Federica Augusta Sofia di Anhalt-Bernburg

nobile tedesca
Federica Augusta Sofia di Anhalt-Bernburg
Frederica Anhalt-Bernburg by Tischbein.jpg
Principessa consorte di Anhalt-Zerbst
Nascita Bernburg, Anhalt, Sacro Romano Impero, 28 agosto 1744
Morte Coswig, Anhalt, Sacro Romano Impero, 12 aprile 1827
Padre Vittorio Federico, principe di Anhalt-Bernburg
Madre Albertina di Brandeburgo-Schwedt
Consorte di Federico Augusto, principe di Anhalt-Zerbst

Federica Augusta Sofia di Anhalt-Bernburg (Bernburg, 28 agosto 1744Coswig, 12 aprile 1827) Terza figlia del principe Vittorio Federico di Anhalt-Bernburg e di Albertina di Brandeburgo-Schwedt (1712–1750), era cognata della zarina Caterina II. Dall'aprile 1793 all'ottobre 1806 amministrò la signoria di Jever.

BiografiaModifica

Il 22 maggio 1764 sposò nel castello di Ballenstedt Federico Augusto, principe di Anhalt-Zerbst e fratello di Caterina II di Russia. A causa di alcuni gravi disaccordi del marito con la Prussia, questi non poteva più, dal 1758, risiedere nei suoi possedimenti.

Dopo aver risieduto presso diverse corti di principi elettori, la copia si trasferì nel febbraio 1765 a Basilea, ove abitarono la Mitzsche Haus sul Petersgraben. Con personalità contemporanee di Basilea, come Isaak Iselin (1728-1782) e Peter Ochs, la principessa poté curare intensi contatti. Infine si dedicò al primo volume della sua Storia della città e della campagna di Basilea (1786).

Mentre il marito già nel 1780 aveva lasciato la città a causa di contrasti con il magistrato, trasferendosi in Lussemburgo, la principessa lasciò Basilea solo nel 1791, dopo 26 anni di esilio.

A Jever apprese nel marzo del 1793 della morte del marito e poche settimane dopo aver assunto l'amministrazione delle sue terre. Ella condusse questo incarico con oculatezza e spirito di riforma fino all'occupazione della zona di Jever da parte della truppe napoleoniche nell'ottobre del 1806.

Dopo la sua rinuncia all'incarico Federica Augusta tornò al castello di Coswig ove trascorse gli ultimi anni della sua vita insieme alla sorella Cristina di Schwarzburg-Sondershausen (1746-1823). Qui morì, senza aver avuto figli, il 12 aprile 1827.

BibliografiaModifica

(in lingua tedesca salvo diverso avviso)

  • Fissen, Karl: Das alte Jever. Jever 1981.
  • Ders.: 1000 Jahre Jever, 400 Jahre Stadt. Teil 2. Jever 1936.
  • Jenny, Hans A.: Basler Anekdoten. Basel 1990.
  • Meier, Eugen A.: Freud und Leid (2. Band). Basel 1983.
  • Schmidt, Johann Heinrich: Trauerrede am Sarge der weiland Durchlauchtigsten verwittw. Frau Fürstin von Anhalt-Zerbst, geb. Fürstin von Anhalt-Bernburg. Wittenberg 1827.
  • Werner, Ernst: Geschichte der Stadt Coswig/Anhalt. Coswig 1929.
  • Ysker, Kriemhild: Das Leben der Fürstin Friederike Auguste Sophie von Anhalt-Zerbst, geborene Prinzessin von Anhalt-Bernburg (1744-1827) . In: Der Historien-Kalender auf das Jahr 1996 (159/1995), S. 52-69.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305267325 · GND (DE104259225X
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie