita degli orologi. August accetta e promette di mandargli una cartolina da Storybrooke quando Emma avrà infranto la maledizione. Poco tempo dopo, in prigione, Emma riceve un pacco postale da Phuket, in Thailandia, contenente le chiavi del Maggiolino e il denaro. Tutto ciò mentre Emma scopre di essere incinta.

Presente. Emma, Mary Margaret, Mulan e Aurora, accompagnate da Uncino, arrivano alla base di un'enorme pianta di fagioli e il pirata spiega che in cima ad essa si trova il Paese dei Giganti, in cui è custodita la bussola magica. I giganti erano famosi per coltivare fagioli magici in grado di aprire portali verso altri mondi e avevano quindi contatti con molti reami del mondo delle fiabe, ma un brutto giorno vennero sterminati dagli uomini di un certo Jack; l'ultimo gigante rimasto, perciò, odia gli esseri umani e ha incantato la pianta in modo che nessuno possa salirvi, ma Uncino ottiene da Cora un controincantesimo che gli permetterà di scalarla e di portare con sé un'altra persona. Emma non fidandosi del pirata, decide di andare con lui e in segreto ordina a Mulan di abbattere la pianta di fagioli se non torneranno entro dieci ore. Giunti in cima alla pianta, Emma e Uncino riescono a recuperare la bussola attirando il gigante in una trappola, ma Emma sceglie di risparmiargli la vita. Grato, il gigante le permette di andarsene e acconsente a lasciar andare Uncino dopo qualche ora dietro richiesta di Emma, che continua a non fidarsi di lui. Nel frattempo, alla base della pianta, Aurora ha un incubo che è in realtà un effetto collaterale di cui soffre per qualche tempo chiunque sia stato colpito dall'Incantesimo del Sonno: la principessa vede se stessa all'interno di una stanza in fiamme e intravede una persona, di cui però non distingue il volto.

A Storybrooke intanto, Henry si sveglia di soprassalto da un incubo: si trovava dentro una stanza invasa dal fuoco in cui ha intravisto per qualche istante una donna.

Figlia della lunaModifica

TramaModifica

Passato. Biancaneve e Cappuccetto Rosso sono in fuga dalle guardie della Regina Cattiva quando il manto di Cappuccetto Rosso si strappa lievemente; temendo che il mantello abbia perduto la sua magia e con la luna piena imminente, la ragazza, per il bene dell'amica, convince Biancaneve a separarsi per la notte. Il mattino dopo, Cappuccetto Rosso s'imbatte in Quinn, un altro lupo mannaro che la esorta a imparare a controllare il potere del lupo senza il mantello: la ragazza viene così introdotta nella comunità di lupi mannari di cui fa parte Quinn e scopre che il capobranco è sua madre Anita, che lei credeva morta da anni. Cappuccetto Rosso impara così a non temere più il suo lato animale e decide di restare con il branco; Biancaneve non può far altro che accettare la decisione dell'amica, ma inavvertitamente attira sul posto gli uomini della Regina Cattiva, che uccidono Quinn per poi essere sbranati a loro volta dai lupi mannari. Anita accusa Biancaneve della morte di Quinn e Cappuccetto Rosso, per proteggere l'amica, uccide involontariamente la madre. Prima di morire, Anita afferma che Cappuccetto Rosso ha scelto di proteggere Biancaneve e quindi di reprimere i suoi istinti per essere umana, ma Cappuccetto Rosso ribatte di aver scelto semplicemente di non essere un'assassina: ha infatti salvato l'unica persona che l'ha sempre accettata per quella che era.

Presente. A Storybrooke, Leroy trova un giacimento di diamanti magici dai quali si potrà ottenere la polvere di fata con cui la Fata Turchina ridarà la magia al cappello di Jefferson, così da ricreare il portale per riportare Emma e Mary Margaret nel mondo reale. Nel frattempo, si avvicina la prima notte di luna piena da quando il sortilegio è stato spezzato e Granny rinchiude Ruby in modo che la nipote non faccia del male a nessuno nel corso della trasformazione; il mattino dopo, però, si scopre che Ruby è evasa. La ragazza viene ritrovata nel bosco e viene immediatamente sospettata della cruenta morte di un uomo di nome Billy. Il commissario Spencer, allo scopo di minare l'autorità di David, aizza i cittadini contro Ruby, ma David e Granny trovano nella sua automobile il mantello rosso della ragazza e un'accetta, riuscendo così a provare che è stato proprio lui ad uccidere Billy. Scoperto, Spencer si dà alla fuga e brucia il cappello di Jefferson, togliendo così a David la speranza di riportare a casa Emma e Mary Margaret; Ruby, però, lo esorta a non arrendersi perché Mary Margaret non abbandona mai le persone che ama.

Nell'attuale mondo delle fiabe, Aurora continua ad avere l'incubo della stanza infuocata, ma una sera trova Henry che, grazie ad un talismano di Gold che gli permette di controllare le proprie azioni nel sogno, riesce a domare le fiamme e a parlarle. Risvegliatasi, Aurora racconta a Emma e Mary Margaret di aver incontrato Henry, lasciandole allibite.

L'incantesimo del sonnoModifica

TramaModifica

Nota: in questo episodio non vengono narrati antefatti, ma solo azioni nel presente.

Il gigante rispetta il patto con Emma e libera Uncino: il pirata si ricongiunge dunque con Cora, ma la strega, furiosa per il mancato recupero della bussola magica, ora nelle mani di Emma e di Mary Margaret, rompe il patto e crea un esercito di morti viventi con cui attaccare le eroine. Aurora si addormenta in modo da poter incontrare Henry e informarlo dell'intenzione di Cora di raggiungere Storybrooke: per fermare Cora, Regina e Gold consigliano alle eroine di procurarsi l'inchiostro magico con cui David e Biancaneve intrappolarono il Signore Oscuro e di cui è rimasta una boccetta nel loro castello. Prima che Aurora possa riferire il messaggio, però, il gruppo viene attaccato dall'esercito di Cora: Emma e Mary Margaret riescono proteggere la bussola, ma Aurora viene rapita e Cora ingiunge alle eroine di consegnarle la bussola in cambio della principessa. Mulan vorrebbe accettare, ma Mary Margaret, che essendo stata a sua volta colpita dall'Incantesimo del Sonno può prendere il posto di Aurora nella stanza in fiamme, si addormenta per poter continuare lo scambio di informazioni con il mondo reale: nella stanza, però, Mary Margaret non trova Henry, bensì David, che ha deciso di prendere il posto del nipote come messaggero facendosi pungere dall'arcolaio che addormentò la principessa Aurora. David riesce così a mettere al corrente Mary Margaret dell'inchiostro magico e Mary Margaret gli promette che riuscirà a tornare a Storybrooke per liberarlo dall'Incantesimo del Sonno con il Bacio del Vero Amore. Al suo risveglio, però, Mary Margaret ed Emma hanno una brutta sorpresa: Mulan, infatti, si è diretta al covo di Cora per consegnarle la bussola e salvare Aurora. Le due eroine la raggiungono, ma Mulan è pronta a lottare pur di andare avanti; la situazione viene salvata dall'inaspettato arrivo di Aurora, che spiega loro di essere stata liberata nientemeno che da Uncino. Tutto sembra risolto, ma le eroine ignorano che il pirata ha strappato il cuore ad Aurora per ricucire l'alleanza con Cora e ora la principessa è schiava della sua volontà.

Regina di cuoriModifica

TramaModifica

Passato. Nella Foresta Incantata, Capitan Uncino s'introduce nel palazzo della Regina Cattiva per ottenere informazioni su Tremotino da Belle, rinchiusa nei sotterranei. Belle rifiuta di parlare per amore di Tremotino: Uncino, furioso, decide di ucciderla, ma viene fermato dalla Regina Cattiva, che lo ingaggia per eliminare Cora in cambio della possibilità di recarsi nel nuovo mondo che verrà creato dal sortilegio, dove il Signore Oscuro perderà i suoi poteri e potrà essere distrutto facilmente. La regina incanta l'uncino del pirata in modo da conferirgli il potere di strappare un cuore soltanto, quindi lo spedisce nel Paese delle Meraviglie. Uncino viene portato al cospetto della sovrana del reame, la Regina di Cuori, e si scopre che essa non è altri che Cora: il pirata tenta dunque di eliminarla, ma fallisce perché Cora non ha il cuore nel petto. A questo punto, per salvarsi e non perdere la possibilità di vendicarsi di Tremotino, Uncino decide di cambiare bandiera e allearsi con Cora. Con uno stratagemma, i due fanno credere alla Regina Cattiva che Cora sia morta: innanzi al finto cadavere della madre, la Regina Cattiva rivela di averla voluta morta perché Cora le ha insegnato che l'amore è una debolezza e l'affetto che la strega, malgrado tutto, continua a provare per la madre avrebbe potuto compromettere la riuscita del suo piano, per portare a termine il quale la Regina Cattiva ha bisogno di tutta la sua perfidia. Fatto ciò, la Regina di Cuori lancia un incantesimo che proteggerà parte della Foresta Incantata dal sortilegio della figlia: in questo modo, Cora e Uncino si salveranno e rimarranno congelati nel tempo finché il sortilegio non sarà spezzato, e quando ciò avverrà potranno finalmente recarsi nel nuovo mondo, dove Cora potrà riunirsi alla figlia e Uncino ottenere la sua storica vendetta.

Presente. Nel mondo delle fiabe, Emma, Mary Margaret, Aurora e Mulan raggiungono la cella in cui era stato rinchiuso Tremotino e trovano la boccetta con l'inchiostro magico vuota e una pergamena in cui è ripetuto continuamente il nome di Emma: la donna realizza così che il Signore Oscuro sapeva sin dall'inizio che lei era destinata ad essere la Salvatrice e si rende conto di essere stata a sua volta vittima delle macchinazioni dello stregone. Aurora, sotto il controllo di Uncino e Cora, imprigiona le compagne nella cella e permette ai due cattivi di impossessarsi della bussola magica: Cora e Uncino, a questo punto, si dirigono al lago Nostos per usarne le acque incantate per creare un portale per Storybrooke, che raggiungeranno grazie alla guida fornita dalla bussola. Mary Margaret realizza che la pergamena è stata scritta con l'inchiostro magico e, soffiandovi sopra, riesce a creare un incantesimo che distrugge le sbarre della cella, permettendo alle eroine di liberarsi: prima di inseguire Uncino e Cora, però, Emma, Mary Margaret e Mulan imprigionano Aurora dietro preghiera di quest'ultima, che sa di rappresentare ancora un pericolo per loro fintantoché rimarrà priva del cuore. Le eroine arrivano al lago Nostos, dove Uncino e Cora hanno già aperto il portale, ed Emma riesce a sconfiggere Cora e a riprendersi la bussola manifestando per la prima volta dei poteri magici. Mulan restituisce ad Aurora il suo cuore e parte assieme a lei per salvare Filippo, ancora prigioniero dello spettro, mentre Emma e Mary Margaret si gettano nel portale.

A Storybrooke, Gold e Regina, preoccupati per l'imminente arrivo di Cora, decidono di maledire il pozzo che collega Storybrooke alla Foresta Incantata in modo da uccidere chiunque lo attraversi. Per far ciò, però, Regina è costretta a mentire ad Henry e a rubare la polvere magica dalla miniera di diamanti dei Sette Nani; questi ultimi, però, scoprono il furto e avvisano Henry, che corre a fermare Regina. Il ragazzo riesce a convincerla ad avere fede che Emma e Mary Margaret torneranno e riusciranno a fermare Cora, e Regina spezza la maledizione sul pozzo appena in tempo per permettere ad Emma e a Mary Margaret di attraversarlo: le eroine tornano così a Storybrooke e possono riabbracciare Henry e liberare David dall'Incantesimo del Sonno mentre Regina, dubbiosa, si domanda se l'aver ceduto all'affetto per Henry non sia la debolezza che porterà alla distruzione della città. Nel frattempo, una nave si avvicina alle coste di Storybrooke, e a bordo di essa ci sono Capitan Uncino e Cora: i due cattivi, infatti, sono riusciti a creare un passaggio grazie ad un fagiolo pietrificato recuperato dal pirata nel mondo dei giganti, che ha riacquistato vita e potere grazie alle acque del lago Nostos.

Il gioco del grilloModifica

TramaModifica

Passato. La Regina Cattiva assiste alla sconfitta delle truppe di Re George da parte dell'esercito del Principe Azzurro; alla notizia che Biancaneve è in viaggio per raggiungere l'amato, Regina coglie l'occasione per tentare di ucciderla, ma viene temporaneamente privata dei poteri dalla Fata Turchina e fatta prigioniera. Gli eroi devono ora pronunciarsi sulla sua sorte: il consiglio reale, guidato dal Principe Azzurro, condanna a morte la Regina Cattiva, ma Biancaneve, che nonostante tutto è ancora convinta che in Regina vi sia del buono, ferma l'esecuzione e decide di concederle una seconda possibilità. Non appena viene liberata, però, Regina tenta immediatamente di uccidere Biancaneve e il Principe Azzurro, ma fallisce perché Tremotino ha lanciato un incantesimo di protezione sui due eroi: Biancaneve, infatti, aveva stretto un patto con il Signore Oscuro affinché quest'ultimo l'aiutasse a dimostrare che la Regina Cattiva poteva cambiare e smettere di essere malvagia. Pur se affranta, Biancaneve è dunque costretta ad accettare la realtà e a bandire per sempre Regina dal regno. Il giorno del matrimonio tra Biancaneve e il Principe Azzurro, Tremotino visita Regina e l'informa che l'incantesimo di protezione funzionerà soltanto finché i due eroi si troveranno nel mondo delle fiabe: Regina chiama dunque una carrozza e si reca al matrimonio.

Presente. Cora e Uncino sono giunti a Storybrooke e la Regina di Cuori nasconde la Jolly Roger tramite un incantesimo dell'invisibilità; Uncino, a questo punto, vorrebbe mettere fine all'alleanza con la strega, ma Cora gli ricorda che a Storybrooke esiste la magia e perciò dovranno scoprire il punto debole di Tremotino per poterlo eliminare. Regina, intanto, si trova isolata da tutti in seguito al ritorno di Emma e Mary Margaret e in un momento di profonda frustrazione accusa Archie Hopper di aver divulgato il contenuto delle loro sedute; quella sera stessa, Ruby vede Regina irrompere nello studio di Archie e uccidere il dottore. Nonostante ciò, Regina si professa innocente e soltanto Emma sembra disposta a crederle. Gold, usando un acchiappasogni, mostra a tutti i ricordi del cane Pongo, che ha assistito all'omicidio: la colpevolezza di Regina appare inequivocabile ed Emma non ha altra scelta che arrestarla. Regina sfugge alla cattura, ma quando persino Henry rifiuta di ascoltare la sua versione dei fatti, la donna si rende conto, con immenso dolore, che per tutti lei rimarrà sempre la Regina Cattiva e nulla potrà mai cambiare questa realtà. All'insaputa di tutti, però, Regina è davvero innocente: ad aver attaccato Archie non è stata lei, bensì Cora sotto mentite spoglie. La Regina di Cuori, soddisfatta, torna alla nave di Uncino e si scopre che Archie è vivo e vegeto e rinchiuso nella stiva: Cora e Uncino, infatti, progettano di usare le conoscenze di Archie per scoprire i segreti e le debolezze degli abitanti di Storybrooke.

L'outsiderModifica

TramaModifica

Passato. Nel mondo delle fiabe, Belle ha appena abbandonato il castello di Tremotino e, dietro consiglio del nano Sognolo, decide di unirsi ad un gruppo di avventurieri che danno la caccia ad un mostro infuocato chiamato Yao Guai: la ragazza, infatti, sa dove trovare la creatura grazie ad un libro che soltanto lei è in grado di leggere. Derisa dagli avventurieri, Belle manda gli uomini fuori strada, dopodiché si reca da sola alla tana dello Yao Guai; la ragazza, però, è impreparata ad affrontare il mostro e viene salvata per il rotto della cuffia da Mulan, anch'essa in cerca della creatura, che mette in fuga lo Yao Guai. Belle propone a Mulan di unire le forze, ma la guerriera, irritata dall'intromissione di Belle, rifiuta e la invita a lasciar perdere le imprese eroiche. Il giorno dopo, in un villaggio, Belle viene aggredita dagli avventurieri, intenzionati a vendicarsi, ma Mulan interviene e salva nuovamente la situazione: la guerriera, infatti, ha cambiato idea sulle capacità di Belle e si offre di abbattere lo Yao Guai in cambio del suo aiuto per trovarlo. Le due ragazze, grazie all'intuito di Belle, rintracciano subito lo Yao Guai, ma Mulan si è ferita durante lo scontro con gli avventurieri e non può combattere; Belle riesce a sconfiggere lo Yao Guai, ma al momento di finirlo si accorge che il mostro le sta chiedendo aiuto. Belle, allora, gli getta addosso la polvere di fata che Sognolo le aveva donato e lo Yao Guai si trasforma: la creatura, infatti, non era altri che il principe Filippo, maledetto da Malefica per impedirgli di salvare la principessa Aurora. Mulan decide di unirsi a Filippo e Belle riprende il viaggio da sola, ma durante il cammino viene catturata dalla Regina Cattiva.

Presente. A Storybrooke, gli abitanti iniziano ad essere preoccupati del fatto che la città è ora accessibile al mondo esterno e molti di essi, tra cui i Sette Nani, capeggiati da Brontolo, vorrebbero tornare nella Foresta Incantata. Gold, intanto, riesce a creare una pozione con cui oltrepassare il confine senza perdere la memoria, così da poter partire alla ricerca di Baelfire, e ne intride un mantello appartenuto al figlio che gli servirà da tramite. Uncino, grazie alle informazioni estorte ad Archie, scopre il legame tra Belle e Gold e riesce a sfruttarlo per impadronirsi del mantello di Baelfire; Belle, decisa a riprendere l'oggetto, trova la Jolly Roger, ancora protetta dall'incantesimo di Cora, e scopre Archie, vivo e vegeto. I due vengono però sorpresi da Uncino e soltanto l'intervento di Gold salva la situazione; di nuovo libero, Archie rivela a tutti l'inganno di Cora, ma non vi è modo di informare Regina, ancora nascosta. Quella sera, Gold si appresta a lasciare Storybrooke e Belle lo raggiunge al confine per salutarlo, ma viene ferita da un colpo di pistola sparato da Uncino che le fa varcare la linea, facendole perdere la memoria; in quell'istante, dal mondo esterno sopraggiunge un'automobile lanciata a tutta velocità che travolge il pirata.

In nome del fratelloModifica

TramaModifica

Passato. Nel mondo in bianco e nero, il dottor Victor Frankenstein sta studiando un modo per riportare in vita i defunti ed ha un fratello minore, Gerhardt, eroe di guerra. Il padre, un influente generale, non vede di buon occhio le strambe ricerche di Victor e lo costringe a partire per il fronte in qualità di medico militare. Victor, che fino a quel momento aveva potuto portare avanti i suoi studi proprio grazie ai finanziamenti del genitore, è costretto a sottomettersi; mentre sta smantellando lo studio, tuttavia, gli si presenta innanzi Tremotino, il quale è molto interessato al suo lavoro e gli offre denaro per continuare le sue ricerche. Entusiasta, Victor accetta e nottetempo s'introduce assieme ad Igor in un cimitero per procurarsi un cadavere. Gerhardt scopre tutto e tenta di fermarlo, ma vengono scoperti dai guardiani del luogo; fuggendo, Gerhardt viene ucciso da un colpo di pistola. Victor cerca di resuscitarlo, ma non vi riesce perché il cuore del fratello è andato in cenere al momento della morte; Tremotino, allora, gli offre il cuore di Daniel, il primo amore di Regina. L'esperimento riesce e Gerhardt torna in vita, ma poiché il suo nuovo cuore non gli appartiene, il giovane perde la ragione e uccide il padre; Victor, affranto, comprende così di aver creato in realtà un mostro e di essere lui stesso un mostro a causa di ciò che ha fatto al fratello. Gerhardt, in un ultimo barlume di lucidità, lo prega di ucciderlo, ma Victor si rifiuta e promette a se stesso e a Gerhardt che riuscirà a salvarlo.

Presente. Belle non riconosce più Gold e nemmeno il Bacio del Vero Amore può guarirla dall'amnesia a causa dell'Oscurità dell'uomo. Nel frattempo, l'automobilista sconosciuto e Uncino vengono ricoverati in ospedale: Uncino ha riportato solo lievi ferite, ma lo straniero è in pericolo di vita. Gli abitanti di Storybrooke si rendono conto che l'arrivo dello straniero significa che, ora che il sortilegio è stato infranto, la città è accessibile al mondo esterno; nonostante i rischi che ciò comporta, i cittadini decidono ugualmente di fare il possibile per salvare lo straniero. Il dottor Whale è costretto a tentare su di lui un intervento molto pericoloso, ma la situazione fa affiorare in lui il ricordo di Gerhardt; preso dal panico e assalito dai sensi di colpa, Whale fugge e Ruby riesce a trovarlo appena in tempo per impedirgli di togliersi la vita. Whale confida a Ruby ciò che ha fatto a Gerhardt e la ragazza, a sua volta consapevole di cosa significhi essere un mostro, riesce a fargli capire l'importanza di saper convivere con gli sbagli del passato. Whale riesce così a far pace con se stesso e torna all'ospedale, dove esegue l'intervento e salva la vita allo straniero. Gli eroi, intanto, cercano di scoprire l'identità dello straniero, il quale pare tuttavia nient'altro che un semplice turista e continua a ricevere chiamate sul cellulare da una misteriosa "Lei", che tutti presumono trattarsi della moglie o della fidanzata. Al suo risveglio, Emma lo interroga con discrezione: lo straniero afferma di chiamarsi Greg Mendel e di non aver visto nulla d'insolito durante l'incidente. Gli abitanti di Storybrooke tirano così un sospiro di sollievo, ma ignorano che Greg, in realtà, ha mentito: l'uomo ha visto perfettamente Gold mentre usava la magia e, non appena rimasto solo, si affretta a comunicarlo a "Lei".

Henry riesce a trovare Regina, barricatasi nel mausoleo perché convinta che tutti l'accusino ancora dell'omicidio di Archie. Regina, sollevata, fa entrare il figlio, ma questi si rivela essere in realtà Cora sotto mentite spoglie. Regina è terrorizzata, ma Cora la rassicura di voler soltanto riallacciare i rapporti con lei e si dichiara dispiaciuta per tutto ciò che le ha fatto in passato; Regina è titubante, ma sceglie di darle fiducia. Nel mentre, Gold si presenta da Emma per riscuotere il favore che la donna gli deve per avergli fatto risparmiare la figlia di Ashley, tanto tempo prima: il Signore Oscuro vuole che Emma ed Henry lo accompagnino alla ricerca di Baelfire, che Gold ha rintracciato a Manhattan grazie ad un globo magico; Emma è costretta a collaborare. Prima di partire, Gold ricorda a David e Mary Margaret che Belle, senza di lui, si troverà alla mercé di Uncino e ordina loro di proteggere l'amata; se le accadrà qualcosa, Emma ed Henry moriranno.

ScriccioloModifica

TramaModifica

Passato. Anton è un gigante incuriosito dal mondo degli umani ed è continuamente deriso dai suoi fratelli, che a causa della sua stazza ridotta gli hanno appioppato il soprannome di "Scricciolo". Arlo, il maggiore dei fratelli e capo della comunità dei giganti, ha deciso di interrompere ogni contatto con gli umani, che ritiene creature avide e spregevoli; Anton, deciso di scoprire da sé la verità e stanco delle provocazioni dei fratelli, scende nel mondo degli umani. Re George, informato della presenza del gigante, incarica il principe James, gemello malvagio di David, di indagare, poiché è al corrente dell'esistenza di un immenso tesoro, custodito dai giganti, che potrebbe risanare le finanze del regno. James, dunque, accompagnato dalla sua attuale amante, l'avventuriera Jacqueline, detta Jack, avvicina Anton e non tarda a conquistare la fiducia dell'ingenuo gigante: Anton, felice, decide di stabilirsi per sempre nel mondo degli umani e torna dai fratelli per comunicare la propria scelta, ma viene seguito da James e Jack, che conducono un esercito armato di spade avvelenate. Uno ad uno, i giganti cadono, e soltanto Anton sopravvive, poiché si era allontanato dietro ordine di Arlo per distruggere i campi di fagioli; anche Jack muore, uccisa da Arlo e abbandonata al proprio destino da James. Il principe fa dunque man bassa dei tesori dei giganti e fugge via. Anton, distrutto, si addossa la colpa dell'accaduto; Arlo, ferito mortalmente, prima di spirare gli dona un germoglio di fagiolo magico che aveva custodito appositamente per lui proprio per una simile evenienza, e Anton capisce che in realtà suo fratello ha sempre creduto in lui. Affranto, Anton prende il seme di fagiolo: sarà lui, al momento opportuno, a trovare un luogo adatto per piantarlo.

Presente. A Storybrooke, Uncino viene dimesso dall'ospedale e David e Mary Margaret lo costringono a portarli sulla sua nave, dove trovano Anton, chiuso in una gabbia e ridotto a dimensioni umane. Il gigante, seppur confuso, inizialmente si mostra amichevole, ma quando vede David impazzisce di rabbia; dopo un iniziale smarrimento, David capisce che Anton l'ha scambiato per James. Regina decide di approfittarne e ingigantisce Anton con un fungo magico: la furia di Anton sembra inarrestabile, ma l'incantesimo svanisce proprio nel momento in cui Anton apre una voragine nel terreno, finendovi dentro e rischiando di morire; David, con l'aiuto dei cittadini, riesce a salvarlo e Anton comprende che non solo David non è la persona che lui odiava tanto, ma che gli umani non sono tutti crudeli come aveva finito per credere. Riconoscente, Anton si offre di piantare il seme di fagiolo, così da poter creare un portale per riportare tutti nella Foresta Incantata; l'unica a non gioirne è Mary Margaret, che non vuole più separarsi da Emma e ormai sente che il suo posto è a Storybrooke. Anton pianta dunque il seme e la Madre Superiora nasconde il campo appena creato con un incantesimo dell'invisibilità, così da impedire a Cora di trovarlo. In ospedale, intanto, Greg confida a Belle di sapere che in città sta accadendo qualcosa di strano e si offre di aiutarla a saperne di più.

Emma, Henry e Gold sono in aeroporto, pronti ad imbarcarsi per New York. Gold è molto agitato e rischia di avere un tracollo al momento di passare i controlli, in cui è costretto a separarsi temporaneamente dal mantello di Baelfire; più tardi, chiusosi in bagno, si ferisce di proposito per poter testare la sua magia, ma i suoi poteri non funzionano, a dimostrazione del fatto che fuori da Storybrooke egli è un uomo qualunque.

ManhattanModifica

TramaModifica

Passato. Tremotino, ancora un semplice filatore, riceve la convocazione per andare a combattere al fronte contro gli Orchi e ne è felice perché avrà l'opportunità di dimostrare che non è un codardo come suo padre. Al campo, Tremotino viene incaricato di sorvegliare un carro in cui è rinchiusa una Veggente dagli occhi cuciti; la Veggente gli predice che sua moglie Milah darà presto alla luce un bambino, ma che le azioni di Tremotino lasceranno il figlio orfano. Tremotino, inizialmente, non le crede, ma man mano che vede avverarsi altri presagi della Veggente si convince sempre di più; non volendo morire in battaglia, si azzoppa per poter essere rimandato a casa. Qui viene accolto molto freddamente da Milah, che nel frattempo ha dato alla luce il piccolo Baelfire; la notizia dell'atto di codardia di Tremotino, infatti, si è già sparsa ovunque e Baelfire dovrà dunque crescere all'ombra dell'infamia del padre. Ciò mette in moto gli eventi che porteranno Tremotino a diventare il Signore Oscuro e ad abbandonare Baelfire: la predizione della Veggente si è avverata. Molti anni dopo, diventato il Signore Oscuro, Tremotino si rivolge alla Veggente per sapere come trovare il figlio. La Veggente gli predice che riuscirà a rivederlo, ma prima sarà necessario creare, e successivamente spezzare, il sortilegio che darà vita a Storybrooke. Tremotino assorbe i poteri della Veggente, che dunque muore, ma prima gli rivela che avrà bisogno dell'aiuto di un ragazzino speciale, che tuttavia sarà anche causa della sua rovina; il Signore Oscuro, ghignando, risponde che in tal caso non dovrà far altro che ucciderlo.

Presente. A Manhattan, Emma, Henry e Gold trovano l'appartamento di Baelfire. Quest'ultimo, scoperto, fugge via, ma Emma riesce a fermarlo e scopre che Baelfire altri non è che Neal, il padre biologico di Henry, il quale è dunque nipote di Gold. Neal la prega di non permettere a Gold di trovarlo e le spiega di averla abbandonata perché qualcuno, anni prima, lo mise al corrente del suo destino di Salvatrice, costringendolo a lasciarla andare. Emma non gli perdona comunque ciò che le ha fatto, ma accetta di mantenere il suo segreto. Nel frattempo, Gold ed Henry hanno una conversazione in cui, ripercorrendo tutto ciò che è accaduto a partire dall'arrivo di Emma a Storybrooke, Gold realizza che è stato di fatto Henry a permettere la rottura del sortilegio, di conseguenza è proprio lui il ragazzino speciale di cui gli aveva parlato la Veggente. Emma, lasciato Neal, torna da loro e riferisce di essersi fatta scappare Baelfire; Gold, però, si rende conto che Emma sta mentendo e Neal è dunque costretto ad intervenire. La riunione è drammatica: Henry, che credeva che il padre fosse morto da eroe, si arrabbia con Emma per avergli mentito e Neal è parimenti sconvolto alla scoperta di avere un figlio.

A Storybrooke, approfittando dell'assenza di Gold ed Emma, Regina, Cora e Uncino si mettono alla ricerca del pugnale del Signore Oscuro. Regina, usando la magia, s'impossessa di un biglietto con indicato un numero di scaffale della biblioteca custodito tra le cose di Belle e assieme a Cora e Uncino decifra l'indizio, recuperando così una mappa. Uncino riesce a tradurla, ma una volta giunti sul posto scoprono che il pugnale è stato trasferito altrove. Nel frattempo, Greg ha ripreso con il cellulare Regina mentre utilizzava la magia e invia il video a "Lei".

La regina è mortaModifica

TramaModifica

Passato. Nel mondo delle fiabe, la piccola Biancaneve si sta preparando per la festa del suo compleanno e sorprende una serva, Johanna, ad indossare per gioco il suo diadema. Biancaneve tratta molto freddamente la povera Johanna, ma sua madre, la regina Eva, la sgrida e le ricorda di trattare sempre con bontà e gentilezza tutte le persone; la bambina capisce e da quel momento fa voto di rispettare i saggi insegnamenti di Eva. Improvvisamente, però, la regina si ammala e le sue condizioni appaiono disperate. Biancaneve, dietro consiglio di Johanna, invoca l'aiuto della Fata Turchina, che le consegna una candela impregnata di una magia oscura che consente di salvare una persona al prezzo della vita di un'altra. Biancaneve, seppur molto tentata, non ha cuore di fare una cosa simile e confessa alla madre, ormai morente, di non aver avuto il coraggio di salvarla; la regina, però, la loda per non aver ceduto all'oscura tentazione della candela e le ricorda di mantenersi sempre pura di cuore qualsiasi cosa accada, dopodiché muore. Il funerale della regina Eva viene celebrato; terminata la cerimonia, la Fata Turchina si presenta innanzi alla salma di Eva e si scopre che essa era in realtà Cora. La perfida strega ha avvelenato Eva per poter far prendere a Regina il suo posto e aveva offerto a Biancaneve la candela perché sapeva perfettamente che la bambina non l'avrebbe mai usata; la prova della candela, però, le ha dimostrato che il cuore di Biancaneve non è immune all'Oscurità, e Cora promette ad Eva che riuscirà a rendere il cuore di sua figlia nero come il carbone.

Presente. A Storybrooke, Mary Margaret non vuole festeggiare il proprio compleanno poiché la ricorrenza coincide con la morte di sua madre. Johanna, tuttavia, le fa avere in dono il suo vecchio diadema, e le due donne hanno un commovente incontro nella foresta. Qui, Mary Margaret scopre Cora e Regina intente a cercare il pugnale di Tremotino e corre ad avvertire David, il quale, nel frattempo, è stato tramortito da Uncino: il pirata, infatti, si è introdotto nel suo ufficio per recuperare il suo uncino, dopodiché si è dileguato. Mary Margaret e David riescono a mettersi in contatto con Emma e Gold, ancora a Manhattan, e il Signore Oscuro rivela che il pugnale è nascosto nella torre dell'orologio. I due eroi vi si precipitano e recuperano il pugnale, ma vengono sorpresi da Regina e Cora, che per costringerli a cedere l'arma prendono in ostaggio Johanna. Cora si lascia sfuggire alcuni dettagli sulla morte di Eva e Mary Margaret comprende così che è stata lei ad uccidere sua madre; piena di odio, la donna è comunque costretta a sottostare al ricatto e consegna il pugnale, ma Cora uccide comunque Johanna. Una volta al sicuro, Regina si rende conto di essere stata lei stessa vittima delle macchinazioni della madre e che il salvataggio della piccola Biancaneve nella Foresta Incantata, avvenuto poco tempo dopo la morte di Eva, era stato in realtà orchestrato da Cora per farle incontrare e sposare Re Leopold. Mary Margaret e David, intanto, seppelliscono Johanna e Mary Margaret, accecata dalla rabbia, promette che ucciderà Cora con le sue stesse mani.

A Manhattan, Henry inizia a legarsi a Neal e finalmente perdona Emma per avergli mentito. Tutto sembra procedere per il meglio, ma improvvisamente compare Uncino, che colpisce Gold al petto con l'uncino, intriso di un potente veleno che lo ucciderà in poche ore. L'unica speranza è riportare Gold a Storybrooke usando la nave di Uncino, con la quale il pirata è giunto a Manhattan. Prima di partire, Emma fa la conoscenza di Tamara, la fidanzata di Neal, e ne rimane assai turbata: nonostante tutto ciò che è accaduto in passato, infatti, Emma prova ancora qualcosa per lui.

La figlia del mugnaioModifica

TramaModifica

Passato. Nel mondo delle fiabe, la giovane Cora, figlia di un mugnaio, si reca al castello di Re Xavier per consegnare alcuni sacchi di farina, ma viene derisa e ridicolizzata dal re e da Eva, all'epoca ancora principessa. Una sera, Cora si reca ad un ballo di corte travestita da nobildonna, ma è subito riconosciuta da Re Xavier; pur di non subire l'ennesima umiliazione, Cora afferma di essere in grado di trasformare la paglia in oro. Re Xavier la rinchiude in una torre e le concede una notte per fare quanto ha promesso: se riuscirà, il re le concederà la mano di suo figlio, il principe Henry, altrimenti verrà condannata a morte. Tremotino offre a Cora il proprio aiuto in cambio del suo primogenito, ma la ragazza è molto ambiziosa e chiede al Signore Oscuro di insegnarle la magia; grazie a ciò, Cora porta a termine il proprio compito e Re Xavier, colpito, le concede di sposare Henry. Cora, però, si è innamorata di Tremotino, che la ricambia, e convince il Signore Oscuro a cambiare i termini dell'accordo, ottenendo di consegnargli il primo figlio nato da entrambi. Capendo che il suo amore per lui è l'unica cosa in grado di frenare le sue ambizioni, Cora si strappa il cuore dal petto e abbandona Tremotino: così facendo, la ragazza si libera dall'accordo, poiché, ora che lei l'ha lasciato, i due non avranno mai un figlio. Tempo dopo, Cora, rimasta incinta del principe Henry, dà alla luce una bambina e la presenta al regno dandole il nome di Regina, con l'auspicio che la figlia non debba mai chinare la testa a nessuno come accaduto a lei.

Presente. Emma, Neal, Henry e Gold giungono a Storybrooke con la nave di Uncino; Cora intende uccidere Gold con il pugnale per ottenere i suoi poteri e divenire il nuovo Signore Oscuro e gli eroi, avvisati da Mary Margaret e David, si barricano nel negozio di Gold. Quest'ultimo consegna a Mary Margaret la candela che Cora le aveva offerto tanto tempo prima e la incarica di usarla per barattare la vita di Cora per la sua: Mary Margaret dovrà trovare il cuore di Cora, maledirlo con la candela e quindi impiantarlo nuovamente nel corpo della strega. Mary Margaret, dapprima riluttante, accetta e dopo aver usato la candela sul cuore, induce Regina a restituirlo a Cora in modo che la madre possa finalmente amarla, come lei ha sempre desiderato. Regina rimette il cuore nel corpo della madre proprio nel momento in cui Cora sta per pugnalare Gold: Cora riacquista così la capacità di amare, ma subito dopo muore tra le braccia di Regina: prima di esalare l'ultimo respiro, Cora ammette di aver compreso che le sarebbe bastato l'affetto della figlia per essere davvero felice. Con la morte di Cora, la maledizione della candela scambia la sua vita con quella di Gold, che così si salva. Mary Margaret, pentita, è devastata da ciò che ha fatto, ma non può far altro che subire lo sguardo carico di odio di Regina.

Benvenuti a StorybrookeModifica

TramaModifica

Passato. Maine, 1983. Kurt Flynn e suo figlio Owen sono in campeggio in una foresta isolata, quando improvvisamente vengono travolti da un'insolita tempesta: un turbine di vento e una densa nube viola si abbattono sul loro accampamento, danneggiando la loro automobile. Il giorno dopo, la città di Storybrooke compare dal nulla e i Flynn, pur perplessi, vi si avventurano in cerca di un meccanico. Regina, che si sta godendo gli effetti del sortilegio, inizialmente mal vede la presenza in città dei due estranei e vorrebbe farli ripartire il prima possibile; nei giorni seguenti, però, la donna si rende conto sempre di più della profonda monotonia della vita a Storybrooke, tanto da arrivare a pentirsi di aver lanciato il sortilegio. Soltanto la presenza del piccolo Owen riesce a rallegrarla, così Regina offre ai Flynn di restare in città con lei. Kurt, però, ha intenzione di ripartire; adirata, Regina cerca di costringerli con la forza a restare usando lo sceriffo Graham, manipolato attraverso il cuore. I Flynn cercano di scappare: Kurt viene arrestato al confine di Storybrooke, mentre Owen riesce a fuggire e giura al padre che un giorno tornerà per salvarlo.

Presente. Mary Margaret, pentita di aver ucciso Cora, è caduta in una profonda depressione; Regina, da parte sua, trama vendetta, ma al tempo stesso vuole riavere l'affetto di Henry nonostante Gold l'avverta che non potrà avere entrambe le cose: come Cora rinunciò all'amore per ottenere il potere, anche Regina dovrà prendere una decisione e scegliere una volta per tutte se tornare ad essere la Regina Cattiva oppure cambiare e diventare finalmente una persona migliore. Regina, però, non sente ragioni e decide di utilizzare un incantesimo, creato da Cora, che le consentirà di indurre Henry ad amarla al prezzo del cuore della persona da lei più odiata, ossia Mary Margaret. Gold riesce ad impedirle per un soffio di eliminare Mary Margaret; Henry, a questo punto, decide di fermarla eliminando per sempre la magia da Storybrooke e si dirige al pozzo nei boschi, con l'intenzione di distruggerlo con una carica di dinamite per cancellare il legame tra la città e la Foresta Incantata. Grazie ad una segnalazione di Greg Mendell, Regina riesce a trovarlo e a fermarlo: la donna gli spiega di voler fare tutto solo per riavere il suo affetto, al che Henry gli chiede di dimostrarlo rinunciando a scagliare l'incantesimo, che comunque non le darebbe ciò che vuole perché nessuno può essere costretto ad amare contro la propria volontà; ricordando ciò che accadde in passato con il piccolo Owen Flynn, Regina realizza l'errore e rinuncia ai propri piani. Più tardi, Mary Margaret, devastata dai sensi di colpa, si presenta da Regina per chiederle di ucciderla: in risposta, Regina le strappa il cuore e le mostra che su di esso è ora comparsa una macchia di Oscurità, segno che la purezza di Biancaneve è ormai svanita per sempre, dopodiché le rimette il cuore nel petto, condannandola a vivere per sempre con il rimorso per ciò che ha fatto. In lontananza, Greg riprende la scena con il proprio cellulare e promette a se stesso che riuscirà a trovare suo padre: Greg Mendell, infatti, non è altri che Owen Flynn.

Impavido, sincero e altruistaModifica

TramaModifica

Passato. Phuket, Thailandia, 24 ottobre 2011. August, a letto con una donna, scopre che la sua gamba sta diventando di legno. La trasformazione è iniziata alle 8:15 del mattino, l'ora in cui il tempo a Storybrooke è rimasto congelato: ciò significa che Emma è giunta a Storybrooke, seguendo il suo destino di Salvatrice, e August sta ora pagando la colpa di averla abbandonata. Venuto a conoscenza che ad Hong Kong vive un potente guaritore, il Dragone, August si reca da lui per trovare una cura: il Dragone, che in realtà è egli stesso un personaggio del mondo delle fiabe, chiede ad August, in cambio di un incantesimo per guarirlo, un oggetto di valore e diecimila dollari in contanti. August non possiede una simile somma; disperato, l'uomo ruba il denaro a Tamara, una donna affetta da cancro che si stava recando a sua volta dal Dragone. Il guaritore gli consegna dunque una boccetta contenente un liquido magico, avvertendolo però che la trasformazione in legno è soltanto il sintomo di un male assai peggiore e che soltanto August ha il potere di salvare se stesso; Tamara, che lo aveva seguito, prende la cura per sé, abbandonando August al suo destino. La donna si reca dunque dal Dragone e rivela di non aver mai avuto il cancro: il suo obiettivo era scoprire i segreti del guaritore e analizzare il liquido della boccetta. Avuta la prova che il Dragone è una creatura magica, Tamara svela di avere intenzione di eliminare dal mondo ogni traccia di magia perché innaturale e diabolica, e uccide il guaritore. Qualche mese dopo, August arriva a New York, dove incontra Neal Cassidy e lo informa che seguirà Emma a Storybrooke e gli manderà una cartolina quando il sortilegio sarà stato spezzato. Più tardi, rimasto solo, Neal viene avvicinato da Tamara, che aveva seguito di nascosto la sua conversazione con August: la donna, con un pretesto, avvicina l'ignaro Neal, così da potersi fidanzare con lui e mettere in atto il proprio piano.

Presente. Mary Margaret, oppressa dai sensi di colpa e dalle attenzioni di un David decisamente iperprotettivo, si sta sfogando tirando con l'arco nel bosco quando scopre un camper in cui è nascosto August, ormai diventato completamente di legno. La donna avverte immediatamente Emma e Marco, ossia Geppetto, e quest'ultimo confessa che la teca che aveva realizzato per trasportare Emma nel mondo reale poteva contenere in realtà due persone: egli ha infatti mentito per permettere ad August di salvarsi dal sortilegio, e Mary Margaret, dapprima giustamente furiosa, lo perdona, ammettendo che al posto suo avrebbe fatto la stessa cosa. Tamara, giunta a Storybrooke su invito di Neal, trova August e gli ingiunge di lasciare Storybrooke in cambio di alcune gocce della pozione del Dragone: August, infatti, è l'unico testimone del fatto che Tamara era al corrente dell'esistenza della magia ben prima di arrivare a Storybrooke, e perciò potrebbe mandare all'aria il suo piano di distruggere la città. Dopo un'iniziale titubanza, August corre alla stazione dello sceriffo per avvisare Emma, ma viene ferito mortalmente da Tamara con una pistola elettrica. Prima di essere colpito, August era riuscito a telefonare ad Emma e ad avvertirla del complotto, senza tuttavia aver modo di spiegarle che la responsabile è Tamara; accorsa assieme alla famiglia, Marco e alla stessa Tamara, Emma non può far altro che assistere alla morte di August, che si spegne tra le braccia del padre. August, però, ha dimostrato di essere "impavido, sincero e altruista", proprio come la Fata Turchina aveva stabilito dovesse essere per rimanere umano, e la fata lo ritrasforma in un bambino vero, riportandolo in vita. Il piccolo Pinocchio, però, non ha alcuna memoria di ciò che è accaduto, perciò non è in grado di rivelare che la responsabile di tutto è Tamara. Nel frattempo, Regina si reca da Owen e rivela di averlo riconosciuto: Owen le ingiunge di riconsegnargli il padre, al che Regina afferma che Kurt ha lasciato Storybrooke molto tempo prima. Rimasto solo, Owen, ancora convinto che il padre si trovi in città, viene raggiunto dalla misteriosa "Lei", con la quale scambia un bacio appassionato: si tratta nient'altri che di Tamara.

LaceyModifica

TramaModifica

Passato. Belle è da poco diventata la serva di Tremotino, che la tratta tuttavia con molta durezza. Una notte, un ladro incappucciato si intrufola nel castello per rubare una bacchetta magica; il Signore Oscuro lo cattura e lo imprigiona con l'intenzione di torturarlo, ma Belle, impietosita, lo libera di nascosto, permettendogli inoltre di prendere la bacchetta. Tremotino è furioso, al che Belle gli spiega di averlo fatto perché è convinta che il ladro sia in realtà una brava persona ed abbia dunque agito così per un buon motivo; Tremotino, allora, costringe Belle ad accompagnarlo alla ricerca del ladro. I due arrivano così alla foresta di Sherwood e qui lo Sceriffo di Nottingham li informa che il ladro altri non è che Robin Hood. Quest'ultimo aveva bisogno della bacchetta per salvare la vita di sua moglie, Lady Marian, incinta e gravemente malata. Tremotino è intenzionato ad uccidere il ladro con il suo stesso arco e, dopo aver assistito alla guarigione di Marian, immobilizza Belle per impedirle di interferire e scocca la freccia; incredibilmente, però, il Signore Oscuro sbaglia mira, e Robin Hood e Marian riescono così a fuggire. Belle, che sapeva che l'arco di Robin Hood è incantato e non manca mai il suo bersaglio, capisce che Tremotino ha agito così di proposito e che il Signore Oscuro, in realtà, nasconde un grande cuore; da quel momento, i rapporti tra Belle e la Bestia cambiano.

Presente. Gold ha un incubo in cui vede se stesso uccidere Henry per sventare la profezia della Veggente; temendo che ciò significhi che l'Oscurità sta prendendo nuovamente il sopravvento su di lui, Gold si rivolge all'unica persona ad essere mai stata capace di tirar fuori il suo lato migliore, ossia Belle. Quest'ultima, però, a causa di un incantesimo di Regina, intenzionata a vendicarsi di Gold per aver suggerito a Mary Margaret la candela maledetta con cui ha ucciso Cora, ha assunto i ricordi e la personalità che aveva durante il sortilegio, diventando così la spregiudicata e ribelle Lacey French. Gold fa il possibile per riconquistare l'amata, ma, paradossalmente, Lacey si rivela essere attratta dalla sua malvagità, con conseguenze inquietanti. Emma, intanto, viene informata da Mary Margaret e David della piantagione di fagioli magici e quindi della possibilità di far ritorno alla Foresta Incantata; Mary Margaret, dopo quanto successo con Cora, ha deciso di tornare nel mondo delle fiabe, ma Emma è molto riluttante all'idea di lasciare il mondo reale. Regina, insospettita da un accenno di Emma sul fatto che il suo comportamento potrebbe costarle "per sempre" l'affetto di Henry, teme che David, Mary Margaret ed Emma complottino alle sue spalle e crede di averne la conferma quando scopre a sua volta i fagioli. Nel frattempo, Owen e Tamara decidono di procedere con il loro piano e Tamara mostra al compagno lo scagnozzo che è riuscita a procurarsi e che farà il lavoro sporco per loro: si tratta di Capitan Uncino, catturato da Tamara e riportato a forza a Storybrooke.

La regina cattivaModifica

TramaModifica

Passato. Nel mondo delle fiabe, Regina è alla ricerca di Biancaneve ed è determinata a trovarla al punto di uccidere senza pietà chiunque tenti di coprirla; con sua immensa frustrazione, però, Biancaneve è così amata dal popolo che nessuno è disposto a tradirla. Regina, allora, si fa trasformare in mendicante da Tremotino e si reca ad una festa di paese in cui trova la gente intenta a bersagliare un pupazzo che la rappresenta. A causa di un equivoco, Regina stessa viene ritenuta responsabile della farsa e condannata a morte dalle sue stesse guardie, ma viene salvata da un'ignara Biancaneve, che la porta al sicuro. Biancaneve le confida di credere che nella Regina Cattiva ci sia ancora del buono, facendo nascere in lei un primo barlume di rimorso; tuttavia, quando trovano un villaggio raso al suolo da Regina, Biancaneve, scioccata da tanta ferocia, cambia completamente idea e afferma che la malvagità della Regina Cattiva è al di là di qualsiasi possibilità di redenzione. L'eroina si rende conto che la mendicante è proprio Regina, ma non ha cuore di ucciderla e la lascia fuggire; rientrata al castello e riprese le proprie vere sembianze, Regina, ora più spietata e crudele che mai, riprende la caccia a Biancaneve.

Presente. Regina scopre che David e Mary Margaret vogliono riportarla con loro nella Foresta Incantata, ma solo per rinchiuderla nella cella dov'era imprigionato Tremotino; decide allora di sfruttare la possibilità, prevista dal sortilegio e predisposta da lei stessa come misura estrema, di distruggere la città e mettersi in salvo con Henry nel mondo delle fiabe grazie ai fagioli magici. Emma, nel frattempo, inizia a sospettare di Tamara e indaga su di lei; la cosa infastidisce molto Neal, convinto che Emma agisca così soltanto per gelosia. Uncino si allea con Greg e Tamara in cambio del loro aiuto per uccidere l'odiato Gold e finge dunque di voler collaborare con Regina: quest'ultima, ignara, conduce il pirata in una grotta sotto la biblioteca per prelevare l'innesco, dall'aspetto di un diamante nero, che attiverà la distruzione di Storybrooke e in cambio si fa consegnare da lui un braccialetto che apparteneva a Cora, così da avere un ricordo della madre. Non fidandosi comunque di Uncino, Regina lo costringe ad affrontare una rediviva Malefica, tornata in vita in seguito alla rottura del sortilegio; al suo arrivo dopo aver prelevato il diamante, però, Regina trova il pirata vivo e vegeto, che la consegna a Greg e Tamara. Regina non è in grado di difendersi a causa del braccialetto, in realtà un trucco che l'ha privata dei suoi poteri: la donna viene così catturata e scopre che il piano di Greg e Tamara è distruggere Storybrooke.

Seconda stella a destraModifica

TramaModifica

Passato. Baelfire, abbandonato da suo padre, precipita nel vortice aperto dal fagiolo magico e si ritrova nella Londra vittoriana, venendo accolto dalla famiglia Darling. Una sera, Wendy, la figlia dei padroni di casa, confida a Baelfire di essere spesso visitata durante la notte da un'Ombra che la invita a seguirla in un luogo incantato, l'Isola Che Non C'è, dove i bambini possono vivere liberi dalle imposizioni degli adulti; Baelfire, allora, le rivela di provenire dal mondo delle fiabe e la mette in guardia sui pericoli della magia, ma Wendy ignora i suoi consigli e una notte segue l'Ombra sull'Isola Che Non C'è. Al suo ritorno, Wendy è sconvolta: ha infatti scoperto che i ragazzi sono trattenuti sull'isola contro la propria volontà e che l'Ombra l'ha lasciata andare soltanto perché vuole un maschio. Wendy ora teme che l'Ombra tornerà per rapire i suoi due fratellini, e in effetti l'entità si ripresenta per portare via Michael, il più piccolo dei fratelli di Wendy; Baelfire, allora, decide di sacrificarsi per il bene dei Darling e, dopo aver ringraziato Wendy per tutto ciò che ha fatto per lui, si lascia prendere dall'Ombra. Giunto sull'Isola Che Non C'è, Baelfire riesce a sfuggire all'Ombra e precipita in mare, venendo ripescato dalla nave di Capitan Uncino.

Presente. Regina è prigioniera di Greg e Tamara, che la torturano per scoprire i segreti della magia di Storybrooke, così da distruggere la città: i due, infatti, appartengono ad una misteriosa organizzazione il cui scopo è eliminare ogni traccia di magia dal mondo reale. Emma, nel frattempo, è sempre più sospettosa nei confronti di Tamara, ma Neal non vuole sentire ragioni e persino David e Mary Margaret sono molto scettici; la scomparsa di Regina e un maldestro tentativo di Greg e Tamara di accusarla della distruzione della piantagione di fagioli magici, tuttavia, confermano la teoria di Emma. Grazie ad un incantesimo di Gold, Mary Margaret riesce a localizzare Regina, rinchiusa in un magazzino al porto di Storybrooke, e gli eroi riescono a liberarla. Neal viene ferito da Tamara e precipita in un portale creato dalla donna utilizzando un fagiolo magico; prima di scomparire al di là della soglia, Neal riesce a confessare ad Emma di amarla ancora. Regina riacquista i propri poteri grazie alla Fata Turchina e avverte gli eroi che Greg e Tamara, datisi alla macchia, sono in possesso del diamante nero in grado di distruggere Storybrooke e purtroppo non c'è alcun modo di fermarli. Greg visita la tomba del padre, ucciso da Regina anni prima, dopodiché viene informato da Tamara del nuovo ordine ricevuto dall'organizzazione: attivare il diamante e distruggere immediatamente Storybrooke.

E poi dritto fino al mattinoModifica

TramaModifica

Passato. Capitan Uncino accoglie Baelfire sulla Jolly Roger; quando scopre che il ragazzo è figlio di Tremotino, il pirata decide comunque di tenerlo con sé perché sa che in questo modo arriverà ad incontrare il Signore Oscuro e lo protegge dai Bimbi Sperduti, incaricati dall'Ombra di riportarlo sull'Isola Che Non C'è. Con il passare del tempo, Baelfire si lega sempre di più ad Uncino, ma un giorno il ragazzo trova un ritratto di sua madre Milah e, furioso, accusa il capitano di averla uccisa: Tremotino, infatti, gli aveva mentito sostenendo che Milah fosse morta per mano di un pirata. Uncino gli svela come sono andate davvero le cose, ma Baelfire decide comunque di lasciare la Jolly Roger per non essere usato come strumento di vendetta da Uncino, comunque responsabile di aver distrutto la sua famiglia; Uncino, che si è sinceramente affezionato al ragazzo, tenta di convincerlo a restare assieme a lui, ma Baelfire rifiuta e il pirata, rancoroso, lo consegna infine ai Bimbi Sperduti. Baelfire viene condotto sull'Isola Che Non C'è, ma si scopre che non è lui il ragazzo che l'Ombra stava cercando: il disegno che mostra il ragazzo in questione, infatti, ritrae Henry Mills. Il capo dei Bimbi Sperduti, pur deluso, è convinto che colui che stanno cercando prima o poi si mostrerà e invita i compagni a non perdersi d'animo perché "Peter Pan non fallisce mai".

Presente. Greg e Tamara attivano il diamante nero: Storybrooke scomparirà e con essa tutti i suoi abitanti con l'eccezione del solo Henry, che sopravviverà perché nato nel mondo reale. Uncino, per salvarsi, finge di passare dalla parte degli eroi e li inganna, riuscendo a procurarsi un fagiolo magico con il quale fuggire da Storybrooke. Gold, grazie ad una pozione creata dalla Madre Superiora, riesce a far riacquistare a Lacey i suoi ricordi, e la ragazza torna così ad essere Belle, potendo trascorrere serenamente gli ultimi momenti assieme all'amato. Regina, decisa a dimostrare di essere finalmente cambiata, decide di sacrificarsi assorbendo l'energia del diamante per salvare la città; Emma, usando i suoi poteri, riesce ad aiutarla e a disattivare il diamante, salvando Storybrooke. Tutto sembra finito, ma si scopre che Greg e Tamara hanno usato il diamante come diversivo per arrivare al loro vero obiettivo, ossia Henry: i due, approfittando della confusione, rapiscono dunque il ragazzo e si gettano in un portale creato utilizzando l'ultimo fagiolo magico. Gli eroi non hanno modo di seguirli, ma inaspettatamente Uncino ritorna a bordo della Jolly Roger: il pirata, infatti, si è pentito delle proprie azioni e vuole aiutarli a trovare Henry, che ha scoperto essere figlio di Baelfire. Emma, Mary Margaret, Regina e David s'imbarcano dunque sulla Jolly Roger assieme a Gold, che ha deciso di mettere temporaneamente da parte i propri contrasti con Uncino per salvare il nipote; Uncino lancia in mare il fagiolo che aveva rubato e gli eroi attraversano il portale, diretti verso l'Isola Che Non C'è.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Amanda Kondolojy, ABC Announces Premiere Dates for Modern Family, Revenge, DWTS:All Stars, Greys Anatomy, Once Upon a Time & More, TV by the Numbers, 26 luglio 2012. URL consultato il 23 settembre 2012.
  2. ^ Paolino, C'era una volta, la seconda stagione su Fox, TV Blog, 22 gennaio 2013. URL consultato il 14 maggio 2013.
  3. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon A Time', 'The Simpsons', 'Bob's Burgers' Adjusted Up; '666 Park Avenue', '60 Minutes' Adjusted Down & Final Football Numbers, TV by the Numbers, 2 ottobre 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  4. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time' & 'The Amazing Race' Adjusted Up; '60 Minutes' Adjusted Down + Final Football Numbers, TV by the Numbers, 9 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'The Mentalist' Adjusted Up, 'Revenge' & '60 Minutes' Adjusted Down, TV by the Numbers, 16 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2012).
  6. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: '60 Minutes' & 'The Amazing Race' Adjusted Up, '666 Park Avenue' Adjusted Down + MLB and NFL Numbers, TV by the Numbers, 23 ottobre 2012. URL consultato il 23 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2012).
  7. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'The Amazing Race' Adjusted Up; 'America's Funiest Home Videos' Adjusted Down Plus Final World Series & Football Numbers, TV by the Numbers, 30 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'The Amazing Race' & 'Revenge' Adjusted Up; '60 Minutes', 'The Mentalist', '666 Park Ave' & 'American Dad' Adjusted Down, TV by the Numbers, 6 novembre 2012. URL consultato il 6 novembre 2012.
  9. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Revenge', 'The Mentalist' & 'The Amazing Race' Adjusted Up; '666 Park Avenue' & '60 Minutes' Adjusted Down, TV by the Numbers, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  10. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time', 'Family Guy' & 'The Cleveland Show' Adjusted Up; 'The Good Wife' & '60 Minutes' Adjusted Down, TV by the Numbers, 27 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  11. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'American Dad' Adjusted Up, '666 Park Avenue' Adjusted Down + Unscambled CBS Ratings & Final Football Numbers, TV by the Numbers, 4 dicembre 2012. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  12. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Family Guy', 'Revenge' & 'The Biggest Loser' Adjusted Up; 'The Simpsons' Adjusted Down Plus Final Football Numbers, TV by the Numbers, 8 gennaio 2013. URL consultato il 9 gennaio 2013.
  13. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings:'Family Guy' & 'The Mentalist' Adjusted Up; '60 Minutes', 'The Cleveland Show' & 'Happy Endings' Adjusted Down + Final Golden Globes Numbers, TV by the Numbers, 15 gennaio 2013. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  14. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Hawaii Five-0' Adjusted Up Plus Final Football Numbers, TV by the Numbers, 23 gennaio 2013. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  15. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Family Guy' & 'The Cleveland Show' Adjusted Up; 'The Simpsons', '60 Minutes' & 'Revenge for Real' Adjusted Down, TV by the Numbers, 12 febbraio 2013. URL consultato il 14 febbraio 2013.
  16. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time' & The Mentalist' Adjusted Up; 'The Good Wife' & 'Bob's Burgers' Adjusted Down, TV by the Numbers, 20 febbraio 2013. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  17. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time', 'The Amazing Race', 'Celebrity Apprentice', 'Red Widow', 'The Cleveland Show', 'America's Funniest Home Videos' Adjusted Up; '60 Minutes', 'The Simpsons' Adjusted Down, TV by the Numbers, 5 marzo 2013. URL consultato il 5 marzo 2013.
  18. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time', 'Family Guy', 'Celebrity Apprentice' & 'The Mentalist' Adjusted Up; 'Red Widow' Adjusted Down, TV by the Numbers, 12 marzo 2013. URL consultato il 12 marzo 2013.
  19. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time', 'The Amazing Race', 'Family Guy', 'The Cleveland Show, 'The Simpsons, 'Bob's Burgers' & 'The Mentalist' Adjusted Up, TV by the Numbers, 19 marzo 2013. URL consultato il 19 marzo 2013.
  20. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Once Upon a Time' & 'Celebrity Apprentice' Adjusted Up + Unscrambled CBS, TV by the Numbers, 26 marzo 2013. URL consultato il 26 marzo 2013.
  21. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Remember Sunday' Adjusted Down; No Adjustment for 'Once Upon a Time' or 'The Amazing Race', TV by the Numbers, 23 aprile 2013. URL consultato il 23 aprile 2013.
  22. ^ (EN) Sara Bibel, Sunday Final Ratings: 'Family Guy', 'The Simpsons', 'The Amazing Race', 'The Mentalist', 'Celebrity Apprentice' & 'America's Funniest Home Videos' Adjusted Up, TV by the Numbers, 30 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2013.
  23. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'The Amazing Race' & 'Celebrity Apprentice' Adjusted Up; 'Red Widow' Adjusted Down + Final FOX Numbers, TV by the Numbers, 7 maggio 2013. URL consultato il 7 maggio 2013.
  24. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Sunday Final Ratings: 'Survivor', 'Once Upon a Time', 'The Simpsons' & 'Revenge' Adjusted Up, TV by the Numbers, 14 maggio 2013. URL consultato il 14 maggio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione