Apri il menu principale
Ete Morto
StatoItalia Italia
RegioniMarche Marche
Lunghezza40 km
Portata mediacirca 3 m³/s
Altitudine sorgente500 m s.l.m.
NasceSant'Angelo in Pontano
Sfocianel Chienti

L'Ete Morto è un fiume della regione Marche, affluente di destra del fiume Chienti.

Il fiume, dalle caratteristiche di torrente, nasce nei pressi del comune di Sant'Angelo in Pontano, in provincia di Macerata, e nel suo percorso di circa 40 km attraversa quasi esclusivamente la provincia di Fermo. Tra gli altri tocca il paese di Francavilla d'Ete.

Costituisce però, nel suo tratto pressoché iniziale, il confine tra le province di Macerata e Fermo.

Giunto a valle di Casette d'Ete, affluisce nel fiume Chienti, che dopo pochi chilometri sfocia nel mare Adriatico.

Proprio a ridosso del punto di confluenza nel Chienti, s'incontra l'Abbazia di Santa Croce al Chienti.

L'Ete Morto ha una portata d'acqua generalmente molto scarsa. In caso di maltempo, però, è soggetto a gravi esondazioni (1999, 2000, 2004, 2011), che in alcuni casi (2011) hanno prodotto anche vittime.[1] Vuole una leggenda locale che in questi frangenti il torrente si vendichi della deviazione del suo corso nel XVIII secolo.[2]

Comuni attraversatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Avvenire. Quanti morti per ettaro servono perché finalmente si faccia prevenzione?[collegamento interrotto]
  2. ^ Inform@zione.TV. I morti, i danni, le macerie

Voci correlateModifica

  Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche