Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil

militare e politico spagnolo

Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil (Madrid, 23 luglio 1910Madrid, 6 novembre 1994) è stato un generale e politico spagnolo.

BiografiaModifica

Militare di carriera. Dal 1936 partecipò alla guerra civile spagnola tra le file nazionaliste del Bando Nacional. Tenente generale dell'esercito, dal 1971 al 1974 è governatore generale del Sahara spagnolo.

Dal dicembre 1975 è stato Vicepresidente del Governo spagnolo e con delega agli affari della difesa con Carlos Arias Navarro, e supplente alla presidenza del Governo dal 1º luglio al 5 luglio 1976, durante la fase di transizione spagnola alla democrazia.

Esponente della destra militare, è confermato, a luglio, dal nuovo Presidente del Governo Adolfo Suárez, nello stesso incarico ricoperto nel precedente governo, ma entra presto in contrasto con il capo del Governo e deve dimettersi nel settembre 1976, perché contrario alla liberalizzazione dei sindacati e viene sostituito, nel ruolo che ricopriva nel Governo, dal capo di Stato maggiore generale Manuel Gutiérrez Mellado.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III
— 22 settembre 1976[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica