Apri il menu principale

Federico Sigismondo di Prussia

Federico Sigismondo di Prussia
Principe di Prussia
Nome completo Joachim Viktor Wilhelm Leopold Friedrich Sigismund von Preußen
Nascita Castello di Glienicke, Berlino, 17 dicembre 1891
Morte Lucerna, 6 luglio 1927
Sepoltura Castello di Glienicke
Casa reale Hohenzollern
Padre Federico Leopoldo di Prussia
Madre Luisa Sofia di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
Consorte Maria Luisa di Schaumburg-Lippe
Figli Luisa Vittoria
Federico Carlo
Religione Protestantesimo

Gioacchino Vittorio Guglielmo Leopoldo Federico Sigismondo di Prussia (Berlino, 17 dicembre 1891Lucerna, 6 luglio 1927) era un principe prussiano.

BiografiaModifica

Federico Sigismondo era il figlio secondogenito, ma primo figlio maschio, del principe Federico Leopoldo di Prussia, e di sua moglie, la principessa Luisa Sofia di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg, sorella dell'imperatrice Augusta Vittoria.

Carriera militareModifica

Come alcuni altri membri degli Hohenzollern, come il principe Enrico di Prussia, Federico Sigismondo era molto interessato all'aviazione[1]. Nel 1911, iniziò a costruire un aeroplano al Castello di Glenicke, con la speranza di provarlo la primavera successiva[1]. Nel 1917, lui e il fratello Federico Carlo si unirono all'aviazione tedesca[2]. Più tardi quell'anno, suo fratello morì per le ferite di guerra.

MatrimonioModifica

Sposò, il 27 aprile 1916 al Castello di Glienicke, la principessa Maria Luisa di Schaumburg-Lippe (10 febbraio 1897-1 ottobre 1938), figlia di Federico di Schaumburg-Lippe e della principessa Luisa di Danimarca. Ebbero due figli[3]:

  • Luisa Vittoria Margherita Antonietta Sieglinde Alessandrina Stefania Thyra (23 agosto 1917-23 marzo 2009), sposò Hans Reinhold, ebbero un figlio;
  • Federico Carlo Vittorio Stefano Christian (13 marzo 1919-19 giugno 2006), sposò in prime nozze Lady Hermione Mary Morton Stuart[4], non ebbero figli, e in seconde nozze Adelheid von Bockum-Dolffs, non ebbero figli.

Lui e sua moglie erano grandi amanti dell'equitazione e dei cavalli, ed era considerato uno dei migliori cavallerizzi in Germania[3]. La coppia trascorreva la maggior parte del tempo allevando e addestrando i cavalli nella tenuta in Meclemburgo, così come nella loro tenuta del castello di Glienicke, vicino a Potsdam[3]. Lui e sua moglie erano molto amati dalla società, e Federico Sigismondo era popolare tra il popolo tedesco[5].

MorteModifica

Il 5 luglio 1927, all'età di 35 anni, a Lucerna Federico Sigismondo cadde da cavallo[3][5]. Stava cavalcando in un torneo internazionale; mentre stava facendo un salto difficile, cadde e il suo piede si incastrò in una staffa[3][5]. Prima di liberarsi, il cavallo lo colpì al petto più volte, rompendo cinque costole e provocandogli altre ferite[3][5]. Fu portato di corsa in un vicino ospedale, dove morì il giorno seguente a causa delle ferite riportate[3].

Il suo corpo fu riportato a Potsdam, dove si svolse un funerale cerimoniale. Erano presenti importanti membri della dinastia degli Hohenzollern, tra cui l'ex principe ereditario Guglielmo e suo fratello, il principe Eitel Federico di Prussia[5]. Fu sepolto al castello di Glienicke, accanto alla sorella Vittoria Margherita[6].

Onorificenze[7]Modifica

NoteModifica

  1. ^ a b Prince Builds An Aero, in The Washington Post, Berlin, 20 febbraio 1911.
  2. ^ Princes Join Aero Corps, in The Washington Post, Amsterdam, 16 gennaio 1917.
  3. ^ a b c d e f g Prince Sigismund Dies After Riding Accident, in The New York Times, Berlin, 7 luglio 1927.
  4. ^ Lady Hermione Stuart Wed to German Prince, in The New York Times, Berlin, 14 dicembre 1961.
  5. ^ a b c d e Prussian Prince Dies; Hurt in Tournament, in The Washington Post, Lucerne, Switzerland, 7 luglio 1927.
  6. ^ German Prince's Body Is Brought To Potsdam, in The New York Times, Berlin, 1º luglio 1927.
  7. ^ Schench, G. Handbuch über den Königlich Preuβischen Hof und Staat fur das Jahr 1908. Berlin, Prussia, 1907.

BibliografiaModifica

  • Zivkovic, Georg: Heer- und Flottenführer der Welt. Biblio Verlag, Osnabrück, 1971 S. 427-428 ISBN 3-7648-0666-4
  • C. Arnold McNaughton: The Book of Kings: A Royal Genealogy, in 3 volumes (London, U.K.: Garnstone Press, 1973), volume 1, page 67.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80440159 · ISNI (EN0000 0000 5638 2141 · GND (DE1013813995 · WorldCat Identities (EN80440159