Faloppia

torrente italo-svizzero, affluente del Breggia
Faloppia
StatiItalia Italia
Svizzera Svizzera
Suddivisioni  Lombardia
  Ticino
Lunghezza9,3 km
Bacino idrografico21 km² circa
Nascepresso Faloppio
45°48′34.47″N 8°58′10.94″E / 45.809574°N 8.969705°E45.809574; 8.969705
Sfocianel Breggia a Chiasso
45°50′22.88″N 9°02′07.31″E / 45.839689°N 9.035364°E45.839689; 9.035364

Il Faloppia è un torrente che scorre tra Lombardia (Italia) e Canton Ticino (Svizzera).

IdrografiaModifica

Il torrente nasce in Italia tra i comuni di Uggiate Trevano e Faloppio (dal quale prende il nome). Nel suo corso italiano forma la Val dei Mulini (da non confondersi con la Valmulini, valle della città di Como, formata dal Fiume Aperto) attraversando i comuni italiani di Drezzo, Faloppio, Uggiate Trevano, Ronago e Parè (provincia di Como).

Dopo aver varcato il confine con la Svizzera non lontano dal valico di Ponte Faloppia,[1] il Faloppia attraversa i comuni di Balerna, Morbio Inferiore e Chiasso (distretto di Mendrisio).[2] Per gran parte del suo percorso in terra elvetica il suo alveo è coperto, con la sola parte a cielo aperto situata fra le Vie Milano e Antonio Chiesa, nei pressi dello smistamento merci di Chiasso. Subito dopo, vira verso Nord-Est, per raggiungere il Breggia all'altezza della dogana merci di Brogeda.

NoteModifica

  1. ^ RSINews, l’informazione della Radiotelevisione svizzera, Ingenti danni nel Mendrisiotto, su rsi. URL consultato il 27 luglio 2021.
  2. ^ https://parcosorgentilura.it/reticolo-idrico/

Collegamenti esterniModifica