Apri il menu principale
Farigliano
comune
Farigliano – Stemma
Farigliano – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
SindacoMirco Spinardi (Lista Civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate44°31′N 7°55′E / 44.516667°N 7.916667°E44.516667; 7.916667 (Farigliano)Coordinate: 44°31′N 7°55′E / 44.516667°N 7.916667°E44.516667; 7.916667 (Farigliano)
Altitudine263 m s.l.m.
Superficie16,44 km²
Abitanti1 756[1] (28-2-2017)
Densità106,81 ab./km²
FrazioniCalcinerà, Mellea Soprana, Mellea Sottana, Moncucco, Naviante, Spinardi, Viaiano
Comuni confinantiBelvedere Langhe, Carrù, Clavesana, Dogliani, Lequio Tanaro, Piozzo
Altre informazioni
Cod. postale12060
Prefisso0173
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004086
Cod. catastaleD499
TargaCN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantifariglianesi
PatronoSan Nicola
Giorno festivo6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Farigliano
Farigliano
Farigliano – Mappa
Posizione di Farigliano nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Farigliano (Farjan in piemontese) è un comune italiano di 1.756 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte.

Indice

StoriaModifica

Sono presenti alcuni resti di un castello di epoca medioevale. Si pensa che anticamente a guardia di esso ci fosse un dragone dalle 3 teste e dalla forza di 1000 persone per ogni testa, per cui venne così chiamato dagli abitanti del posto "il 3000".[senza fonte]

Il 5 luglio 1944, le truppe nazifasciste per rappresaglia saccheggiarono e incendiarono il paese. Due i civili uccisi: Giovanni Mancardi e Giovanni Taricco. Le case incendiate e danneggiate furono circa 250.[2]

Nel novembre 1994, la parte bassa del paese subì pesantissimi danni per lo straripamento del fiume Tanaro: il fiume provocò anche il crollo del "Ponte Maccagno", che collegava Farigliano al paese di Piozzo.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Farigliano sono 185[4], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[5]:

  1. Albania, 84
  2. Romania, 24

Cultura - Luoghi d'interesse - EventiModifica

La Biblioteca civica comunale "Nicola e Beppe Milano" in piazza San Giovanni, dispone di circa diecimila volumi, in prevalenza di narrativa e saggistica. L'annessa sala polivalente può ospitare manifestazioni culturali e può essere utilizzata, inoltre, per convegni, congressi e dalle associazioni di volontariato.[6] Ogni anno nella prima settimana di dicembre ha luogo a Farigliano "la fiera dei puciu e di san Nicolao".[7] I puciu sono i frutti del nespolo comune, tipico della Bassa Langa, e da non confondere col Nespolo del Giappone.

Località e frazioniModifica

Masanti, Mellea, Moncucco, Naviante, Viaiano.[8]

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2009 13 luglio 2013 Domenico Milano Lista civica Sindaco [9]
5 agosto 2013 25 maggio 2014 Giacolino Gillardi Lista civica Sindaco F.F. [10]
26 maggio 2014 in carica Mirco Spinardi Lista civica Sindaco

GemellaggiModifica

Farigliato è gemellato con:

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Farigliano, 5 luglio 1944, su www.farigliano5luglio44.blogspot.it. URL consultato il 15 aprile 2015.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 22 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  5. ^ Dati superiori alle 20 unità
  6. ^ a b Fonte: Sito istituzionale del Comune di Farigliano, link in Collegamenti esterni.
  7. ^ La fiera dei puciu a Farigliano, sito "piemonte in festa.com".
  8. ^ Scheda di Farigliano nel sito "Comuni-italiani.it". URL consultato il 22 agosto 2014.
  9. ^ Deceduto durante la carica amministrativa
  10. ^ Decereto del Presidente della Repubblica del 05/08/2013 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n°198 del 24/08/2013, su gazzettaufficiale.biz. URL consultato il 7 dicembre 2013.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN237481736
  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo