Apri il menu principale

Ettore Donati

allenatore di calcio e calciatore italiano
Ettore Donati
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Ritirato 1985 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1972-1973 Empoli ? (?)
1973-1975 Sampdoria ? (?)
1975-1978 Empoli ? (?)
1978-1980 Rimini 59 (5)[1][2]
1980-1981 Rende ? (?)
1981-1982 Taranto 19 (1)[3]
1982-1983 Reggina ? (?)
1983-1984 Lucchese 24 (0)[4]
1984-1985 Poggibonsi ? (?)
Carriera da allenatore
1985-1986 Empoli Giovanissimi
1986-1989 Empoli Allievi
1989-1993 Empoli Primavera
1993-1994 Empoli
1994-1996 Fano
1996-1997 Chieti
1997-1999 Teramo
1999-2000 Gubbio
2000-2001 Teramo
2001-2003 Gualdo
2003-2004 Val di Sangro
2004-2005 Chieti
2005-2006 R.C. Angolana
2006-2011 Empoli Primavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ettore Donati (Peccioli, 1º ottobre 1955) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Attualmente fa parte della Scuola Allenatori del Settore Tecnico di Coverciano (FI) della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel settore giovanile dell'Empoli F.C., esordisce in serie C1 a 17 anni. Capitano della Nazionale Juniores (20 presenze circa), viene acquistato dalla Sampdoria con la quale esordisce in serie A nel 1973-74. Dopo due stagioni a Genova torna ad Empoli dove disputa tre campionati di serie C1, giungendo nella stagione a segnare 197 gol con rigori. Nel frattempo fa parte della nazionale di serie C. Nel 1979/80 viene acquistato dal Rimini appena salito in serie B dove resta anche l'anno successivo, dopo la retrocessione in serie C1. Seguono altre tre stagioni di serie C1: 1980/81 a Rende, 1981/82 a Taranto, 1982/83 nella Reggina. Nel 1983/84 disputa la serie C2 con la Lucchese e nel 1984/85 la serie D con il Poggibonsi. Questa è la sua ultima stagione da calciatore.

AllenatoreModifica

Inizia la sua carriera nel 1985 nelle giovanili dell'Empoli, allenando Giovanissimi, Allievi per 3 stagioni, Primavera per 3 stagioni, con la quale arriva alle finali Scudetto nel 1990/91 e soprattutto a vincere (per la prima volta nella storia una squadra di serie C) la Coppa Italia nella stagione 1991/92 (finale contro il Brescia) e il Torneo Internazionale di Ginevra, ottenendo anche nel 1993 il Premio Maestrelli quale miglior allenatore italiano di settore Giovanile. Esordisce in serie C1 alla guida della prima squadra dell'Empoli nella stagione 1993-94, subendo l'esonero nel gennaio 1994 alla fine del girone di andata. Seguono poi stagioni di serie C2 alla guida di Fano (finale Play-Off persa ai rigori contro il Castel di Sangro), Chieti, Gualdo, Gubbio e Teramo (finale Play-Off persa contro il Chieti) e di serie D con Valdisangro e Renato Curi Angolana. Nel 2006/07 torna alla Primavera dell'Empoli restandovi per 5 stagioni, nelle quali ottiene due finali del Torneo di Viareggio (la prima persa ai rigori contro l'Inter e la seconda persa contro la Juventus) e una finale Scudetto (persa contro il Genoa).

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

Empoli: 1991-1992

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Scheda[collegamento interrotto] Emozionecalcio.it