Fabio Panetta

economista e banchiere italiano

Fabio Panetta (Roma, 1º agosto 1959) è un economista e banchiere italiano, già Direttore generale della Banca d'Italia e Presidente dell'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (IVASS),[1] membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea, dal 1º novembre 2023 è il Governatore della Banca d'Italia.[2]

Fabio Panetta

Governatore della Banca d'Italia
In carica
Inizio mandato1º novembre 2023
PredecessoreIgnazio Visco

Membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea
Durata mandato1º gennaio 2020 –
31 ottobre 2023
PresidenteChristine Lagarde
PredecessoreBenoît Cœuré
SuccessorePiero Cipollone

Direttore generale della Banca d'Italia
Durata mandato10 maggio 2019 –
31 dicembre 2019
PredecessoreSalvatore Rossi
SuccessoreDaniele Franco

Vicedirettore generale della Banca d'Italia
Durata mandato8 ottobre 2012 –
9 maggio 2019
Vice diFabrizio Saccomanni
Salvatore Rossi
PredecessoreAnna Maria Tarantola
SuccessoreAlessandra Perrazzelli

Dati generali
Titolo di studio
  • Laurea in Economia e Commercio
  • MSc in Monetary Economics
  • PhD in Economics and Finance
Università
ProfessioneBanchiere

Biografia modifica

Nato a Roma nel 1959, dopo la laurea in Economia e Commercio alla Luiss Guido Carli nel 1982, ha conseguito il Master of Science in Monetary Economics presso la London School of Economics e poi un PhD in Economics and Finance alla London Business School.[3]

Iniziò a lavorare nella Banca d'Italia nel 1985, sotto la governance di Carlo Azeglio Ciampi, nella sua divisione monetaria e finanziaria, di cui diventa il capo nel 1999.[4]

 
Fabio Panetta nel 2007.

Nel 2007 viene nominato capo del Servizio Studi di Congiuntura e Politica monetaria di Banca d'Italia, e nel 2011 direttore centrale per il coordinamento della partecipazione della Banca d'Italia all'Eurosistema, mentre è stato dal 2010 al 2012 direttore responsabile del Rapporto sulla stabilità finanziaria.[4]

Dall'8 ottobre 2012 al 9 maggio 2019 è stato vice-direttore generale della Banca d'Italia. Ha svolto incarichi di rilievo e rappresentato la Banca d'Italia in numerose istituzioni europee e internazionali, tra cui l'OCSE, il FMI, il G10 la BCE e la BRI. Inoltre è membro del direttorio di Banca d'Italia e di quello dell'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni nonché membro del consiglio di amministrazione della Banca dei regolamenti internazionali e supplente del Governatore nel consiglio direttivo della BCE.

Il 10 maggio 2019 viene nominato direttore generale della Banca d'Italia e presidente dell'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.[5] È anche membro del Consiglio di vigilanza del Meccanismo di vigilanza unico europeo divenuto pienamente operativo dal 4 novembre 2014.[6]

Il 1º gennaio 2020 diventa membro del comitato esecutivo della Banca Centrale Europea (BCE).[7]

Durante la formazione del governo presieduto da Giorgia Meloni, Panetta è stato indicato come Ministro dell'economia e delle finanze, ma ciò non ha avuto seguito.[8]

Il 27 giugno 2023 il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e con il parere favorevole all'unanimità del Consiglio superiore della Banca d'Italia, approva la designazione di Panetta come governatore della Banca d'Italia, che succede ad Ignazio Visco a partire dal 1º novembre.[4][9]

È autore di numerose ricerche in economia finanziaria e monetaria apparse su riviste scientifiche internazionali, quali The American Economic Review, European Economic Review, The Journal of Finance, Journal of Money, Credit and Banking, Journal of Banking and Finance, Economic Notes, Moneta e Credito, Giornale degli economisti.

Controversie modifica

Nel 2014 Massimo Carminati, intercettato nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale, ha affermato di aver conosciuto Panetta in gioventù a causa di una comune militanza politica:

«Il discorso è che io conosco questi, io c'ho fatto politica ma poi ognuno ha preso la strada, ahò, c'è chi ha fatto politica… capito? Chi è diventato un bandito da strada… chi si è laureato. A quei tempi ci stava gente che adesso sta nell'ufficio studi della Banca d'Italia, che stavamo insieme a fare politica quando eravamo ragazzini, ci sta Fabio Panetta che è il numero tre della Banca centrale europea, l'unico della Banca d'Italia che si è portato dietro Mario Draghi: io ci ho fatto insieme le vacanze per tutta la vita, è uno dei miei migliori amici, mi ha chiamato proprio dopo l'articolo[10] e mi ha detto: "A Ma', sei sempre rimasto il solito bandito da strada" e io gli ho detto: "Sì, tu sei sempre rimasto il solito str**** che stai lì a leccare il c*** alla Bce a Francoforte". È a Francoforte, tu pensa te.»

Panetta ha smentito, nei termini che seguono, sia di aver avuto contatti con Carminati in periodi successivi alla giovanile conoscenza sia di aver militato politicamente:

«Ho conosciuto Massimo Carminati da ragazzo tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta, nel periodo tra il liceo e l'università, quando abitavamo nel quartiere romano dell'EUR. Da allora non abbiamo più avuto rapporti: non l'ho più visto o sentito — neanche telefonicamente — da trent'anni. La presunta telefonata è pertanto frutto di millanteria. Non ho mai fatto politica, neanche da ragazzo.[11]»

Opere modifica

Libri modifica

  • Il sistema bancario italiano negli anni novanta: gli effetti di una trasformazione, (Il Mulino, 2004)
  • Il sistema finanziario e il Mezzogiorno. Squilibri reali e divari finanziari (con L. Cannari, Cacucci, 2006)

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ Banca d'Italia, Banca d'Italia - Fabio Panetta, su www.bancaditalia.it. URL consultato il 16 luglio 2023.
  2. ^ Fabio Panetta Governatore della Banca d'Italia dal 1º novembre 2023, su bancaditalia.it.
  3. ^ Panetta, Fabio nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 6 ottobre 2022.
  4. ^ a b c Chi è Fabio Panetta, il prossimo governatore della Banca d'Italia, su Il Post, 28 giugno 2023. URL consultato il 5 luglio 2023.
  5. ^ Fabio Panetta è il nuovo direttore generale di Banca d'Italia, su Il Post, 29 marzo 2019. URL consultato il 5 luglio 2023.
  6. ^ Consiglio di Vigilanza della BCE, Meccanismo unico di vigilanza della BCE. URL consultato il 15 maggio 2019.
  7. ^ Bce: ufficializzata la nomina di Panetta nel board esecutivo - Europa, su ANSA.it, 19 dicembre 2019. URL consultato il 27 giugno 2023.
  8. ^ Governo, totoministri: l'ipotesi Panetta ora può sfumare. Pera alle Riforme e Pontecorvo alla Difesa. E c'è un nome nuovo per la Salute, su Il Fatto Quotidiano, 30 settembre 2022. URL consultato il 5 luglio 2023.
  9. ^ Panetta sarà il nuovo governatore di Bankitalia - Politica, su Agenzia ANSA, 27 giugno 2023. URL consultato il 27 giugno 2023.
  10. ^ Probabilmente fa riferimento all'inchiesta I quattro Re di Roma di Lirio Abbate pubblicata su L'Espresso nel 2012.
  11. ^ Lirio Abbate, L'intoccabile, in I Re di Roma, 4ª ed., Milano, Chiarelettere, 2015, pp. 29-30, ISBN 978-88-6190-706-5.
  12. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN45408619 · ISNI (EN0000 0000 6687 430X · LCCN (ENno96042423 · GND (DE130421480 · J9U (ENHE987007449719105171